Facebook Collab

Facebook lancia Collab per fare musica insieme, ma distanti

In questo periodo di isolamento e distanziamento sociale, Facebook lancia un servizio per realizzare video musicali collaborativi
Facebook lancia Collab per fare musica insieme, ma distanti FASTWEB S.p.A.

Il gruppo di ricerca e sviluppo interno di Facebook, NPE Team, sta lanciando oggi un'altra nuova app chiamata Collab, che segue il lancio di un'altra nuova app di chiamate audio di gruppo, CatchUp. Con Collab, l'attenzione è ora tornata al video, e in particolare al concetto di guardare, mescolare e abbinare video originali insieme, a cominciare dalla musica.

Con Collab, gli autori possono registrare un proprio arrangiamento musicale o scorrere per scoprire gli arrangiamenti creati da altri, per costruire una composizione o un "collab". Sebbene ci siano alcuni elementi simili ai duetti di TikTok, la differenza è che tutti i video pubblicati su Collab possono essere mescolati e abbinati con altri. TikTok, invece, consente agli autori di controllare chi può duettare con loro. Collab, inoltre, è progettato solo per la realizzazione di video musicali originali per il momento, il che lo distingue da altre app video - tra cui TikTok, Dubsmash, Triller e altri, che consentono agli utenti di creare contenuti da brani popolari disponibili tramite un catalogo.

Nonostante sia focalizzato sulla musica, non dovrete necessariamente essere un musicista di talento, per pubblicare su Collab. È possibile partecipare facendo qualcosa di semplice, come battere il tempo sul tavolo, con un tamburello o anche solo con il piede. I musicisti potrebbero quindi utilizzare quel video insieme ai propri contenuti per costruire il loro "Collab". Le collaborazioni possono durare solo fino a 15 secondi, in quanto quest'app non è pensata per essere una piattaforma di produzione musicale professionale, ma piuttosto una piattaforma utilizzata per il divertimento e la sperimentazione.

Una volta che gli utenti avranno creato una collaborazione, potranno pubblicarla per consentire agli altri di guardarla nel feed dell'app o di remixarli ulteriormente. Tuttavia, la musica sottostante non potrà essere remixata, ma solo i video. La collaborazione risultante potrà anche essere pubblicata su altre piattaforme social, come Instagram, Facebook Stories e altri. L'app utilizza il documento di condivisione iOS, il che significa che si potrà persino esportare su TikTok.

Ci sono un certo numero di applicazioni esistenti che consentono agli utenti di collaborare con gli altri per creare musica, mescolando suoni, effettuando registrazioni e organizzando composizioni. Ma questi tendono ad essere programmi software per workstation audio digitale (DAW), o almeno quelli rivolti a musicisti semi professionisti e professionisti. Il Soundtrap di Spotify è un esempio. BandLab, Endless, Bandpass e Kompoz sono altri. Vampr, invece, aiuta i musicisti a scoprire nuovi collaboratori. Collab è più aperto agli utenti mainstream, compresi quelli che suonano per divertimento o sono solo fan della musica in generale. Facebook afferma di aver lavorato su Collab per alcuni mesi, ma ha accelerato il lancio considerando la situazione che vede ancora così tante persone chiuse in casa a causa della pandemia di coronavirus.

"Gli spazi digitali possono collegarci quando non possiamo stare insieme di persona, e Collab è un nuovo modo per creare insieme", ha detto un portavoce della società Facebook sul lancio. L'app, tuttavia, non è ancora pronta, motivo per cui è stata rilasciata oggi solo come beta e solo su invito. La società sottolinea che c'è ancora del lavoro da fare, per perfezionare l'esperienza dell'app, ma il team eseguirà l'iterazione sul prodotto e risponderà ai feedback degli utenti in futuro. Più persone saranno in grado di aderire a Collab in futuro, quando gli inviti potranno essere distribuiti liberamente.

Collab è solo l'ultima di una serie di novità realizzare dal NPE Team, che finora ha lanciato una manciata di app, tra cui il creatore di meme Whale, l'app per conversazioni Bump,  l'app musicale Aux, l'app video Hobbi, l'app per coppie Tuned, l'app per Apple Watch Kit e, proprio ieri, l'app di chiamata di gruppo CatchUp.

Prima di CatchUp, le app venivano lanciate con pochi sensazionalismi, ma ora Facebook annuncia sempre pubblicamente il loro debutto e risponde alle domande. Questo è un cambiamento nella strategia, per il team, che potrebbe indicare il desiderio di Facebook di capitalizzare la necessità degli utenti per nuove esperienze sociali e di intrattenimento mentre sono bloccati a casa a causa del COVID-19

Collab, per ora, è disponibile come beta solo su invito su iOS negli Stati Uniti e in Canada.

 

Fonte: techcrunch.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail