Fastweb

Samsung chiude la produzione dei lettori Blu-Ray, il futuro è in streaming!

Disney Plus Web & Digital #tv #streaming Disney+ si lancia all'inseguimento di Netflix Tra non molto il servizio Disney+, finora dedicato solo allo streaming, produrrà e lancerà serieTV e film, in netta concorrenza con Netflix
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Samsung chiude la produzione dei lettori Blu-Ray, il futuro è in streaming! FASTWEB S.p.A.
Smartphone & Gadget
Stiamo forse assistendo alla lenta fine dei supporti fisici?

La scorsa settimana Samsung ha dichiarato a CNET che cesserà la produzione di lettori Blu-Ray per il mercato statunitense entro la fine del 2019. Nonostante il 2018 abbia visto spese record per contenuti e hardware di home entertainment, le vendite dei supporti fisici come DVD e Blu-Ray da un po' di anni sono in netta picchiata. Che sia l'inizio della fine per i supporti fisici?

"Samsung non introdurrà nuovi modelli di lettori Blu-Ray o Blu-Ray 4K sul mercato statunitense", si legge nella nota rilasciata dal portavoce di Samsung a CNET.

Samsung non è affatto il più grande player nel mercato dei lettori Blu-Ray negli Stati Uniti. Panasonic e Sony continuano a governare quel territorio, con entrambe le società che continuano a sviluppare e produrre lettori di dischi di fascia alta. Tuttavia, la decisione di Samsung di uscire dal mercato dei lettori Blu-Ray suona come un segnale di un cambiamento imminente. Un cambiamento che si riflette nel significativo calo delle vendite dei media fisici negli ultimi anni.

I rivenditori nel Regno Unito sono stati duramente colpiti alla fine dello scorso anno, con i rapporti che annunciavano vendite di DVD e Blu-Ray nella settimana precedente a Natale in calo di oltre il 30% rispetto allo stesso periodo del 2017. Kim Bayley, della Entertainment Retailers Association, lo ha definito il "Natale infernale", ma forse più sorprendente è stato il fatto che le vendite complessive per l'entertainment, nel Regno Unito, sono cresciute del 9% rispetto al 2018.

I servizi di streaming, video on demand e le vendite generali di media digitali sono in pieno boom in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, le entrate di streaming in abbonamento sono esplose nel 2018 con una crescita del 30% negli ultimi 12 mesi. Mentre le entrate complessive dell'home entertainment sembrano essere in costante crescita, i consumatori si stanno decisamente allontanando dall'idea di spendere soldi sui media fisici.

Per il secondo anno le vendite di dischi negli Stati Uniti sono diminuite del 15%. In tutto il 2018, le vendite di DVD e Blu-Ray hanno rappresentato solo 4 miliardi di dollari, e prima di notare quanto questa cifra sembri enorme, si noti che nello stesso periodo lo streaming in abbonamento ha generato 12,9 miliardi di dollari.

È chiaro che i supporti fisici siano in declino, ma non è chiaro dove si trovi il fondo in questo mercato in calo, dal momento che i consumatori passano rapidamente allo streaming e ai modelli di video on demand. Sia il settore della musica che quello del libro sembravano aver consolidato una nicchia per i media fisici, mostrando il pubblico tornare ad acquistare forme diverse di media collezionabili, come ad esempio i vinili.

Negli ultimi due anni c'è stata un'affascinante ripresa nelle vendite di libri. Il trend degli e-book sembrava aver raggiunto il picco, poi però le persone sono tornate ai piaceri della pagina stampata. Anche l'industria musicale ha combattuto con questo cambiamento, e mentre i servizi di streaming come Spotify e iTunes continuano a regnare sovrani, il vinile è diventato il media fisico da collezione preferito dagli appassionati di musica, con vendite crescenti di anno in anno.

Di conseguenza, quale potrebbe essere il mezzo fisico da collezione per il cinema, che potrebbe in futuro consolidarsi sul mercato? I laserdisc? Il Blu-Ray 4K? Le VHS?

Il declino dei supporti fisici è un vantaggio per gli interessi aziendali. Distrugge la nostra concezione tradizionale di proprietà, togliendo l'idea di acquistare una copia di un film che possiamo tenere e vedere in qualsiasi momento e la sostituisce con un "pass temporaneo" di accesso a una collezione digitale astratta. Questa perdita di proprietà fisica oggettiva ha sicuramente spinto una considerevole quantità di consumatori a comprare libri e dischi in vinile. Ma un libro non ha bisogno di un lettore speciale per permetterti di leggerlo, e mentre un disco in vinile ha bisogno di un giradischi, questo tipo di tecnologia nostalgica è diventato per molti un discorso puramente affettivo.

Un lettore DVD o Blu-Ray è in grado di dare lo stesso calore di un vecchio giradischi? Tra 20 o 30 anni, probabilmente, tireremo fuori da uno scatolone il nostro vecchio lettore DVD e la nostra vecchia collezione di titoli e lo trasformeremo in un complemento d'arredo vintage allo stesso modo di come facciamo oggi con un giradischi?
Ai posteri l'ardua sentenza?

26 febbraio 2019

Fonte: newatlas.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #streaming #musica #cultura

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.