Telefoni vulnerabili grazie al Bluetooth

Una nuova vulnerabilitÓ Bluetooth mette in pericolo i nostri device

Una nuova vulnerabilitÓ del sistema Bluetooth pu˛ rendere alcuni smartphone hackerabili in pochi secondi.
Una nuova vulnerabilitÓ Bluetooth mette in pericolo i nostri device FASTWEB S.p.A.

L'azienda di sicurezza Armis ha scoperto una collezione di 8 exploit, chiamati comunemente BlueBorne, che consentono agli hacker di prendere il controllo degli smartphone senza la necessità di esserne materialmente in possesso. Questo tipo di attacco può dare accesso, inoltre, a computer, telefoni e qualsiasi tipo di dispositivo IoT.

"La Armis crede che la vulnerabilità di alcuni dispositivi a questi attacchi sia imputabile al Bluetooth. Queste falle comportano l'accesso indisturbato degli hacker all'interno dei sistemi che controllano in remoto molti dei dispositivi di utilizzo quotidiano", ha detto Ralph Echemendia, CEO di Seguru.

Come è possibile comprendere dal video esplicativo sottostante, il vettore consente all'hacker di identificare un dispositivo, connetterlo ad esso attraverso il Bluetooth e di conseguenza controllare tutto, dallo schermo alle app.

Ma l'azione non rimane completamente nascosta, in quanto l'attivazione di queste falle nel sistema di fatto "svegliano" il dispositivo dalla modalità stand-by.

Il vettore inizia la sua opera cercando un dispositivo da violare, lo forza a rivelare informazioni su di sé e quindi, in ultimo, a rilasciare chiavi d'accesso e password.
Il passo successivo a questo è rilasciare nel sistema un codice che consente di prendere il controllo totale del dispositivo.

Gli smartphone Windows e iOS non sono al momento influenzati da questo virus, mentre per gli utenti di Google phones è disponibile una patch rilasciata oggi. Gli altri dispositivi, specie quelli che funzionano con vecchie versioni di Android o Linux sono potenzialmente a rischio.

Come mettersi al sicuro? Mantenere tutti i dispositivi aggiornati continuamente. Nella maggior parte dei casi i problemi associati ai vettori BlueBorne possono essere risolti attraverso una patch scaricabile, ma i device meno popolari possono essere vulnerabili agli attacchi.

13 settembre 2017

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'Ŕ da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail