Fastweb

Come funziona Minds.com, il social network open source

instagram Social #instagram #social network Instagram, la classifica dei post con più like Curiosi di sapere quali sono le foto con più like su Instagram?Ecco la classifica con i post che hanno ricevuto più cuoricini sul social network
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come funziona Minds.com, il social network open source FASTWEB S.p.A.
Minds.com
Social
Messaggi criptati, autenticazione a doppio passaggio e possibilità di far crescere la propria notorietà con contenuti di qualità. Queste alcune delle funzionalità di Minds

La difesa della privacy e la protezione dei dati personali sono due degli aspetti che maggiormente preoccupano la gran parte degli utenti di Facebook. Un problema per la stessa società di Menlo Park, intervenuta a più riprese negli ultimi anni e con diversi strumenti e funzionalità per dar modo agli utenti di controllare in maniera più capillare le informazioni condivise sulla piattaforma social.

Dagli Stati Uniti – e da Anonymus – arriva una possibile risposta a questa esigenza di coniugare privacy e social network. Si chiama Minds.com, è open source ed è una rete sociale che promette di proteggere i dati personali dei suoi utenti e la loro privacy grazie a messaggi criptati e altre misure di sicurezza.

 

Minds.com

 

Cos'è e come funziona Minds.com

Minds.com nasce dalla mente – e dall'esperienza – di Bill Ottman e Lori Fena, due informatici e attivisti del web che da tempo si occupano di tematiche legate alla libertà di espressione in Rete e della difesa dei dati personali. Il social network, accessibile anche attraverso le applicazioni per iOS e Android, offre strumenti che è possibile trovare anche nei diretti concorrenti: la possibilità di condividere contenuti multimediali con gli altri utenti, scambiare messaggi privati e mettere "Mi piace" su foto, filmati e post. Le analogie, però, si fermano qui.

Andando ad analizzare come funziona Minds.com, infatti, si scopre che il social network incoraggia all'anonimato. Mentre su Facebook, tanto per fare un esempio, si è forzati a utilizzare il proprio nome reale, sulla rete sociale di Ottman e Fena si può liberamente utilizzare un nickname di fantasia, così da poter proteggere in maniera più efficace la propria privacy. Il sistema di messaggistica interno, invece, fa uso di messaggi criptati: le informazioni scambiate saranno così leggibili solamente da mittente e destinatario. Per accedere al proprio profilo, inoltre, sarà necessario inserire un codice alfanumerico che si riceverà sul proprio numero di cellulare ad ogni login: l'autenticazione a doppio passaggio è di fatto obbligatoria, favorendo così una più accorta difesa del proprio account e delle informazioni che contiene.

 

App di Minds.com

 

Condivisione e notorietà

Le differenze tra Minds.com e le altre reti sociali, però, si registrano anche a livello di partecipazione degli utenti. La piattaforma non dovrebbe accettare inserzioni pubblicitarie e l'unico modo che avranno gli utenti per aumentare la loro visibilità e notorietà sarà attraverso la condivisione di contenuti di qualità. Maggiore sarà il numero di post, maggiori saranno le possibilità che i propri contenuti appaiano sulle bacheche dei nostri amici. Ogni contenuto condiviso, dunque, sarà valutato dalla piattaforma: in caso di valutazione positiva, il ranking dell'utente crescerà; in caso contrario la sua notorietà crollerà. I punti così acquisiti potranno poi essere spesi direttamente su Minds.com per dare maggiore visibilità a un post piuttosto che un altro.

 

Interfaccia di Minds.com

 

Piattaforma open source

La natura open source della piattaforma social è uno degli aspetti più interessanti del progetto Minds.com. A differenza delle altre reti sociali, Facebook e Twitter in testa, il codice sorgente di Minds.com è a disposizione di qualunque internauta: in questo modo, chiunque abbia voglia e capacità può partecipare allo sviluppo degli strumenti e delle funzionalità del nuovo social network. Non solo: un codice sorgente open source è anche sinonimo di sicurezza per gli utenti e garanzia che i loro dati non saranno ceduti a società terze. Eventuali righe o porzioni di codice sospetto, infatti, potrebbero essere scoperte da uno dei tanti collaboratori della piattaforma e finirebbero con l'esser eliminate nel giro di pochi istanti.

L'aiuto della Rete

Un progetto così strutturato non poteva che suscitare molto interesse tra chi si batte a favore di una Rete più a misura di uomo e utente. Non deve sorprendere, dunque, che Anonymus abbia annunciato la sua intenzione di collaborare allo sviluppo di Minds e delle sue funzionalità. Dalla loro pagina Facebook, i cyberattivisti hanno chiamato a raccolta programmatori, hacker e designer per lavorare sul codice sorgente open source di Minds e sviluppare nuovi strumenti e funzionalità da implementare sulla piattaforma. L'obiettivo, si legge nel post, è quello di creare un servizio aperto a tutti e contribuire così allo sviluppo di un progetto fatto dagli utenti per gli utenti.

copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #social network #open source

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.