prese elettriche

Scollegare i dispositivi dalla presa elettrica fa davvero risparmiare?

Il dibattito va avanti da molto tempo: serve davvero spegnere tutti i dispositivi in stand-by per risparmiare sulla bolletta e aiutare l'ambiente? Probabilmente no
Scollegare i dispositivi dalla presa elettrica fa davvero risparmiare? FASTWEB S.p.A.

Se pagate la bolletta elettrica, probabilmente avrete sentito parlare della "ricarica fantasma". Questo fenomeno dal suono misterioso si riferisce a quando un dispositivo collegato continua a succhiare elettricità anche quando non è acceso.

Qualcuno magari può persino decidere di scollegare religiosamente tutto prima di uscire di casa, per preservare quei piccoli frammenti di elettricità, ma questo sforzo extra fa davvero risparmiare del denaro in bolletta? O si tratta solo di un mito?

La risposta breve: sì, la ricarica fantasma è reale. Ma non è un problema così grande come si potrebbe pensare. Per mantenere basse le bollette energetiche senza perdere la testa cercando di scollegare tutti gli apparecchi, ecco cosa c'è da sapere.

Come funziona la carica fantasma

La maggior parte dei dispositivi elettronici consuma energia anche quando spenti o in modalità standby perché questo consente loro di mantenere le proprie impostazioni. Il tuo forno a microonde, ad esempio, può sempre indicare l'ora, anche quando non è in uso, perché utilizza energia. Quando si accende il televisore, il canale e il volume saranno gli stessi di quando l'abbiamo spento perché utilizza l'elettricità.

L'elenco completo di componenti elettronici che estraggono piccole quantità di elettricità quando sono collegati è lungo, un esempio sono:

  • Caricabatterie per telefono e computer
  • Stampanti
  • Lettori DVD e stereo
  • Prese elettriche multiple
  • Macchine del caffè

Se un dispositivo ha un orologio, una luce di accensione o qualsiasi altra indicazione che è collegato, sta usando l'elettricità. Ma anche il caricabatterie del telefono, assorbe piccole quantità di energia quando non è in uso. Praticamente nessun dispositivo elettronico è al sicuro dalla ricarica fantasma.

È utile scollegare?

L'EPA afferma che questo "potere di riserva" rappresenta circa il 5-10 % della bolletta energetica, "costando ad una famiglia media circa 100 Euro all'anno".

Si tratta di una media di circa 8 Euro al mese. E un test del sito How-To Geek ha dimostrato che il vero costo delle ricariche fantasma potrebbe essere addirittura inferiore. Quindi, a meno che non siate a corto di soldi, probabilmente non sarà necessario scollegare diligentemente tutti i dispositivi quando non sono in uso.

Tuttavia, se disponete di molti dispositivi o vivete in ??un luogo con costi energetici insolitamente elevati, il costo della ricarica fantasma può essere più elevato. In tal caso, potrebbe essere utile trovare modi per ridurre tale spreco.

Come ridurre la carica fantasma?

Se si desidera ridurre al minimo l'utilizzo della modalità standby, provare a scollegare quotidianamente tutto non è un modo pratico per farlo. La maggior parte delle case ha troppi dispositivi e scollegarli e ricollegarli farà perdere molto tempo prezioso. Provate invece una di queste idee semplici.

  • Scollegate ciò che usi raramente Se avete un dispositivo che utilizzate raramente, come una stampante, potrebbe essere utile lasciarla scollegata. Dovrete alzarvi e collegarla ogni volta, prima di utilizzarla, ma poiché non succede troppo spesso, non perderete molto tempo in questa attività.
  • Utilizzare ciabatte È possibile interrompere facilmente l'alimentazione a più dispositivi collegandoli tutti alla stessa ciabatta. Quindi, quando si desidera scollegarli dall'elettricità, basta spegnere l'interruttore per togliere l'energia all'intera presa multipla. Tuttavia, c'è da tener presente che spegnendo la presa multipla, tutto ciò che è collegato potrebbe non salvarne le impostazioni. Se avete una smart TV, un monitor di un computer o un altro dispositivo con impostazioni importanti, probabilmente sarebbe meglio lasciarlo collegato all'alimentazione, in modo da non perderle.
  • Acquistare ciabatte a risparmio energetico Si possono ridurre le cariche fantasma anche con una ciabatta a risparmio energetico. Queste fantasiose prese multiple possono "capire" quando un dispositivo non è in uso e impediranno a questo dispositivo di assorbire energia. Alcune possono persino ridurre l'elettricità sprecata anche quando un dispositivo è in uso. Queste ciabatte costano un po' di più di quelle normali, ma se avete molti dispositivi collegati o le vostre bollette sono piuttosto alte, il costo potrebbe ammortizzarsi da solo in poco tempo.
  • Acquistare elettrodomestici Energy Star Se si rivelerà necessario dover aggiornare un dispositivo, prendete in considerazione la versione extra efficiente di Energy Star. Di solito usano meno energia in standby rispetto alle loro alternative standard. E sebbene spesso costino di più, è anche facile trovare sconti e offerte speciali per compensarne il costo.

 

Il verdetto? Non ne vale la pena

Se volete fare tutto il possibile per ridurre le bollette dell'elettricità, questi suggerimenti vi aiuteranno. Ma alla fine, la ricarica fantasma avrà solo un piccolo effetto sul vostro consumo di energia, quindi non stressatevi.

Se la bolletta della luce è alta, la ricarica fantasma non ne è colpevole. Magari potreste evitare di lasciare le luci accese tutto il giorno o forse la vostra casa potrebbe aver bisogno di manutenzione per renderla più efficiente. Ma la ricarica fantasma in genere non aggiunge più di qualche Euro alle vostre bollette mensili.

Se invece vi interessa salvaguardare l'ambiente, ridurre al minimo le vostre cariche fantasma non farà male, ma non avrà neanche un effetto significativo. La carica fantasma viene tirata in ballo molto spesso, ma alla fine non è così spaventosa come sembra.

13 dicembre 2019

Fonte: lifesavvy.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail