Arriva il primo chip 5G

Qualcomm ha presentato lo Snapdragon X50

Qualcomm presenta un nuovo processore per gli smartphone in produzione dal 2018, che li renderà 100 volte più veloci degli attuali
Qualcomm ha presentato lo Snapdragon X50 FASTWEB S.p.A.

Il 5G potrebbe entrare nei vostri telefonini molto prima di quanto pensiate. La Qualcomm ha svelato il primo chip wireless 5G, lo Snapdragon X50 pensato per i telefoni e le reti wireless che sarà montato sui dispositivi in produzione dalla prima metà del 2018.

"Il 5G e dietro l'angolo", ha detto in un'intervista lo staff manager di Qualcomm Sherif Hanna. L'X50 rappresenta il nuovo piccolo passo verso il 5G, che si pensa possa rendere 100 volte più veloce dell'attuale tecnologia wireless e dieci volte più rapida di quello che la Fibra Google possa offrire mediante una connessione fisica. Di solito, quando una nuova tecnologia wireless diventa disponibile, arriva su un dispositivo indipendente, ma Qualcomm ha già deciso di installarla direttamente sui nuovi telefoni.

A meno che non viviate in Corea del Sud, probabilmente non potrete vedere la potenza dell'X50 prima di qualche anno. Qualcomm ha dichiarato che il chip apparirà sui primi telefoni della rete Korea Telecom entro l'inizio delle Olimpiadi Invernali del 2018.

Il processore X50 ha però anche dei limiti. Può connettersi esclusivamente a reti 5G, quindi per potersi collegare alle vecchie 4G o 3G si avrà bisogno di un secondo chip wireless. Qualcomm spera che i produttori di telefoni decideranno di accoppiare l'X50 con la linea di processori Snapdragon che possono ovviare a questi problemi di connettività. Aziende come LGHTC, ad esempio, già utilizzano le linee di prodotti Qualcomm Snapdragon, mentre la Apple no.

Quando ci si spostò dalla tecnologia 3G all'attuale 4G LTE, la "air interface" era molto diversa, ma il 4G utilizzava nonostante tutto il medesimo spettro wireless della 3G. In questo modo le aziende erano più propense a compiere un upgrade, perché non richiedeva uno sforzo troppo grande, anche a livello economico. Cosa non possibile con la 5G.

La 5G utilizza frequenze molto alte conosciute come onde millimetriche. Queste possono portare un elevato numero di dati e trasferire segnali con il minimo ritardo, ma il segnale viaggia soltanto su brevi distanze e ha difficoltà nel penetrare muri e voltare angoli.

Qualcomm e i suoi partner sperano che il chip X50 aiuterà a capire meglio il funzionamento del 5G. L'azienda sarà dal canto suo in grado di rilasciare una versione più completa della tecnologia nel suo prossimo processore. "Nei dispositivi attuali i modem possono supportare qualsiasi rete, dalla LTE alla 3G e persino la vecchia 2G. Il 5G è il prossimo obiettivo, anche se non sarà facile", ha detto Hanna.

18 ottobre 2016

Fonte: cnet.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail