Facebook

Facebook, come fare le foto 3D anche senza smartphone particolari

Le fotografie 3D di Facebook non richiedono più la modalità Ritratto sui telefoni con doppia fotocamera
Facebook, come fare le foto 3D anche senza smartphone particolari FASTWEB S.p.A.

Facebook si è rivolto all'intelligenza artificiale in modo che la sua funzione Foto 3D non richieda più l'uso della modalità Ritratto sugli smartphone con doppia fotocamera.

Le foto 3D di Facebook, rivelate per la prima volta alla conferenza degli sviluppatori F8 del 2018 e lanciate pochi mesi dopo, utilizzano le capacità delle configurazioni a doppia fotocamera per creare immagini con profondità e movimento quando lo smartphone è inclinato. Sebbene qualsiasi dispositivo mobile sia in grado di visualizzare le foto 3D, l'effetto può essere creato solo da telefoni che presentano la modalità Ritratto.

In un post sul suo blog, Facebook ha affermato che anche gli smartphone con una sola fotocamera saranno ora in grado di realizzare foto 3D tramite AI che produrrà immagini 3D da immagini 2D standard. Il sistema è in grado di dedurre la struttura 3D di qualsiasi immagine, sia che questa venga scattata con la fotocamera dello smartphone sia che sia stata scattata anni prima. Questo sarà quindi possibile anche con selfie realizzati con le fotocamere frontali.

Facebook ha addestrato una rete neurale in grado di stimare la distanza dalla videocamera per ciascun pixel, eliminando la necessità della seconda videocamera. L'intelligenza artificiale doveva superare le sfide tecniche che includono la corretta deduzione della posizione di un'ampia varietà di argomenti, nonché l'ottimizzazione del sistema in modo che i dispositivi mobili saranno in grado di completare il processo in appena una frazione di secondo. Al fine di superare le sfide, Facebook ha affermato di aver addestrato la rete neurale su milioni di immagini 3D pubbliche e le relative mappe di profondità utilizzando al contempo varie tecniche di ottimizzazione mobile che sono state precedentemente sviluppate dall'intelligenza artificiale di Facebook.

Il prossimo passo nell'applicazione della tecnologia è sui video, anche se questo presenta una sfida più ardua, per la profondità dei fotogrammi costante ed una transizione senza soluzione di continuità negli effetti 3D. Tuttavia, una volta che Facebook scoprirà come fare, consentirà un tipo completamente nuovo di contenuti che i creatori possono condividere sul social network.

I progressi di Facebook nelle foto 3D sono simili agli sforzi di LucidPix, un'app di intelligenza artificiale rivelata durante il CES 2020 che converte le immagini 2D in immagini 3D. Durante la vetrina di gennaio, LucidPix era in fase beta con oltre 250.000 tester e stava cercando di lanciarsi nel secondo trimestre di quest'anno per iOS e Android.

2 marzo 2020

Fonte: digitaltrends.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai notizie e approfondimenti sul
mondo del Cloud, della Sicurezza e della
Digital Transformation!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail