Beast, il cane di Mark Zuckerberg, con il suo padrone

Animali, le vere star di Facebook e Twitter

Dal gatto Maru all’asino Smoke, fino al cane di Zuckerberg. Gli animali spopolano su web e social
Animali, le vere star di Facebook e Twitter FASTWEB S.p.A.

 

Altro che Lady Gaga e Cristiano Ronaldo. Le vere star del web si chiamano Maru, Beast e non solo. Sono gatti, cani, persino asini e serpenti che hanno un profilo su Facebook, un account Twitter o spopolano su YouTube. Sono diventati, insomma, dei veri e propri vip, spesso avvantaggiati dal “legame” con nomi famosi: è il caso di Beast, il cane di Mark Zuckerberg, che, ovviamente, non poteva non avere un profilo su Facebook. Un fenomeno che ha numeri di tutto rispetto: secondo uno studio della società inglese Petplan, oltre il 50% degli animali d’oltremanica è presente sul web, con un account sui principali social network.
 
È una star di YouTube. Il suo canale ha oltre 280mila iscritti e quasi 200 milioni di visualizzazioni video. L’animale in questione è il gatto giapponese Maru. I contributi pubblicati sulla piattaforma di videosharing lo vedono alle prese con una scatola di cartone o a giocare con la neve, oppure mentre prova a infilarsi in una confezione di birre vuota.  


 
Maru deve, però, fronteggiare la concorrenza di altri “colleghi”, non solo felini. In tanti conoscono la storia di Smoke, un asino iracheno, portato negli Stati Uniti dai militari, che racconta la propria storia su Twitter, dove ha 145 follower
 
Facendo sempre riferimento al sito di microblogging, ha avuto grande riscontro mediatico la vicenda delle 150 tartarughe che, a luglio 2011, hanno letteralmente invaso l’aeroporto di New York John Fitzgerald Kennedy. Il fenomeno è legato al fatto che ogni anno le testuggini abbandonano la spiaggia di Long Island per cercare un altro luogo dove deporre le uova. Le avventure delle tartarughe sono sbarcate su Twitter. A seguirne gli aggiornamenti oltre 5.700 follower.
 
Su Twitter popolarissimo è anche Bronx Zoo’s Cobra, un serpente egiziano che vanta oltre 194mila follower e prende il nome dal Bronx Zoo, Stati Uniti, in cui si trova “per ora”, come è specificato tra le informazioni del suo account.
 
Ultimo, ma sicuramente non meno importante, è Beast. Potrebbe essere il nome di un cane qualsiasi, ma non lo è. Semplicemente per il fatto che si tratta del cane del fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg. Inutile dire che l’amico a quattro zampe ha una pagina personale proprio sul social network del suo padroncino, con oltre un milione 300mila like. Del resto, con un proprietario del genere non avrebbe potuto essere diversamente.
 
Insomma, a quanto pare non sono solo le gesta di calciatori e vip a tenere incollati gli utenti al pc, ma anche gli animali e non solo quelli domestici. Delle vere e proprie star, protagoniste inconsapevoli del mondo della Rete, dove spesso l’esibizionismo e la visibilità sono portati all’ennesima potenza.
 
13 febbraio 2013

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail