Samsung smartphone

Samsung immagina uno schermo avvolgente per smartphone

Traduzioni in tempo reale e migliori pose per i selfie. Ecco la nuova idea di Samsung
Samsung immagina uno schermo avvolgente per smartphone FASTWEB S.p.A.

Se tutta questa faccenda degli smartphone pieghevoli non dovesse funzionare, ecco che Samsung ha già pronte altre idee. Di recente, infatti, ha ricevuto l'approvazione del brevetto per un display continuo che copre la parte anteriore e posteriore, ripiegandosi attorno al dispositivo. Ciò renderebbe alcune app più interessanti, come lasciare che i soggetti vedano come appaiono nelle foto prima dello scatto o mostrare traduzioni in tempo reale sul display posteriore.

È possibile scegliere quale parte del display attivare, se quella anteriore o posteriore, passando con la mano o con una penna ottica su di esso. L'idea del selfie realizzato con la fotocamera migliore delle due a disposizione è senza dubbio la caratteristica più interessante. La traduzione in tempo reale anche, in quanto consentirebbe a ciascuna parte di parlare mentre l'altra vede la traduzione scritta sul monitor dall'altra parte.

Il fatto che lo schermo giri attorno al dispositivo renderebbe possibile anche una funzione di cercapersone attivabile nella parte superiore. Potrebbero apparire notifiche di chiamate o messaggi, visualizzabili tenendo il telefono in tasca.

Con questa idea Samsung non è all'avanguardia, anzi, arriva con leggero ritardo, dal momento che il nuovo Vivo NEX Dual Display presenta già uno schermo posteriore, sebbene non continuo e avvolgente. Vivo ha addirittura presentato la funzione di "posa" per i selfie con un'app che suggerisce ai soggetti la posizione migliore da assumere sfruttando il display posteriore.

L'app per le traduzioni, tuttavia, è interessante e renderebbe lo smartphone ancora più utile, oltre che bello grazie all'assenza di "cuciture" tra le parti della scocca.
Chissà se vedremo mai questo progetto realizzarsi dopo le difficoltà incontrate all'uscita del Galaxy Fold. Ormai abbiamo imparato che spesso i brevetti possono rivelarsi semplici scherzi o "cavalli di Troia" per successive applicazioni.
Staremo a vedere.

30 aprile 2019

Fonte: engadget.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c' da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail