Fastweb

Ora lo smartphone permetterà di sequenziare il Dna

Xiaomi Mi 10 Pro Smartphone & Gadget #xiaomi #scheda tecnica Xiaomi Mi 10 e Xiaomi Mi 10 Pro ufficiali: come sono Il produttore cinese lancia sul mercato due smartphone top di gamma, con caratteristiche paragonabili al Galaxy S20 ma prezzo inferiore
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Ora lo smartphone permetterà di sequenziare il Dna FASTWEB S.p.A.
Sequenziare il Dna con lo smartphone
Smartphone & Gadget
Riuscire a individuare cellule tumorali attraverso un piccolo supporto da attaccare alla fotocamera dello smartphone. Fantascienza? Non più

Fino a non molto tempo fa, sequenziare anche piccole frazioni di Dna era un processo costoso e impegnativo, che richiedeva l'accesso a laboratori precisi. Oggi, invece, ci stiamo avvicinando alla possibilità di avere un sequenziatore di Dna direttamente nelle nostre tasche.

Questa settimana, un team formato da ricercatori della Ucla e di alcune Università svedesi, hanno annunciato di essere al lavoro nella realizzazione di un microscopio in grado di individuare il prodotto fluorescente di una sequenza di Dna mediante l'utilizzo della fotocamera dello smartphone. A livello puramente teorico, questo strumento potrà consentire ai dottori di diagnosticare tumori in maniera rapida e praticamente ovunque si trovino.

I ricercatori hanno pubblicato il loro lavoro qualche giorno fa sulla rivista specializzata Nature Communications, immaginando come la loro tecnologia possa essere il primo seme nel campo della telemedicina. Uno step fondamentale verso un futuro di autodiagnosi accurata, specie nel trattamento di tumori, soprattutto in quei luoghi in cui i laboratori di diagnosi meglio equipaggiati non sono disponibili.

È stato progettato un supporto optometrico che, una volta prodotto con una stampante 3D è stato installato sulla fotocamera di un Nokia Lumia 1020. Questo supporto contiene, oltre a molte altre cose, due diodi laser compatti per individuare le immagini fluorescenti, ed un diodo a luce intermittente bianca per proiettare un campo di luce sulla parte da diagnosticare. Con questo dispositivo, i ricercatori sono stati in grado di monitorare una parte di Dna contenente una cellula tumorale.

Per i romantici e i fans delle saghe cinematografiche, questo dispositivo ricorderà il Tricoder visto in Star Trek, sogno della moderna medicina. A oggi tutto questo potrebbe non essere più solo un sogno dato che c'è ancora spazio per migliorare questa tecnologia, così come tutto il percorso per sequenziare il Dna. Al momento, però, viene considerato un importantissimo primo passo nella diagnosi molecolare per qualsiasi cosa, a partire dalle infezioni fino ad arrivare ai tumori, attraverso un normalissimo smartphone.

26 gennaio 2017

Fonte: gizmodo.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smartphone #fotocamera

© Fastweb SpA 2020 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.