parental control

Parental control: quali sono le migliori app

Il parental control è fondamentale per proteggere bimbi e adolescenti dai pericoli di internet: ecco le migliori app
Parental control: quali sono le migliori app FASTWEB S.p.A.

I dispositivi connessi alla rete, quando si tratta di bambini o adolescenti, possono essere un'arma a doppio taglio. Infatti, possono rappresentare un ottimo sistema di comunicazione, rimanendo sempre connessi ai loro giovani amici, o semplicemente possono trasformarsi in una porta aperta su un numero potenzialmente illimitato di rischi e pericoli. Per mettere un freno a eventuali pericoli, il modo migliore è quello di utilizzare un'applicazione per il parental control. In questo modo diventa possibile tenere sotto controllo tutti i contenuti non adatti o che potrebbero essere dannosi, così come regolare le ore di utilizzo del device, creando una sorta di bilanciamento tra lo spazio da dedicare al tempo libero così come all'uso del dispositivo.

App per il parental control, quali caratteristiche sono indispensabili

parental controlLe app per il parental control non svolgono esclusivamente una funzione di monitoraggio dell'utilizzo dei device, come già effettuato dai tool interni presenti sugli smartphone Android e iOS. La funzione svolta è più completa e, tra le altre attività svolte, consente di bloccare l'accesso ad app e siti con contenuti non adatti alle fasce di età più giovane. Tra le caratteristiche più utili ce ne sono, senza dubbio, alcune imprescindibili quali la facilità di installazione e di utilizzo, in modo da poter operare liberamente sul dispositivo.

Una volta scaricati dai rispettivi negozi virtuali, che si tratti di Apple Store o Google Play Store, devono poter ricevere la configurazione più adatta in poco tempo, consentendo di raggiungere e impostare i filtri e i report in pochi tap del dito. Altrettanto necessario è proprio che dispongano di filtri web, in modo da poter bloccare determinate categorie di contenuti o siti web che li contengono, così come url o applicazioni specifiche. Ogni tentativo, poi, dovrebbe essere registrato in un file di log, in modo da poter verificare in ogni momento i tentativi effettuati per eludere i blocchi del parental control. Ecco dunque quali sono le app migliori, da utilizzare a tutela dei minori.

Qustodio

parental controlÈ disponibile sia gratuitamente che a pagamento e consente di monitorare l'attività di un device, smartphone o tablet, in maniera completa anche senza sborsare un centesimo. In particolare, Qustodio può essere utilizzata per prendere dimestichezza con questo tipo di app, decidendo successivamente se effettuare l'upgrade che dispone di filtri migliorati, report approfonditi e un tempo di navigazione consentito da gestire in pochi tap. Inoltre, tramite un pannello completo disponibile sull'applicazione collegata sullo smartphone dei genitori, è possibile visualizzare tutte le metriche e i parametri disponibili senza dover mettere mano sullo smartphone monitorato. Si tratta dunque di uno strumento utile, disponibile per Android e iOS, in grado di tenere a bada eventuali rischi e distrazioni, al prezzo massimo di 59,99 euro per il monitoraggio di 5 device.

Net Nanny

parental controlQuest'app è in grado di monitorare in maniera granulare e limitare il tempo di navigazione su smartphone o tablet dei più piccoli. Net Nanny, con piani annuali da 64,99 euro, permette di agire su applicazioni, siti web e altri tipi di attività effettuata tramite device, bloccando le ricerche per parole chiave e categorie ritenute non idonee alla fascia d'età di appartenenza dei minori. Per aiutare i genitori nelle attività di controllo, questa applicazione consente inoltre di visualizzare un breve resoconto delle funzionalità delle app bloccate, fornendo così insieme alla notifica le informazioni base per una panoramica ancora più completa. Inoltre, attraverso il tracking via GPS, i genitori possono essere sempre informati sulla posizione del proprio figlio. A questo si aggiungono notifiche in tempo reale, in relazione a diverse attività effettuate sullo smartphone sotto controllo.

Screen Time Parental Control

parental controlÈ disponibile per Android, iOS e Kindle in ben due versioni: gratuita e a pagamento, da provare gratuitamente per 14 giorni prima di decidere. Successivamente, è possibile decidere se procedere con l'acquisto dei differenti pacchetti a disposizione, dalla versione premium, alla geolocalizzazione, fino alla versione completa da 57,99 euro per l'abbonamento annuale. Con Screen Time Parental Control è possibile impostare un orario giornaliero per l'utilizzo dei dispositivi su cui è installata l'app, oltre a bloccare in ogni momento tutte le attività tramite il controllo installato sullo smartphone del genitore. Con l'orario di riposo è possibile selezionare un orario in cui bloccare il telefono, impedendo ulteriori operazioni mentre a cadenza quotidiana si può scegliere di ricevere un resoconto completo di tutte le attività svolte dall'utilizzatore del telefono.

Norton Family

parental controlFa parte della grande famiglia Norton e, come quelle già presenti, è particolarmente interessante per le sue capacità di monitoraggio dei dispositivi sui quali viene installata. Si chiama Norton Family ed è disponibile per device con sistema operativo iOS e Android, oltre che per computer, ed è subito disponibile attraverso il pagamento di un piano annuale da 39.99 euro. Controlla i siti web, le ricerche i video e tutte le applicazioni installate sui dispositivi mobili, in modo da avere una visuale completa dell'attività effettuata dai più piccoli sui propri smartphone e computer. Inoltre, impostando i filtri di ricerca, è possibile bloccare a priori la possibilità di sfruttare i motori per cercare parole specifiche o avviare la navigazione su siti con contenuti non adatti ai bambini. Il tutto, poi, può essere visualizzato attraverso un report completo, da ricevere a scelta su base settimanale o mensile sull'applicazione dedicata ai genitori o sul portale web.

Google Family Link

parental controlÈ stata creata da Google quest'app ma è disponibile sia per device con sistema operativo Android che iOS per il monitoraggio di un dispositivo Android. Si tratta di Google Family Link, l'applicazione dedicata al parental control realizzata da Big G per i piccoli utilizzatori di smartphone. Completamente gratuita, permette di seguire le attività sul web di bambini e adolescenti, consentendo allo stesso tempo di creare un account Google anche per loro, con cui accedere alla maggior parte dei servizi offerti da Google. Una volta installata l'app è possibile visualizzare i rapporti sul tempo trascorso sul dispositivo, rintracciarlo attraverso il sistema GPS oppure bloccare un dispositivo da remoto in modo da impedirne l'utilizzo senza doverlo avere materialmente a portata di mano. Importante è la possibilità di gestire anche gli acquisti e i download effettuati su Google Play Store tramite device monitorato, fornendo o meno il proprio consenso all'installazione dell'applicazione sul device.

 

Sei sicuro di proteggere davvero i tuoi dati e i tuoi dispositivi connessi online? Scarica il nostro ebook gratuito per conoscere i trucchi e i consigli per aumentare la tua sicurezza in rete.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail