Facebook at Work, il social per il lavoro

Facebook at Work, il social per il lavoro

Pronto ad essere lanciato nel 2016, già 60 mila aziende hanno fatto richiesta per partecipare ed essere inserite nella rete del social
Facebook at Work, il social per il lavoro FASTWEB S.p.A.

Facebook si prepara a conquistare il mondo del lavoro. Il social network ha lanciato l'app Facebook at Work, che consente ai colleghi di chattare e collaborare sui documenti e ai professionisti di entrare in contatto. Secondo quanto riportato dal quotidiano Financial Times l'applicazione è disponibile, su App store e Play Store, solo per le aziende che partecipano alla fase test.

La nuova piattaforma riprende in parte gli strumenti che hanno reso nota al mondo la versione originale: la bacheca, i gruppi, i messaggi, la creazione di eventi, con l'aggiunta di nuove caratteristiche. Fb ha precisato che "le informazioni degli impiegati che utilizzeranno at Work saranno protette, confidenziali e completamente separate da quelle del profilo Facebook personale" e "le informazioni condivise tra gli impiegati saranno accessibili solo alle persone della compagnia".

I dipendenti di Facebook usano il sito già da tempo ma solo nell'ultimo anno si è pensato di renderlo disponibile ad altre società. E ora alcune lo usano in via sperimentale in attesa del lancio ufficiale. Facebook at Work condivide non solo le caratteristiche di LinkedIn, il social network per professionisti con 90 milioni di utenti attivi al mese, ma anche di Google Drive, Microsoft Outlook, Office e Yammer, il social network aziendale acquistato da Redmond nel 2012 per 1,2 miliardi di dollari.

Facebook at Work, assicura Ft, sarà probabilmente gratuito almeno all'inizio perché aumenterà il tempo che gli utenti trascorrono sulla piattaforma, con effetti positivi sulla pubblicità, fonte primaria dei ricavi di Fb. Il social conta 1,35 miliardi di utenti, di cui due terzi visitano il sito ogni giorno.

A partire dal 2016 la società di Zuckerberg metterà a disposizione delle aziende Facebook at Work. Lo ha confermato Julien Codorniou, responsabile del progetto già partito negli Usa sotto forma di test. Attualmente circa 60 mila società in giro per il mondo hanno già fatto richiesta per partecipare ed essere inserite nella rete di Facebook at Work.

17 novembre 2014 (aggiornato il 23 dicembre 2015)

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail