Fastweb

Come funziona Hivewish, il social network dei desideri

Facebook Social #trucchi #facebook I trucchi per usare Facebook al meglio Scopri i trucchi Facebook più utilizzati dagli utenti per aggiungere funzionalità e sfruttare al meglio il social network di Mark Zuckerberg
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come funziona Hivewish, il social network dei desideri FASTWEB S.p.A.
Hivewish
Social
Prende spunto dalla capacità di collaborare tipica delle api e la applica al mondo dei social network. Ecco come fare per realizzare i desideri dei nostri amici più cari

C'è qualcosa nella laboriosità delle api e nella loro capacità di collaborare che ha affascinato l'uomo sin dalla notte dei tempi. Questi piccoli insetti, grandi meno di una falange di un dito, possono realizzare alveari grandi anche decine e decine di centimetri seguendo una sorta di progetto insito nel loro DNA: ogni cella è perfettamente esagonale e, sfruttando un articolato sistema di comunicazione fatto di danze e segni, sono in grado di coordinare il lavoro e collaborare affinché tutto proceda speditamente.

Proprio dalla laboriosità e dalla capacità di cooperazione della api prende le mosse Hivewish, un social network grazie al quale trovare i regali per lei o i regali per lui senza più timore di sbagliare.

L'alveare dei desideri

La piattaforma social nasce dalla mente di Andrea Angelotti, Andrea Ferretto e Alessandro Cafiero, tre giovani laureati presso l'Università degli Studi di Genova (in tre non superano i novanta anni) e cofondatori della startup Ianuatech. Come detto, l'ispirazione è venuta dalle api: così come gli insetti giallo-neri collaborano nella costruzione dell'alveare e nella produzione del miele, gli utenti del social italiano dovranno collaborare per realizzare i desideri (wish, in inglese, vuol dire proprio desiderio, mentre hive sta per “alveare”) dei loro amici o conoscenti.

 

L'alveare dei desideri

 

Hivewish si configura – già a partire dall'interfaccia grafica utente – come un vero e proprio alveare dei desideri, dove salvare e raccogliere i propri sogni e le cose che si più vorrebbero, siano esse materiali o immateriali. A questo punto il pallino passa tra le mani degli altri utenti della piattaforma, chiamati a cooperare (come le api) per azzeccare a colpo sicuro il regalo per lei o il regalo per lui da sempre desiderato.

Il nome della rete sociale per i desideri, però, nasconde anche un secondo significato: la pronuncia di Hivewish ricorda molto da vicino quella della frase “I've a wish”, io ho un desiderio in inglese. Un nome più che azzeccato, a vedere le finalità con cui è nata la piattaforma.

Come funziona Hivewish

Nel progettare e realizzare la loro piattaforma social, i tre startupper hanno puntato tutto sulla facilità d'utilizzo. Gli utenti sono chiamati a realizzare le loro wishlist (“lista dei desideri”) aggiungendo i doni e i regali che si vorrebbero ricevere. Ogni desiderio espresso sarà inserito all'interno di una piccola cella esagonale, simile in tutto e per tutto a quelle degli alveari: sogno dopo sogno, oggetto dopo oggetto, ogni utente andrà così a dare forma al proprio hivewish.

 

 

Le varie liste dei desideri create potranno essere rese pubbliche e condivise con tutti gli altri utenti della piattaforma sociale made in Genova oppure selezionare una stretta cerchia di utenti – i propri amici o, magari, i propri parenti – così da suggerire il regalo perfetto per il compleanno o per la tesi di laurea. Se, invece, si volesse allargare la voce, si può decidere di condividere la propria wishlist su Facebook e altri social network, così da raggiungere una platea più ampia. Insomma, una sorta di motore di ricerca dei desideri, utilissimo per realizzare i sogni delle persone più care o conoscere altri utenti che condividono il nostro stesso sogno o hanno il nostro stesso desiderio.

Regalami un'eclissi

Un esempio di come Hivewish possa essere utilizzato per realizzare dei desideri apparentemente impossibili è dato dai video promozionali realizzati da Ianuatech in collaborazione con la blogger Elena Barolo.

 

 

Poter vedere dal vivo un'eclissi completa del sole è un desiderio di molti, inclusa Elena. Per questo motivo i suoi amici si prodigano affinché il suo sogno possa diventare realtà: alla fin fine, come dimostrano i due video, quello che serve è tanta buona volontà, un po' di fantasia e un gruppo di amici pronti a collaborare. Come delle piccole api operaie.

 

 

Con Hivewish, insomma, realizzare i sogni e i desideri degli amici sarà più semplice che mai.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #social network #regali

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.