Fastweb

Le 10 regole da seguire per creare video per i social network

action cam snowboarder Smartphone & Gadget #action cam #video Trucchi e strumenti per video avventurosi e sportivi Dai dispositivi e accessori da utilizzare fino ad alcuni consigli utili, ecco la guida per realizzare video avventurosi perfetti
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Le 10 regole da seguire per creare video per i social network FASTWEB S.p.A.
montare video online
Social
Realizzare video per i social non è semplice, ci sono regole da seguire che non tutti conoscono. Ecco alcuni consigli per creare un video virale

I video sono la tipologia di contenuti che crea il maggior engagement tra gli utenti sulle piattaforme social: se il filmato colpisce l'attenzione degli utenti diventa virale e in breve tempo raggiunge un numero elevato di visualizzazioni e di like. Ma creare un video per i social che abbia successo non è semplice e non è un caso che diverse agenzie di comunicazione si sono specializzate in questo particolare settore. Ogni social network ha le sue regole che bisogna conoscere e rispettare per poter aver successo, non è possibile pubblicare lo stesso video sia su Facebook sia su Instagram: anche se sono entrami delle piattaforme social, hanno delle regole differenti. Ad esempio, su Instagram non è possibile pubblicare filmati più lunghi di un minuto (a meno che non si utilizzi IGTV) e i video devono essere in verticale, su Facebook, invece, non ci sono limiti di durata.

Non esiste la ricetta magica per creare video di successo da pubblicare sui social network, ma seguendo alcuni consigli e trucchi sono maggiori le probabilità che il filmato ottenga buoni risultati. Ad esempio, è molto utile scrivere un breve script, un canovaccio che il regista o l'agenzia possa seguire per realizzare il filmato: Altrettanto importante è la presenza di grafiche o immagini animate che rendano il filmato più divertente e condivisibile. Ecco come realizzare un video di successo per i social network.

Riproporre contenuti che ottengono i risultati migliori

Creare da zero un video virale non è semplice e soprattutto non è economico. Idearlo, affidare la realizzazione a uno studio di professionisti e pubblicarlo sulle varie piattaforme social ha un prezzo che non tutti possono sostenere. Come fare per avere la (quasi) certezza che il video abbia successo? Utilizzare un tema che si sa con sicurezza che catturerà l'attenzione degli utenti. Basta fare una semplice analisi delle piattaforme social e vedere quali sono i video con il numero di visualizzazioni più elevato.

In linea di massima i criteri da seguire per creare un video di successo sono:

  • Il contenuto deve essere semplice da capire (meglio ancora se in formato lista. Ad esempio: "Le 10 migliori?", "Le 10 cose da fare a?").
  • Le informazioni devono essere condensate in un minuto e poco più
  • Utilizzare grafiche interattive.

 

video virali

 

Scrivere un breve script

Una volta deciso il tema del video è necessario realizzare un piccolo script. Nulla di troppo complesso e articolato: per un video di un minuto bastano poco più di 100 parole per realizzare un canovaccio efficace che il regista può seguire.

Scegliere le giuste piattaforme dove pubblicare il video

Pubblicare lo stesso video su tutte le piattaforme social non è la strategia migliore. Su YouTube hanno successo filmati abbastanza lunghi e che offrono all'utente un qualcosa in più (how to, recensioni). Su Facebook e Instagram, invece, il tema dei filmati può essere più leggero e "scanzonato". E anche la durata deve essere inferiore. A seconda del video che avete realizzato, individuate la piattaforma migliore.

Scegliere il corretto orientamento del video

 

video verticali

 

La scelta della piattaforma influisce anche sull'orientamento del video. Su YouTube è preferibile pubblicare filmati registrati in orizzontale, mentre su Facebook e Instagram sono i video in verticale ad avere maggiore successo.

Scegliere i colori che rappresentano il brand

Se dovete realizzare una serie di video virali per la stessa azienda, scegliete all'inizio dei colori e delle grafiche che rappresentano al meglio il brand della società. In questo modo quando un utente vedrà il video riconoscerà immediatamente l'azienda che lo ha commissionato senza la necessità di inserire il logo.

Creare delle grafiche animate

Grafiche animate e immagini interattivi permettono ai video di diventare virali e di essere condivisi sui social network. Ma per realizzare questi speciali contenuti è necessario utilizzare programmi ad hoc come After Effects, Audition e Premiere. Se avete intenzione di arricchire il vostro filmato con uno di questi contenuti vi consigliamo di affidarvi ad agenzie specializzate.

Aggiungere una musica di sottofondo

 

video con suono

 

Per rendere più coinvolgente il filmato, è preferibile inserire una musica di sottofondo. Per inserire una canzone è necessario acquistarne i diritti: esistono dei servizi ad hoc come Premium Beat e License Lab che permettono di comprare una musica spendendo una cifra compresa tra i 10 e i 30 euro. Se non avete a disposizione un budget molto elevato, è possibile utilizzare delle musiche gratuite scaricabili da siti ad hoc.

Se il filmato deve essere pubblicato su Facebook, il social network permette di utilizzare delle canzoni gratuite disponibili nel servizio Facebook Sounds Collection.  

Ottimizzare il video a seconda della piattaforma social

 

tagliare video

 

Come detto in precedenza, non tutte le piattaforme sono identiche: ognuna ha le sue regole da seguire. Non è possibile pubblicare lo stesso video su Facebook e su Instagram. Sul social network creato da Mark Zuckerberg non ci sono limiti di durata, ma solo di grandezza (il filmato non può superare 1GB), mentre su Instagram non può superare il minuto e i 50MB di grandezza.

Individuare il pubblico di riferimento

Chi è il target a cui è indirizzato il video? Chi sono le persone interessate a vederlo? Individuare il gruppo a cui è indirizzato il messaggio di un video è tutt'altro che semplice: è necessario analizzare attentamente gli utenti che frequentano la piattaforma e capire chi potrebbe essere interessato.

Misurare le performance del video

Pubblicando il video virale sulle piattaforme social si ottengono anche le performance. Ma non solo. I social network offrono molti dati interessanti sugli utenti che hanno visto il video: il sesso, l'età, il lavoro che svolgono e molte altre informazioni utili. Tutti questi dati possono essere utilizzati per individuare correttamente il target di riferimento e indirizzare lo sviluppo dei video successivi.

 

10 agosto 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #video #social network #video virali

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.