La cuffia per sentire (e non solo vedere) la realtà virtuale

Samsung, ecco le prime cuffie per "sentire" la realtà virtuale

Al SXSW di Austin, la casa coreana presenterà tre interessanti progetti segreti realizzati dal C-Lab, tra cui le cuffie per "sentire" la realtà virtuale
Samsung, ecco le prime cuffie per "sentire" la realtà virtuale FASTWEB S.p.A.

Al South By South-West di Austin, la più grande manifestazione di musica, cinema e nuove tecnologie del Texas, in programma dall'11 al 20 marzo 2016, Samsung presenterà tre importanti progetti realizzati dal team del C-Lab, il laboratorio della creatività dell'azienda coreana. Uno di questi progetti riguarda Entrim 4D.

Con un visore per la realtà virtuale le cose da vedere sono praticamente infinite, ma quello che è possibile "sentire", a livello fisico, di contro, è ancora molto limitato. Entrim 4D nasce con l'idea di aumentare l'esperienza all'interno della realtà virtuale agendo su quella parte dell'orecchio che regola l'equilibrio e il senso del movimento. Il dispositivo, utilizzando una combinazione tra speciali algoritmi e la stimolazione vestibolare Galvanica, invia precisi messaggi elettrici a un nervo nell'orecchio, in modo da sincronizzare i sensi con i movimenti del video. Questi impulsi elettrici sono identici a quelli utilizzati per riparare il senso di equilibrio nei pazienti che hanno subito ictus, e vengono inviati dal dispositivo alle orecchie attraverso delle cuffie munite di speciali elettrodi. Ogni segnale inviato è associato ad un preciso movimento.

Gli utenti, in questo modo, avranno la sensazione di essere parte dell'azione sullo schermo, vivendo esperienze di movimento o velocità, cosa ancor più accentuata se l'Entrim 4D viene appaiato a un drone FPV, che utilizza i dati del movimento per regalare la sensazione di volo. "La realtà virtuale non può essere vissuta solo con gli occhi. Con Entrim 4D noi speriamo che gli utenti possano vivere la realtà virtuale per come dovrebbe essere, ossia con l'intero corpo", ha spiegato Steve Jung, direttore creativo del progetto.

Per realizzare Entrim 4D, il C-Lab ha impegnato un team di esperti tra cui disegnatori, ingegneri meccanici e biomedici, in più di 1.500 esperimenti. Gli stessi esperti, al momento, stanno lavorando su una versione che utilizzi un numero maggiore di elettrodi per ottenere anche una sensazione di rotazione. Attualmente, la discrepanza mentale tra il guardarti fare un giro sulle montagne russe o sfrecciare su un'auto da corsa senza che il corpo senta il movimento, porta a una riconosciuta sindrome da realtà virtuale, che spesso sfocia in nausea, emicranie e giramenti di testa. Entrim 4D, sebbene sia ancora nella sua fase di sviluppo, è in grado di bypassare questo malessere, a beneficio di un esperienza nella VR vissuta al massimo.

15 marzo 2016

Fonte: news.samsung.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail