Spatial Tele

Tele, l'app per chat di gruppo basate su avatar in realtà aumentata

Tele fonde avatar e foto profilo in un'app di chat e porta i party e le riunioni in remoto su un nuovo livello
Tele, l'app per chat di gruppo basate su avatar in realtà aumentata FASTWEB S.p.A.

Venerdì sera i dirigenti di Spatial hanno riunito in una videochat alcuni giornalisti per provare una nuova app per smartphone. La nuova app si chiama Tele, e attinge alle funzionalità di iPhone AR.

Nell'ultimo anno tutti noi siamo passati tra Zoom, FaceTime, Google Meet, Microsoft Teams, Houseparty, Facebook Portal, Animal Crossing e moltissime altre implementazioni dell'interazione a distanza. E nonostante questo, portare le persone in una chat condivisa è ancora una proposta indecente, anche per il 2020. Zoom, ad esempio, divide tutti in una griglia. Le app VR sostituiscono i volti con gli avatar. Facebook Portal e Microsoft Teams stanno esplorando la stratificazione di persone con effetti AR o il trasporto di gruppi in altri luoghi come le aule, ma sono ancora agli inizi.

Tele, invece, che è ora disponibile per gli iPhone con fotocamera TrueDepth (iPhone X e successivi), prende tutte le persone con cui si sta chattando e le raggruppa in uno spazio unico, sovrapponendo le foto profilo ai corpi degli avatar, con occhi, bocche e facce mobili, ma su un corpo simile ad un cartone animato.

Sembra esattamente quello vediamo su alcuni filtri di Snapchat, Ed è sorprendente, che Snapchat e Instagram non abbiano pensato per primi ad una cosa del genere.

Peter Ng, che ha creato l'interfaccia utente di Tele, in precedenza ha lavorato per Google. "Stavo conducendo la progettazione di Google Hangouts con l'obiettivo di dare vita a quelle conversazioni di lavoro", dice Ng. "Sette anni dopo stiamo costruendo l'ufficio del futuro dove due team distanti possono stare virtualmente".

Tele è un'app gratuita e sperimentale. È un progetto derivato dal principale ecosistema di Spatial, un'app per riunioni virtuali più ampia che unisce VR, app desktop e mobile e AR basata su smartphone. Spatial ha appena lanciato questa settimana un'espansione della sua app VR in grado di proiettare persone in una casa.

Una cosa che Tele non può ancora fare è usare volti reali sugli avatar che vengono proiettati. Il supporto ARKit di Apple attualmente non consente una combinazione di AR e acquisizione della fotocamera frontale insieme. Un giorno probabilmente lo farà. E quando questi si fonderanno, potremo avere un assaggio di dove andranno i mondi collaborativi virtuali: avatar con facce reali.

Tele è un'esperienza strana in questo momento, ma sarebbe interessante vedere più tentativi come questo. Forse siamo solo all'inizio.

Fonte: cnet.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail