Pocket Scanner

Pocket Scanner, infrarossi per determinare la freschezza del cibo

Uno scanner tascabile in fase di sviluppo presso Fraunhofer si basa sulla luce infrarossa per determinare la freschezza del cibo
Pocket Scanner, infrarossi per determinare la freschezza del cibo FASTWEB S.p.A.

Ogni anno milioni di tonnellate di cibo perfettamente buono vengono sprecate in tutto il mondo perché la gente non è sicura che sia ancora fresco. Per ridurre questo, i ricercatori di Fraunhofer stanno sviluppando uno scanner tascabile a infrarossi che consentirà a consumatori, supermercati e altri addetti del settore alimentare di determinare se un prodotto è andato male e persino il suo grado di maturazione.

Secondo l' Associazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo viene perso o sprecato. Si tratta di circa 1,3 miliardi di tonnellate all'anno. Nel mondo sviluppato, che ha la più alta percentuale di rifiuti, ogni anno si sprecano 680 miliardi di dollari.

Ci sono una serie di ragioni per questo spreco, ma un grande fattore è che i consumatori tendono ad avere problemi nel determinare se un alimento è ancora commestibile. Spesso carne e prodotti saranno giudicati per motivi estetici, o la "data di confezionamento" viene confusa con la "data di scadenza".

Per combattere questo, l'alleanza "We Rescue Food" del Ministero bavarese del cibo, ha lanciato 17 iniziative, una delle quali è lo scanner tascabile Fraunhofer. Il dispositivo è progettato per essere una soluzione economica per determinare la commestibilità e la durata di conservazione degli alimenti, dalla produzione alla tavola.

Lo scanner si basa su un sensore NIR (near-infrared) ad alta precisione. Un raggio infrarosso viene riflesso sul cibo e la luce riflessa viene misurata attraverso lo spettro IR. Confrontando lo spettro di assorbimento dal cibo con quello di un campione noto, il dispositivo può determinare non solo se il cibo è ancora commestibile, ma anche la sua maturazione o se è contraffatto, come quando una trota viene spacciata per un salmone.

È una tecnica già utilizzata nei laboratori, ma l'azienda ne sta riducendo le dimensioni e il costo senza sacrificarne la funzione. Questa viene gestito utilizzando sensori nuovi, piccoli e poco costosi.

Secondo Fraunhofer, lo scanner è ancora in fase di demoe. Attualmente, può gestire solo cibi omogenei, quindi può analizzare una patata, ma non una pizza con i suoi numerosi condimenti. La speranza è che l'imaging iper-spettrale e gli approcci basati sulla fusione utilizzando immagini a colori, sensori spettrali e altre tecnologie ad alta risoluzione spaziale possano superare questo problema in futuro.

Un altro aspetto in fase di sviluppo è un algoritmo di apprendimento automatico che consentirà un migliore riconoscimento dei pattern. Finora, il team ha lavorato con pomodori e carne macinata usando tecniche statistiche per abbinare gli spettri NIR al tasso di deterioramento microbico e ad altri parametri chimici, consentendo loro di misurare il numero di germi e la durata di conservazione della carne.

Ciò avviene inviando i dati scansionati via Bluetooth a un database cloud per la valutazione. I risultati vengono quindi inviati a un'app mobile per verificare se l'articolo è ancora buono, la durata di conservazione rimanente e suggerimenti su come utilizzare il cibo se la data di scadenza è passata.

Il team di ricerca dice che i test dei supermercati sono previsti per la fine di quest'anno, per vedere cosa pensano i consumatori dello scanner. La tecnologia può essere utilizzata anche per applicazioni più ampie, come la cernita di materie plastiche, lana, tessuti e minerali.

11 gennaio 2019

Fonte: newatlas.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail