Sensori wireless piccoli come un chicco di riso

Sensori wireless piccoli come un chicco di riso

Sviluppati da un team di scienziati dell'Università della California, sono capaci di collegare i muscoli a delle protesi robotiche
Sensori wireless piccoli come un chicco di riso FASTWEB S.p.A.

Con un piccolissimo sensore wireless, un giorno, i medici potranno monitorare i nostri organi come un fossero delle fit-band microscopiche, e dare ai paraplegici il potere di controllare le braccia o le gambe robotiche. Un team di scienziati della Università della California ha sviluppato una sensore piccolo quanto un chicco di riso. Ogni sensore ha un cristallo piezoelettrico che può convertire vibrazioni ultrasoniche in energia.  Questo consente al dispositivo di rispondere agli impulsi e immagazzinare segnali ricevuti dal sistema nervoso e dal cervello per controllare arti bionici.

Mentre la versione più recente misura circa tre millimetri in lunghezza con un cubo di un millimetro collegato a esso, il team prevede di ridurne ulteriormente le dimensioni. Stanno cercando di creare una versione che sarà la metà della larghezza di un capello umano e pensano di chiamare la tecnologia "polvere neurale". In questo modo, le persone che avranno bisogno di protesi non dovranno fare i conti con enormi elettrodi impiantabili della durata di un paio d'anni.

Oltre a monitorare organi e protesi, il team è sicuro che i sensori potranno essere usati per tener d'occhio i tumori e monitorare l'efficacia delle terapie contro il cancro. Pensano, inoltre, che una versione del sensore potrà essere sviluppata per stimolare nervi e muscoli e trattare disordini come l'epilessia. Certo, ci vorrà del tempo, prima che si possano sviluppare questo tipo di applicazioni, ma i test effettuati sulle cavie hanno dato ottimi spunti per riflettere e procedere nello sviluppo di questo tipo di tecnologie.

4 agosto 2016

Fonte: engadget.com
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail