Fastweb

Le migliori app per smettere di russare

app Android Smartphone & Gadget #android #https Le app per Android più sicure grazie all'HTTPS Secondo una recente ricerca, quattro app su cinque per Android ora crittografano il proprio traffico tramite il protocollo HTTPS
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Le migliori app per smettere di russare FASTWEB S.p.A.
app contro russare
Smartphone & Gadget
Vuoi smettere di russare? Esistono diverse app che possono aiutarti a capire quanto russi e qual è il livello del russamento. Ecco le migliori

La roncopatia è un problema molto diffuso in Italia: riguarda circa il 45% degli adulti. Russare crea difficoltà nelle persone che ne soffrono, non solo perché rovina il sonno, ma anche perché può portare a conseguenze più gravi, come le apnee notturne. Inoltre, il problema si espande se, chi soffre di roncopatia, condivide il letto con un'altra persona, che verrà disturbata durante la notte, arrivando a sua volta a sviluppare problemi di insonnia. Insomma, il russamento può complicare tutti gli ambiti della vita, arrivando addirittura a compromettere la relazione col proprio partner o compagno di stanza, o sviluppare problemi sociali come l'isolamento.

Grazie alle nuove tecnologie, esistono diverse soluzioni che vengono incontro a chi soffre di roncopatia. Tra queste ci sono tante app, disponibili sia per iPhone che per Android. Da dove è meglio iniziare? Il primo passo è capire la gravità della situazione. All'interno dell'App Store e del Google Play Store esistono tanti strumenti per rilevare quanto russi durante la notte e com'è la qualità del tuo sonno. Dopo aver individuato la gravità del problema, puoi fare un passo in avanti e trovare le app per smettere di russare. Insomma, le applicazioni rappresentano un valido aiuto per affrontare la questione: ecco le migliori

Sleep Cycle: dimmi quanto russi e ti dirò come smettere

sleep cycle

La prima app per capire quanto russi si chiama Sleep Cycle e può essere scaricata su dispositivi Android e Apple, come iPhone, iPad o anche Apple Watch. Per monitorare il sonno degli utenti, e offrire alcune soluzioni per migliorarne la qualità, l'applicazione sfrutta i diversi sensori presenti nel dispositivo stesso, come il microfono o l'accelerometro. Per sfruttare appieno le potenzialità, è opportuno dormire con lo smartphone vicino, poggiato sul letto, in questo modo l'app può capire se si russa e rilevare i movimenti del corpo.

Se l'app viene usata su Apple Watch risulta ancora più efficace perché capta meglio i movimenti della persona e riesce a capire se sta dormendo bene oppure no. Quando Sleep Cycle rileva che la persona sta russando, il dispositivo inizia a vibrare e la induce a cambiare posizione. Di conseguenza si smette di russare e si dorme meglio. Inoltre, lo strumento può essere usato anche come sveglia intelligente: captando i movimenti e i rumori effettuati dalla persona durante il ciclo di sonno, riesce a svegliarlo nel momento giusto, in modo assolutamente delicato, ovvero con toni e suonerie dolci e non traumatiche. Anche per questo, l'app è usata da persone che vivono con difficoltà il momento del risveglio. La sveglia naturalmente può essere impostata scegliendo un range di tempo entro il quale si preferisce essere svegliati: sarà l'app a captare l'esatto momento in cui il risveglio risulta meno traumatico, ovvero quando è terminata la fase del sonno ristoratore.

Questa applicazione quindi si rivela molto utile sia per capire quando e quanto si russa, sia per stimolare la persona a smettere e svegliarsi con serenità.

Sleep As Android: una sveglia alternativa

Sleep As Android è un'app sviluppata da Ceco Petr "Urbandroid" Nálevka. Può essere scaricata dal Google Play Store a 1,99? ma è disponibile anche una versione prova gratuita che dura per 14 giorni. L'applicazione è prettamente in lingua inglese, ma esiste una tradizione incompleta in italiano: ciò significa che alcuni testi e nomi di funzioni rimangono nella lingua madre. Nasce come semplice sveglia digitale, ma presto si evolve per venire incontro alle esigenze degli utenti legate alla qualità del sonno. Infatti, gradualmente si sono aggiunte diverse funzioni, per esempio si può impostare un conto alla rovescia ("svegliami tra un tot. di ore") ideale per chi ama schiacciare dei brevi pisolini pomeridiani. Inoltre, per bloccare la suoneria della sveglia si possono scegliere diversi stratagemmi: da quello classico, fino ad una serie di attività e funzioni che aiutano a svegliarsi meglio e non rimandare ulteriormente il momento di alzarsi dal letto. Per esempio, l'opzione Math permette di spegnere la sveglia risolvendo un enigma matematico. In alternativa si può impostare l'attivazione della ninna nanna se non si riesce a dormire, che si bloccherà automaticamente quando l'app si accorge che l'utente si è addormentato.

Infatti, tra le tante funzionalità c'è anche quella che prevede il monitoraggio del sonno. Mentre un utente dorme, ogni minimo rumore viene registrato, così al risveglio l'app mostrerà un grafico della dormita, che può essere salvato in un'apposita sezione. In questo modo, si può sapere quante ore si dorme per ogni notte, ma anche quante sono le ore di sonno profondo e quindi di riposo reale. Infine, si possono ascoltare i rumori prodotti durante il sonno, capendo così se si è russato e quando. Questa applicazione risulta molto utile anche per chi ha altri disturbi del sonno, come il sonnambulismo.

Snore Lab: russamento e tecnologia

snorelab

La terza applicazione utile per chi soffre di roncopatia si chiama Snore Lab, che come dice il nome è un vero e proprio Laboratorio del russamento. Questa app registra e misura ogni rumore eseguito durante il sonno, in modo da capire quanto è grave la situazione e porvi rimedio in modo efficace. Questo strumento ha già monitorato più di 50 milioni di notti, aiutando gli utenti a comprendere il livello del problema e dormire meglio. È molto facile da usare, ma per farla funzionare alla perfezione occorre posizionare lo smartphone sul letto mentre si dorme. Può essere utile se sei è seguiti da un medico specialista e si vogliono portare alcuni dati riguardo la qualità e le abitudini durante il sonno. Inoltre, permette anche di capire l'esistenza di eventuali apnee notturne. Snore Lab può essere scaricata dal Google Play Store.

Naturalmente tutti gli strumenti citati servono per tenere traccia del problema, ma per risolverlo occorre poi affidarsi ad un medico specialista che offrirà la migliore soluzione in base al singolo problema.

 

2 maggio 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #app #android #ios

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.