Caricatori wireless

Perché i caricabatterie wireless sono così lenti?

L'attuale tecnologia per i caricabatterie wireless non consente ancora di ricaricare a velocità più elevate
Perché i caricabatterie wireless sono così lenti? FASTWEB S.p.A.

Negli ultimi 5 anni, le velocità di ricarica wireless sono passate da circa 5 watt a 10 o 15 watt su una manciata di telefoni. Non è male, ma paragonandola ai nuovi telefoni di punta come il Galaxy S20 e il Huawei Mate X con velocità di ricarica cablata da 45 e 55 watt, la ricarica wireless risulta ancora troppo lenta.

Ma perché i caricabatterie wireless sono ancora così indietro? A quanto pare, è difficile rendere potenti i caricabatterie wireless senza renderli non sicuri.

Come funziona la ricarica wireless?

I caricabatterie wireless forniscono energia al telefono tramite induzione magnetica e risonanza magnetica. Oppure, in parole povere, i caricabatterie wireless estraggono l'elettricità dalla presa, la fanno girare attorno a una bobina e generano un campo magnetico. Questo campo magnetico interagisce con una bobina nel telefono per generare una corrente elettrica, utilizzata dal telefono per caricare la batteria.

Semplice vero? Andiamo un po' più a fondo. La Legge di Induzione di Faraday afferma che un campo elettrico genererà sempre un campo magnetico e viceversa. Ciò significa che tutta l'elettronica, comprese le lampadine, emette un campo magnetico. Purtroppo, una lampadina non può caricare il telefono, poiché il telefono è progettato per funzionare solo con campi magnetici di una frequenza e intensità specifiche.

Questa frequenza e intensità specifiche sono generalmente descritte come "standard". I telefoni moderni sono realizzati per supportare una varietà di standard diversi, come lo standard di ricarica wireless Qi. Ogni standard di ricarica wireless supporta diverse velocità di ricarica, motivo per cui i telefoni Samsung con bobine specializzate possono sfruttare la ricarica wireless da 15 watt, mentre altri dispositivi sono limitati a velocità inferiori.

Bene, ora che sappiamo molto di più della ricarica wireless e dei campi magnetici, possiamo finalmente affrontare la grande domanda: perché i caricabatterie wireless sono ancora così lenti?

Entriamo nel cuore della faccenda. I caricabatterie wireless potrebbero caricare il telefono molto più velocemente di quanto non facciano adesso ma l'hardware di ricarica wireless di oggi non è abbastanza efficiente per caricare in sicurezza il telefono ad alta velocità. Come le dispendiose lampadine a filamento di una volta, i caricabatterie wireless producono troppo calore.

Probabilmente l'avete già sperimentato di persona. Anche con il raffinato standard Qi a basso wattaggio, i telefoni si surriscaldano durante la ricarica in modalità wireless. E, come tutti sappiamo, il calore in eccesso può danneggiare l'hardware e portare a batterie scariche, gonfie o esplosive. Aumentare la potenza dei nostri caricabatterie wireless non sarebbe sicuro.

Ma quanto siamo lontani da un caricabatterie wireless potente e sicuro? Se la nuova tecnologia wireless da 15 watt di Samsung è indicativa, stiamo andando verso quella direzione proprio ora. Tuttavia, secondo un articolo pubblicato da Digi-Key, i caricabatterie wireless sprecano tra il 20% e il 70% della potenza che utilizzano. Forse Samsung ha trovato un modo per rendere la sua tecnologia più efficiente della concorrenza, ma dovranno spingere ancora di più, se vogliono raggiungere la metà delle velocità di ricarica cablata nei loro nuovi dispositivi.

Anche con caricabatterie wireless più efficienti, i produttori devono ancora affrontare alcune limitazioni. Un esempio è la precisione. Potreste aver notato che alcuni caricabatterie wireless si rifiutano di funzionare quando pezzi di metallo, come chiavi o portachiavi, sono troppo vicini alla superficie di ricarica. Questa è in realtà una misura di sicurezza, poiché campi magnetici intensi possono riscaldare oggetti metallici. Man mano che i caricabatterie wireless diventano più potenti, i produttori dovranno sviluppare algoritmi di rilevamento di oggetti estranei migliori o limitare la distanza operativa dei loro tappetini a ricarica rapida.

In breve, i caricabatterie wireless non saranno più veloci fino a quando ingegneri e produttori non troveranno un modo per renderli efficienti e precisi. Ciò può significare l'abbandono dello standard Qi o l'adozione di nuovo hardware che sfrutta meglio ciò che abbiamo ora.

Dobbiamo anche riconoscere che la distanza di ricarica può essere una preoccupazione più immediata della velocità di ricarica. Se un telefono è in grado di ricaricare entro un raggio di 10 metri da un caricabatterie wireless, ad esempio, non importa davvero quanto velocemente arrivi al 100%. Si spera che i produttori trovino un modo per aumentare la velocità e la gamma dei caricabatterie wireless. Ma nel frattempo, vi suggeriamo di tenerne uno con cavo in giro per casa.

24 febbraio 2020

Fonte: reviewgeek.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail