Facebook clubhouse

Facebook e la sua versione di Clubhouse

La versione concorrente di Clubhouse firmata Facebook somiglia molto all’attuale app social basata sull’audio
Facebook e la sua versione di Clubhouse FASTWEB S.p.A.

Facebook sta progettando un rivale di Clubhouse, secondo quanto riferito dal New York Times a febbraio. Ma come apparirà il prodotto o come funzionerà sono ancora domande senza risposta. Tuttavia, alcuni screenshot di un prodotto di Facebook, ancora in fase di sviluppo, mostrano quella che sembra essere un'esperienza di trasmissione audio dal vivo in estensione alle stanze Messenger esistenti, piuttosto che un'esperienza di app standalone. Facebook ha confermato a TechCrunch che le immagini sono davvero esempi degli esperimenti su una feature basata sull’audio in diretta, ma ha avvertito che non rappresentano ancora un prodotto live, in questo momento.

La società ha anche affermato che il dettaglio di come potrebbe apparire un prodotto in base a queste immagini non sarebbe accurato. Techcrunch ha deciso di pubblicarle comunque con l'avvertenza che, ovviamente, le funzionalità in fase di sviluppo sono molto diverse dai prodotti live. Qualunque cosa potrebbe ancora cambiare, da ora a un lancio pubblico.

Le foto stesse sono state condivise dallo sviluppatore mobile e dal reverse engineer Alessandro Paluzzi, che si è imbattuto negli sviluppi audio live di Facebook e negli esperimenti sull'interfaccia utente all'interno del suo codice dell'app Android. Come altri reverse engineer, Paluzzi scava nel codice per scoprire prodotti inediti in varie fasi di sviluppo. Alcuni dei prodotti che trova vengono testati e scartati, mentre altri riescono ad arrivare sul mercato.

Nel caso di Facebook, le immagini condivise mostrano un'opzione "Live Audio" per Messenger Rooms, il concorrente Facebook di Zoom lanciato per la prima volta lo scorso maggio. In quel periodo, le persone erano affamate di opzioni di chat video, prima che la stanchezza collettiva per Zoom si manifestasse. Ora abbiamo tutti voglia di spegnere i nostri schermi e affidarci a Clubhouse.

Attualmente, quando un utente Facebook crea una stanza su Rooms, di fatto apre una chat video di gruppo. Qui, amici e familiari possono virtualmente mostrarsi o guardare insieme i video di Facebook. Ma sebbene le stanze virtuali supportino fino a 50 persone, non sono pensate per offrire un'ampia esperienza di trasmissione pubblica.

Le nuove immagini mostrano un'espansione di Rooms, dove sarà possibile scegliere tra uno dei tre diversi "tipi" di stanze: una stanza video privata (molto simile a quella disponibile oggi) o una stanza audio pubblica o una audio privata. La stanza audio privata sarebbe solo un luogo per chattare con un gruppo di amici, mentre la stanza "Audio dal vivo" sarà una stanza solo audio in cui è possibile trasmettere a un gruppo più ampio di ascoltatori.

A quest'ultimo verrà assegnato il proprio Room Link, che i relatori potranno promuovere su Facebook - su Messenger, tramite un post di Facebook o all'interno di un gruppo Facebook - o in qualsiasi altro luogo sui social media e sul web.

Nel frattempo, Live Audio Room - che Paluzzi ha fornito con le immagini del volto di Mark Zuckerberg per rappresentare i vari profili degli utenti - assomiglia molto a Clubhouse. Gli altoparlanti sono mostrati nella parte superiore della stanza dove sono rappresentati con immagini di profilo circolare più grandi, mentre gli ascoltatori appaiono sotto. C'è anche una sezione "speaker seguiti" che guida la sezione del pubblico - ancora una volta, molto simile a Clubhouse.

Paluzzi afferma che il modo in cui viene sviluppato Live Audio Room, consentirebbe a chiunque su Facebook di unirsi ad una stanza, e quelle stanze potrebbero essere accessibili direttamente da Facebook stesso, quindi non dovrebbe essere necessario passare da Messenger per entrare in una stanza. Quando non viene allargata a schermo intero, la stanza mostra il titolo, il numero di speaker e gli ascoltatori totali in modo da avere un'idea della popolarità della stanza.

Ovviamente, ciò che Paluzzi ha scoperto non è un prodotto finale, ma solo un'interfaccia utente, sepolta nel codice e non funzionante. Facebook ha anche sottolineato che le immagini erano solo di esperimenti audio.

Le immagini sono comunque reali e rappresentano qualcosa che Facebook ha effettivamente progettato 

"Colleghiamo le persone attraverso le tecnologie audio e video da molti anni e siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per migliorare quell'esperienza per le persone", ha detto un portavoce di Facebook, commentando le immagini che Paluzzi ha pubblicato.

Non è un segreto che il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, sia ottimista sul futuro dell’audio, ovviamente. In effetti, è già apparso su Clubhouse un paio di volte e recentemente ha parlato del potenziale dell'audio social di Clubhouse ospitato la scorsa settimana dall'ex editore di TechCrunch, Josh Constine, ora investitore di SignalFire. Durante la chat, Zuckerberg ha affermato di ritenere che l'audio abbia una serie di vantaggi, rispetto ad altri formati e ha elogiato Clubhouse per ciò che ha creato.

Sembra quindi che Facebook veda Clubhouse come una caratteristica da riprodurre, in modo simile a come ha preso “in prestito” il concetto di Storie da Snapchat e al modo in cui più recentemente ha copiato l'esperienza di TikTok per gli Instagram Reels. Non dovrà quindi lanciare una nuova app per contrastare la minaccia Clubhouse, deve solo lanciare un luogo in cui le persone possano utilizzare l'audio su Facebook.

"Nel complesso, penso che questo sarà uno spazio abbastanza grande", ha detto Zuckerberg. “Il lavoro che stiamo portando avanti è di cercare di costruire una serie di strumenti per chi voglia utilizzare il formato audio. Sono davvero entusiasta di questo", ha aggiunto.
 

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail