Fastweb

Le caratteristiche degli iPad in uscita nel 2018

videogame in streaming Videogames #videogame #streaming Videogame in streaming, le prospettive future Da Google ad Apple, passando per Microsoft e Sony, ecco come le aziende si stanno muovendo per lanciare un servizio di videogame in streaming
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Le caratteristiche degli iPad in uscita nel 2018 FASTWEB S.p.A.
ipad 2018
Smartphone & Gadget
Entro la fine del 2018 Apple lancerà sul mercato almeno due nuove versioni dell'iPad: un modello low-cost per la scuola e un nuovo iPad Pro con il Face ID e cornici molto sottili

Anno nuovo, iPad nuovi. Apple ci ha abituato al lancio di almeno un paio di nuovi modelli di iPad ogni anno. Nel 2017 è stata la volta di due versioni dell'iPad Pro che differiscono per la grandezza dello schermo e di un nuovo modello base da 9,7 pollici che è diventato il punto di riferimento per tutti coloro che sono alla ricerca di un tablet dal prezzo non troppo elevato, ma che allo stesso tempo assicuri prestazioni top. Apple, però, è già rivolta al futuro e sta lavorando sugli iPad da lanciare sul mercato nel 2018. I rumor parlano di almeno due nuovi modelli: un iPad low-cost che verrà lanciato a un prezzo di circa 250 dollari e un nuovo iPad Pro con Face ID e caratteristiche da top di gamma.

L'iPad economico dovrebbe essere il protagonista dell'evento che Apple sta organizzando per il 27 marzo alla Lane Tech College Prep High School di Chicago. Come si può intuire dalla location della manifestazione, l'evento sarà dedicato al mondo della scuola e tutti gli analisti sono concordi nel dire che sarà presentato un iPad low-cost che integri funzionalità speciali per l'insegnamento. L'obiettivo di Apple è di contrastare Google e i suoi Chromebook che in questo speciale settore dominano il mercato. Con l'iPad economico Apple vuole dire la sua, puntando su una maggiore facilità d'utilizzo e su applicazioni ad hoc (si vocifera che l'azienda di Cupertino abbia sviluppato un sistema per gli studenti e insegnanti chiamato ClassKit). Per l'iPad Pro con Face ID (che potrebbe chiamarsi iPad Pro X, seguendo l'esempio dell'iPhone X) bisognerà aspettare con molta probabilità l'evento di settembre in cui Apple presenterà anche i nuovi smartphone per il 2018.

Come sarà l'iPad low-cost

 

evento apple ipad low-cost

"Nuove idee creative per insegnanti e studenti". Questo il messaggio presente sull'invito spedito alla stampa per l'evento del 27 marzo che Apple organizzerà all'interno della Lane Tech College Prep High School a Chicago per presentare nuovi dispositivi e software per il mondo dell'educazione. Si tratta del secondo evento di questo genere, dopo quello organizzato nel 2012 a New York. I report degli analisti di mercato usciti nelle ultime settimane sono sicuri che Apple presenterà all'evento di Chicago un nuovo iPad entry-level. Sarà un dispositivo che andrà a rimpiazzare l'iPad Mini 4 (che uscirà definitivamente dal mercato) e che sarà caratterizzato da un prezzo inferiore rispetto agli standard abituali dell'azienda di Cupertino (si parla di un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 250 dollari). Il tablet non dovrebbe avere delle caratteristiche da top di gamma, ma sarà dedicato al mondo della scuola con funzionalità pensate per insegnanti e studenti. Il dispositivo verrà realizzato in due versioni, una con il supporto al Wi-Fi e un modello con il modulo LTE.

Per facilitare l'interazione con il dispositivo, l'azienda di Cupertino dovrebbe presentare anche una nuova versione dell'Apple Pencil con un design pensato per i ragazzi e più semplice da utilizzare. Anche questo dispositivo arriverà sul mercato a un prezzo ridotto. Essendo dei dispositivi pensati per la scuola non possono mancare delle applicazioni ad hoc. Le ultime indiscrezioni parlano di un ClassKit che Apple integrerà nell'iPad economico composto da applicazioni pensate esclusivamente per il mondo dell'istruzione.

Come sarà l'iPad Pro X

 

ipad pro x

L'azienda di Cupertino sta lavorando anche su un secondo iPad che debutterà sul mercato entro la fine dell'anno. Molto probabile che verrà presentato insieme ai nuovi iPhone X 2018 a metà settembre (periodo in cui Apple organizza il suo evento più importante dell'anno). Con l'iPhone X non condividerà solamente il giorno della presentazione, ma anche il nome (probabilmente si chiamerà iPad Pro X), il design e alcune caratteristiche tecniche (avrà il Face ID e delle cornici molto sottili).

 

ipad pro x face id

Sull'iPad Pro X non ci sarà il tasto Home: per far spazio allo schermo e per ridurre al minimo le cornici Apple eliminerà il tasto che ha da sempre caratterizzato i suoi dispositivi. Al suo posto ci sarà il FaceID, il sistema per il riconoscimento del volto che Apple ha fatto debuttare sull'iPhone X. I display non saranno OLED perché Apple non ha trovato nessuna azienda che riuscisse a produrne un numero sufficiente per il suo nuovo tablet. Probabilmente mancherà anche il supporto alla ricarica wireless (la scocca sarà interamente in metallo). Il nuovo iPad Pro X dovrebbe debuttare entro la fine dell'anno, molto difficile che venga presentato alla WWDC 2018, l'evento che Apple organizza a giugno per gli sviluppatori (quest'anno inizierà il 4 giugno). 

24 marzo 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #ipad #tablet #apple #ipad pro

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.