Fastweb

MeshTalk, i telefoni Oppo comunicano tra loro senza Bluetooth e Wi-Fi

Musica per dati Internet #musica #wi-fi Dati trasmessi attraverso la musica, ecco come Due dottorandi della Scuola polifonica federale di Zurigo hanno sviluppato un metodo per inviare dati tramite la musica. Ecco come funziona
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
MeshTalk, i telefoni Oppo comunicano tra loro senza Bluetooth e Wi-Fi FASTWEB S.p.A.
Meshtalk Oppo
Smartphone & Gadget
MeshTalk di Oppo consente ai telefoni di scambiare dati tra loro ad una distanza massima di 3 Km senza Bluetooth, WiFi o servizi di rete

La fotocamera inserita sotto lo schermo non è stata l'unica cosa che Oppo ha rivelato al Mobile World Congress di Shanghai 2019. L'azienda cinese di Guangdong, oggi, ha parlato di MeshTalk, una nuova tecnologia ad hoc che consente ai telefoni Oppo, entro un raggio di 3 chilometri, di scambiare i testi, messaggi vocali e chiamate vocali in tempo reale in assenza di connettività cellulare, Wi-Fi e Bluetooth.

"A volte, ci si ritrova in situazioni estreme, quando non c'è alcuna copertura di rete - ad esempio, quando arriviamo in ??un aeroporto in un paese straniero o quando siamo in viaggio fuori dai confini o partecipiamo a un concerto, una partita di calcio, o fiera", ha scritto Oppo in un comunicato stampa. "Questa tecnologia offre una soluzione a tali scenari in cui le varie connessioni di rete non sono disponibili."

MeshTalk consente a più dispositivi di creare reti locali decentralizzate (LAN) tramite relè di segnale, utilizzando ciò che Oppo descrive come un chipset "personalizzato". Supporta connessioni LAN ovunque i dispositivi Oppo si trovino, a portata di distanza l'uno dall'altro, e Oppo afferma che i suoi requisiti di alimentazione sono tali che la maggior parte dei dispositivi è in grado di mantenere una rete per oltre 72 ore.

In questo senso, MeshTalk non è diverso dal framework Multipeer Connectivity di Apple, che consente agli iPhone di scambiare dati - foto via AirDrop, ad esempio - senza una connessione cellulare. Non è nemmeno troppo lontano da una proposta del 2013 da parte di ingegneri di Mitre, che hanno descritto una rete "intelligente" in grado di riconfigurare i chip Wi-Fi integrati degli smartphone per fungere da router Wi-Fi con altri telefoni nelle vicinanze. Ancora un altro progetto – la Mesh Network Alerts di IBM Research e Weather Company - sfrutta tecnologie simili per fornire notifiche meteo ai dispositivi Android in modo decentralizzato.

Oppo lancia MeshTalk come soluzione per ambienti in cui è difficile trovare una connettività affidabile, come la natura selvaggia e per le app che sfruttano il trasferimento di dati a medio raggio per scambiare dati di localizzazione e autenticazione. A tal fine, la società afferma che intende ridurre ulteriormente il consumo di energia di MeshTalk e migliorare la sua stabilità e capacità del dispositivo aumentandone la velocità di trasmissione e la potenza del segnale.

"Immaginate un futuro senza chiavi, in ??cui lo smartphone apre la vostra auto e si connette ai dispositivi di pagamento nei parcheggi - o come la connettività tra smartphone e negozi in un centro commerciale contribuirà a fornire una navigazione interna precisa e un'offerta altamente personalizzato", ha scritto Oppo . "Ad esempio, quando passerete da un negozio Oppo, sarete in grado di visualizzare le ultime promozioni."

Una cosa è certa: il networking ha catturato l'immaginazione degli investitori di tutto il mondo.

Proprio la scorsa settimana, GoTenna ha raccolto 24 milioni di dollari per un dongle di trasmissione dati che si collega ad altri dongle dell'azienda entro una distanza di circa quattro miglia e all'inizio di quest'anno Amazon ha assorbito la startup di comunicazione WiFi Eero. Samsung ha recentemente rivelato che sta sfruttando la tecnologia di ottimizzazione basata su AI di Plume per alimentare il suo sistema di mesh Wi-Fi SmartThings. E Helium, una startup fondata dal co-creatore di Napster Shawn Fanning, sta sviluppando una rete peer-to-peer gratuita per dispositivi Internet of Things (IoT) che premia gli operatori con criptovalute.

28 giugno 2019

Fonte: venturebeat.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #oppo #chat #wi-fi

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.