Uno smartphone per diagnosticare Hiv o sifilide nei Paesi in via di sviluppo

Uno smartphone per diagnosticare Hiv o sifilide nei Paesi in via di sviluppo

Si tratta di una piccola scatola che, con una semplice puntura sul dito, preleva poche gocce di sangue per eseguire test clinici in appena 15 minuti
Uno smartphone per diagnosticare Hiv o sifilide nei Paesi in via di sviluppo FASTWEB S.p.A.

Uno smartphone per diagnosticare un'infezione di Hiv o sifilide grazie a un minilaboratorio ideato per fare le analisi del sangue nei Paesi in via di sviluppo. Per le analisi bastano poche gocce di sangue, 25 euro e 15 minuti di tempo. A realizzarlo un team della Columbia University, pubblicata sulla rivista Science Translational Medicine. L’obiettivo è aiutare i medici che lavorano in regioni povere con alta diffusione di infezioni gravi.

Si tratta di una piccola scatola che, con una semplice puntura sul dito, preleva poche gocce di sangue per eseguire test clinici in appena 15 minuti. Per alimentare il dispositivo basta collegarlo all'uscita degli auricolari di uno smartphone o di un pc. Il prezzo è di appena una trentina dollari.

5 febbraio 2015  

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail