Clubhouse

Clubhouse su Android: ci vorranno ancora un paio di mesi

Il nuovo social network non ha ancora una versione Android e mette in guardia da versioni fasulle e pericolose
Clubhouse su Android: ci vorranno ancora un paio di mesi FASTWEB S.p.A.

L'app social basata su contenuti audio Clubhouse ha rilasciato indicazioni di massima per il lancio della sua tanto attesa versione Android. Nel suo evento settimanale Townhall di domenica, il co-fondatore di Clubhouse Paul Davison ha osservato che la società stava lavorando "davvero duramente" per riuscire ad arrivare su Android, ma ha rivelato che ci vorranno ancora un "paio di mesi" per farlo accadere. 

Clubhouse aveva già affermato in un post sul blog a fine gennaio che avrebbe iniziato a lavorare sulla sua versione Android "presto", ma non aveva ancora dettagliato un lasso di tempo. La maggior parte delle dichiarazioni su Android sono sempre state vaghe.

Nel frattempo, il più grande rivale di Clubhouse, Twitter Spaces, ha approfittato del ritardo di Clubhouse per rivolgersi alla considerevole base di utenti Android implementando rapidamente il supporto a più persone su più piattaforme. Questo mese, ad esempio, Twitter Spaces è stato aperto agli utenti Android, consentendo a chiunque su Android di partecipare e parlare all'interno delle sue stanze audio dal vivo. Poco dopo, Twitter ha dichiarato che prevede di lanciare pubblicamente Twitter Spaces al grande pubblico ad aprile. Si trova già molto più avanti rispetto a Clubhouse, a meno che quest'ultimo non acceleri rapidamente lo sviluppo e lasci cadere il suo status di solo invito nelle settimane a venire.

Durante il Clubhouse Townhall di domenica, Davison ha spiegato l'approccio dell'azienda al ridimensionamento verso un mercato più ampio, come quello in cui partecipano gli utenti Android, come uno sforzo che richiede un ritmo più lento, quando si tratta di aprire l'accesso a più utenti. Con la crescita di Clubhouse, l'esperienza di scoperta dei contenutivall'interno dell'app rischia di essere influenzata negativamente. Gli utenti oggi vedono più gruppi in lingue straniere nei loro feed, ad esempio, e hanno più difficoltà a trovare amici e alcuni dei migliori contenuti, ha detto.

Per affrontare queste sfide, Clubhouse prevede di apportare diverse modifiche, comprese modifiche al feed delle attività dell'app, strumenti per offrire agli utenti un maggiore controllo sulle loro notifiche push e il lancio di ulteriori funzionalità di personalizzazione, come mostrare agli utenti un elenco di stanze suggerite che appaiono sullo schermo quando si apre l'app per la prima volta. Questo tipo di miglioramenti sono necessari per far sì che Clubhouse abbia successo, anche se si ridimensiona su una base di utenti più ampia, ritiene la società.

Detto questo, Davison ha anche parlato di voler abbandonare la necessità di avere un invito per accedere a Clubhouse nei prossimi mesi. Vorrebbe che l'app sia aperta a tutti, perché ci sono "così tanti creator incredibili non ancora su Clubhouse, che hanno un pubblico altrove".

"Sarà davvero importante aprirci a tutti", ha detto Davison. "Android sarà davvero importante."

La mancanza di una versione Android di Clubhouse ha già causato alcune complicazioni per l'azienda.

Un certo numero di sviluppatori di app Android hanno approfittato del buco lasciato nel mercato per promuovere le loro "guide Clubhouse", che mirano intenzionalmente a confondere gli utenti Android che cercano Clubhouse utilizzando la stessa icona dell'app. Google a quanto pare non si preoccupa di eliminare contenuti di scarso valore e / o in violazione di questo tipo dal Play Store.

Più recentemente, anche i criminali informatici sono entrati in azione. Hanno creato versioni false di Clubhouse per indurre gli utenti a scaricare la loro app dannosa. È stato scoperto che una di queste app diffonde il malware BlackRock, che ruba le credenziali di accesso degli utenti per oltre 450 servizi, tra cui Facebook, Twitter e Amazon.

Davison ha affrontato questo problema durante il Townhall, avvertendo gli utenti di non usare quel tipo di app perché "potrebbero essere dannose".

“Non è il vero Clubhouse. Stessa cosa con il PC. Non esiste un'app per PC di Clubhouse", ha affermato, aggiungendo che una versione desktop di Clubhouse non è una priorità assoluta per l'azienda, in questo momento.

La società ha fatto anche una serie di altri annunci, tra cui più strumenti per i creatori. Questi saranno incentrati sull'aiutare i creatori a far crescere il proprio pubblico per i loro programmi e persino a monetizzare i loro eventi, se lo desiderano, attraverso cose come pagamenti diretti, abbonamenti, sponsorizzazioni del marchio e persino "eventi a pagamento". Clubhouse offrirà anche strumenti per la gestione delle iscrizioni e il monitoraggio delle metriche relative agli ascoltatori e alla fidelizzazione.
 

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail