Fastweb

Nest presenta il Thermostat E, intelligente e economico

Lo smartphone diventa fondamentale in giardino Smartphone & Gadget #giardinaggio #domotica I migliori dispositivi per il giardinaggio smart Appassionati di piante, orti e fiori? Ecco come trasformare il vostro giardino o il terrazzo di casa in un luogo smart grazie ad applicazioni e oggetti Internet of Things
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Nest presenta il Thermostat E, intelligente e economico FASTWEB S.p.A.
Termostato Nest
Smartphone & Gadget
E sta per easy, il nuovo termostato di nest è semplice e costa 169 dollari

Da quando Nest ha presentato il suo primo modello di termostato intelligente, ormai nel 2011, la sensazione della gente è sempre stata quella di un oggetto bello ma che non avrebbero mai acquistato. Dopo aver chiacchierato con i consumatori, la società ha appreso che alcune persone non sono attratte da uno schermo luminoso da attaccare alle pareti della casa, mentre altri sembravano intimiditi da questo tipo di gadget. Questi feedback hanno portato Nest alla creazione del Thermostat E, un modello completamente ridisegnato di termostato, ad un prezzo inferiore del precedente (solo 169 dollari, anziché 249) e che riduce le sue caratteristiche in un'interfaccia ed un hardware molto più semplici.


Thermostat E è sempre un dispositivo Nest, ma al posto dell'anello metallico o dello schermo luminoso del modello precedente, troppo simile ad un telefono, è dotato di un quadrante di controllo in plastica e di un monitor LCD con colori e dettagli che lo fanno sembrare un acquerello. Il design del vecchio modello lo rendeva fin troppo visibile, su una parete, mentre il Thermostat E è stato progettato per fondersi al meglio con l'arredamento della casa. Una novità, per Nest.

Poiché lo schermo del Thermostat E è concentrato nel visualizzare la temperatura ambientale, non visualizzerà anche l'orario o le condizioni atmosferiche esterne come il suo fratello più costoso. Nest, inoltre, diche che non funzionerà con i complicati sistemi HVAC, ma saranno disponibili tre livelli di riscaldamento e raffreddamento. Per questo motivo l'azienda sostiene che il dispositivo potrebbe essere compatibile con l'85% delle case americane, rispetto al 95% del modello superiore.

L'app per mobile permette comunque di controllare tutte le funzionalità del termostato, tra cui il ciclo di temperature prestabilito che consente di risparmiare sui consumi.
Sebbene possa sembrare un po' strano che un'azienda come Nest annunci un dispositivo da 169 dollari in grado di fare quasi le stesse cose del modello da 249 dollari, la società ha dichiarato che i due non sono affatto concorrenti.

Grazie ai suoi dispositivi intelligenti, Julia Deluliis di Nest ha dichiarato che i termostati dell'azienda hanno già risparmiato più di 14 miliardi di kilowatt-ora fino a questo momento. Viste le attuali tendenze di vendita e considerando il prezzo più basso di questo modello, l'azienda ritiene di poter raggiungere i 100 miliardi di kilowatt risparmiati entro i prossimi 4 anni.
Nonostante ultimamente Nest non se la sia passata troppo bene, a causa dell'uscita del co-fondatore e CEO Tony Fadell, l'azienda ha ancora un roseo futuro nel mercato della smart home.

1 settembre 2017

 

Fonte: engadget.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #nest #smart home #domotica

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.