Tile lancia un nuovo tracker con tecnologia UWB

Tile lancia un nuovo tracker con tecnologia Ultra Wide Band

Ritrovare oggetti smarriti con la tecnologia a banda ultra larga e la realtà aumentata
Tile lancia un nuovo tracker con tecnologia Ultra Wide Band FASTWEB S.p.A.

Tile si sta preparando a introdurre un nuovo prodotto che fungerà da rivale per i tanto attesi AirTag di Apple e per tutti gli altri sistemi di tracciamento per gli oggetti smarriti che arriveranno sul mercato. Sebbene i precedenti tracker Tile abbiano sfruttato il Bluetooth per aiutare gli utenti a localizzare gli oggetti smarriti, come ad esempio un mazzo di chiavi fuori posto, il nuovo prodotto sfrutterà la tecnologia UWB (banda ultra larga) per trovare gli oggetti smarriti. Utilizzerà inoltre la realtà aumentata per guidare gli utenti alla posizione dell'oggetto smarrito tramite un'app mobile.

La tecnologia a banda ultra larga è disponibile sui modelli più recenti di iPhone, 11 e 12, e su alcuni dispositivi Android, inclusi i dispositivi Samsung più recenti.

Come il Bluetooth e il Wi-Fi, UWB è un protocollo di comunicazione wireless a corto raggio, ma che funziona a frequenze molto alte. Può essere utilizzato per acquisire dati spaziali e direzionali, ed è qui che diventa straordinariamente utile per chi cerca un oggetto smarrito.

L'anno scorso Apple ha iniziato a fornire a sviluppatori di terze parti l'accesso al suo chip U1, che utilizza la tecnologia UWB per rendere l'iPhone consapevole dello spazio, tramite il suo framework "NearbyInteraction". Alcuni dispositivi Android vengono invece già forniti di questa tecnologia. Non è chiaro in che misura Tile stia utilizzando i nuovi framework con questo suo prodotto.

Basandoci sul concept art fornito da Tile, il modello UWB di Tile potrebbe essere simile ad altri piccoli tracker, come Tile Mate e Tile Pro. Avrà anche una forma quadrata, un pulsante centrale e una parte posteriore piatta per supportare il montaggio utilizzando un adesivo. E come altri dispositivi Tile, potrà essere collegato a un portachiavi.

In genere, i dongle Tile possono essere attaccati ad oggetti come chiavi, telecomandi, borse, borsoni, bagagli o altri piccoli oggetti di trasporto, o a dispositivi più grandi come laptop o biciclette. Tuttavia, gli oggetti smarriti potevano essere localizzati solo tramite Bluetooth, quando nelle vicinanze, o tramite la rete di "Community Research" di Tile quando più lontani. Quest'ultima è stata sfruttata spesso degli utenti per aiutarsi ad individuare qualsiasi tracker Tile impostato su modalità "perso". Ciò ha consentito agli utenti di Tile in passato di individuare oggetti smarriti come quelli lasciati su un aereo per errore, ad esempio.

Il nuovo Tile tracker, d'altra parte, utilizzerà la UWB per rendere il processo di ricerca più semplice di prima.

Poiché la UWB offre funzionalità di riconoscimento spaziale, sarà in grado di individuare gli elementi mancanti all'interno o all'esterno, specie quando non si sente nei pressi del suo localizzatore. Questo potrebbe aiutare quando l'elemento mancante è sepolto sotto qualcosa, come un cuscino del divano, o dentro qualcosa come un cassetto, per esempio. Può anche aiutare a trovare gli oggetti più facilmente in uno spazio più ampio, come una casa con più piani.

L'app Tile, inoltre, consentirà agli utenti di avviare una visualizzazione in AR mediante la fotocamera, che li aiuterà a guidarli alla posizione dell'elemento con frecce direzionali sovrapposte all'ambiente circostante.

Secondo le fonti che hanno familiarità con i piani di Tile, si intuisce che Tile prevede di rilasciare il nuovo tracker entro la fine dell'anno con il supporto per dispositivi iOS e Android. Il prezzo è attualmente sconosciuto. Tile continuerà a vendere i suoi popolari dispositivi abilitati Bluetooth, ovviamente, poiché una buona parte del mercato non possiede ancora uno smartphone abilitato UWB in questo momento: la tecnologia si trova solo nei dispositivi più recenti.

Sebbene Tile abbia storicamente guidato il mercato rispetto ad altri tracker per oggetti smarriti di terze parti, la società potrebbe affrontare una maggiore concorrenza nel 2021 con l'arrivo di nuovi tracker dai migliori marchi di smartphone, come Samsung e Apple.

All'evento virtuale Samsung Galaxy Unpacked 2020, Samsung ha discusso dei suoi piani per integrare la UWB in una nuova applicazione SmartThings Find. Questa settimana, il suo imminente tracker, Samsung Galaxy SmartTag, è stato individuato nelle immagini fornite all'autorità di certificazione NCC. Il dispositivo ha una forma quadrata e un foro per portachiavi. Nel frattempo, secondo una ricerca dell'analista Ming-Chi Kuo, quest'anno Apple rivelerà il proprio concorrente Tile, AirTags. Apple ha già confermato l'esistenza di AirTag, poiché ha persino pubblicato accidentalmente riferimenti al suo tracker in un video di supporto ufficiale. Anche le immagini degli AirTag hanno iniziato a circolare questa settimana, buttando ancora più benzina sul fuoco.

Un tracker alimentato dalla UWB potrebbe aiutare Tile a mantenere la sua posizione nel mercato. La società, lo scorso anno, ha venduto 26 milioni di dispositivi Tile e ha aiutato a localizzare circa sei milioni di articoli al giorno in 195 paesi. Il sito web di Tile ora afferma che i suoi dispositivi raggiungono oltre 230 paesi e territori. Con questi numeri Tile oggi si conferma leader del mercato. Ma gli AirTag di Apple potrebbero avere un vantaggio, grazie alle integrazioni nella sua app "Trova il mio iPhone", una preoccupazione sollevata da Tile nelle udienze antitrust dello scorso anno in riferimento a come Apple esercita la sua piattaforma e il potere di mercato per invadere le aziende competitive.

"Anche se non possiamo commentare la nostra roadmap del prodotto, cerchiamo costantemente di migliorare la nostra esperienza per aiutare gli utenti a trovare oggetti smarriti", ha detto a TechCrunch un portavoce di Tile.

 

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail