Fastweb

Le applicazioni per il car sharing

Girare video con lo smartphone Smartphone & Gadget #video editing #app Le 5 migliori app per video editing su Android Prima di pubblicare un video online, magari su Facebook o Instagram, è sempre meglio ritoccarlo, così da ridurre le dimensioni. Alcune app possono essere di grande aiuto
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Le applicazioni per il car sharing FASTWEB S.p.A.
Car sharing
Smartphone & Gadget
Salvaguardare l'ambiente e risparmiare denaro sono le caratteristiche principali dei servizi di car sharing. Ecco come funzionano

Risparmiare sull'utilizzo dell'auto privata e rispettare l'ambiente. Sono questi i due obiettivi principali che hanno portato alla nascita e alla diffusione del car sharing (letteralmente auto condivisa o condivisione dell'automobile). Il servizio dà l'opportunità di utilizzare un'automobile, che va prelevata e poi depositata in un parcheggio dedicato, pagando soltanto i chilometri percorsi. Collegato al car sharing, ma differente, è il car pooling, che prevede che più persone viaggino insieme per dividere le spese del carburante e di manutenzione dell'auto. In Italia il fenomeno è meno diffuso rispetto all'estero. Città apripista sono state Milano e Verona, ma il servizio si è diffuso negli ultimi tempi anche a Roma.
Potevano mancare le applicazioni dedicate al car sharing e al car pooling? Ovviamente no. Eccone alcune.

BlaBlaCar

 

 

Con oltre venticinque milioni di utenti BlaBlaCar è tra le applicazioni più usate per il car pooling, il servizio che permette di condividere il viaggio e risparmiare sui costi. Gli utenti iscritti alla piattaforma possono sia prenotare un posto in auto sia mettere a disposizione la propria vettura per il tragitto che collega Milano a Roma o viceversa (le destinazioni sono infinite, a seconda delle esigenze dell'autista). Oltre al sito web è disponibile l'applicazione per gli utenti Android e iOS: si può prenotare il proprio viaggio direttamente dallo smartphone e contattare il guidatore per conoscere l'orario di partenza, le tappe del tragitto e il numero di valigie da poter caricare nel bagagliaio dell'auto. Dopo aver acquistato il "biglietto" si dovrà solamente aspettare la conferma da parte dell'autista.

Anche coloro che mettono a disposizione la propria auto per ottimizzare le spese del tragitto, possono utilizzare l'applicazione per inserire nel database di BlaBlaCar la propria offerta: basterà inserire il costo del biglietto e tutte le informazioni sui posti disponibili e le caratteristiche dell'auto. Per conoscere l'affidabilità di un guidatore si può consultare la sua mini biografia e i feedback lasciati dagli altri viaggiatori. Per chi prenota online è disponibile un'assicurazione aggiuntiva offerta da AXA, uno dei leader mondiale del settore.

Car2Go

 

 

Dalla cittadina di Ulma alla conquista dell'Europa. Car2Go è il servizio di car sharing nato dalla collaborazione di Daimler con la società di car renting Europcar. Ogni utente può iscriversi alla piattaforma e versare la quota di abbonamento. Car2Go è disponibile sia per gli utenti Android sia iOS: basterà scaricare l'applicazione ed effettuare l'accesso con le proprie credenziali. Attivando la geolocalizzazione, l'app mostrerà tutte le Smart più vicine alla posizione dell'utente, ottimizzando i tempi e i costi. In Italia è possibile affittare un'auto Car2Go nelle principali città e capoluoghi.

Carsh

 

carsh

 

Districarsi nel mare magnum dei servizi di car sharing non è semplice: grazie a Carsh sarà possibile effettuare la scelta migliore tra le tante offerte disponibili. Carsh è un'applicazione che aggrega tutte le opportunità messe a disposizione dai vari servizi di car sharing. Sfruttando il GPS dello smartphone o del tablet, l'applicazione mostrerà sulla mappa tutte le auto disponibili, evidenziandole con un colore diverso a seconda dell'azienda. Ogni utente può impostare la ricerca a seconda delle proprie esigenze: modello di vettura e tetto massimo di spesa. Tutte le informazioni sulle vetture sono prese direttamente dal sito delle società: livello di carburante e posizione dell'auto. Inoltre, nel caso in cui non si conosca la strada per raggiungere l'automobile, l'assistente vocale di Carsh guiderà l'utente alla destinazione finale.

GuirACi

 

guidaci applicazione

 

GuirACi è il servizio di car sharing lanciato dall'Automobile Club Italia e disponibile a Verona. Per poter utilizzare una delle auto del gruppo GuidAci è necessario effettuare la registrazione e iniziare la ricerca del punto noleggio più vicino. Sulla mappa sarà possibile visualizzare tutte le vetture più vicine e il livello della benzina. Dopo aver scelto l'automobile e arrivati al punto noleggio, si dovrà utilizzare l'applicazione per poter aprire l'auto e far partire il motore. Arrivati a destinazione, si dovrà nuovamente usare lo smartphone per chiudere l'auto ed effettuare la transazione. L'app si può scaricare sia dal Google Play Store sia dall'App Store.

Enjoy

 

enjoy applicazione

 

Automobili ma non solo. Enjoy è il servizio di vehicle sharing finanziato dall'Eni, l'Ente nazionale Idrocarburi. Tramite l'applicazione (Android sia iOS) l'utente potrà ricercare i veicoli più vicini alla sua posizione o all'indirizzo segnalato e filtrare le automobili a seconda delle loro caratteristiche. Dopo aver effettuato la scelta, basterà recarsi alla eni station più vicina e sbloccare il veicolo tramite l'applicazione. Nel caso in cui si voglia utilizzare un veicolo Enjoi incontrato sulla strada basterà premere sul bottone "Voglio utilizzare questo veicolo enjoy" e inserire il numero di targa.

Share'n go

 

share n'go applicazione

 

Share'n Go è una piattaforma di car sharing che strizza l'occhio all'ambiente: tutte le automobili utilizzate dalla società sono elettriche e non inquinano. Ogni utente può scaricare l'applicazione (disponibile per Android e iOS) o utilizzare il sito mobile  per cercare l'auto più vicina, prenotarla (20 minuti gratis) e girare per la città senza rumore e senza inquinare, parcheggiando gratis nelle strisce per residenti e in quelle a pagamento. Il servizio è attivo nelle città di Milano, Firenze, Roma e Modena.

Drivy

 

 

Conosciuta precedentemente con il nome di Buzzcar, Drivy è una piattaforma per il car-sharing lanciata in Francia e che sta espandendo il proprio servizio in tutta Europa. Il funzionamento è molto semplice: ogni persona può mettere a disposizione degli altri utenti la propria vettura, non solo per un viaggio ma anche per più giorni. A seconda della disponibilità e delle varie offerte presenti su Drivy, l'utente può scegliere l'auto dei suoi sogni. Rispetto ai servizi di car-renting, la piattaforma propone offerte più economiche e permette sia al proprietario della macchina sia all'utente che la prende in affitto di guadagnare dall'utilizzo della vettura. Inoltre, Drivy ha stipulato un accordo di collaborazione con il colosso delle assicurazioni Allianz: ogni danno della macchina sarà ripagato direttamente dall'azienda francese. L'applicazione è disponibile sia sul Google Play Store sia sull'App Store.

Ubeeqo

 

 

 

Carsharing a Milano e sette altre città in tutto il mondo, Ubeeqo si basa su un modello di business differente rispetto agli altri servizi di car sharing visti sinora. Forte della partnership con EuropeCar (tra le aziende leader in Europa per il noleggio delle auto a medio e lungo termine), Ubeeqo consente di utilizzare auto condivise per un lasso di tempo più lungo rispetto al solito (da 1 ora a 3 settimane). Chiunque voglia iscriversi al servizio potrà optare tra due differenti modalità di utilizzo: Easy e Flexy. Con Easy si potranno noleggiare auto a partire da 5 euro l'ora o 49 euro al giorno con 50 chilometri inclusi (da qui in poi si pagherà 0,25 euro per ogni chilometro aggiuntivo). Flexy, invece, prevede il pagamento di un canone mensile di cinque euro ai quali aggiungere poi sia la tariffa oraria sia la tariffa chilometrica (rispettivamente di 2,2 euro per ogni ora e 39 euro per un giorno; e di 0,45 euro per chilometro percorso a partire dal primo). Le tariffe appena descritte valgono per le auto della categoria Small, per altri modelli appartenenti alle categorie City, Premium e Cargo le tariffe crescono di conseguenza.

DriveNow

 

 

DriveNow è il car sharing di BMW e Mini (realizzato in collaborazione con Sixt, tra le maggiori aziende nel settore del noleggio auto) e attivo nell'intero perimetro urbano di Milano. Dopo essersi iscritti (pagando 29 euro una tantum) si potrà scegliere una delle 500 auto del servizio di condivisione auto presenti nel capoluogo meneghino: l'app per Android e iOS consentirà di localizzare la più vicina, prenotarla (gratis per 15 minuti) e aprirla non appena ci si avvicina. Una volta a bordo, l'app può essere utilizzata a mo' di navigatore per raggiungere la destinazione desiderata, aggiungendo anche delle tappe intermedie senza che ci sia bisogno di interrompere il noleggio (al costo, però, di 20 centesimi al minuto). Le tariffe DriveNow sono differenziate a seconda se si noleggia una Mini o una BMW: nel primo caso si pagheranno 31 centesimi di euro al minuto; nel secondo caso si sale fino a 34 centesimi al minuto. Volendo, l'utente potrà optare per pacchetti orari o pacchetti giornalieri, nel caso in cui si abbia bisogno dell'automobile per un lasso di tempo che va oltre un'ora. A questo c'è da aggiungere anche la possibilità di utilizzare DriveNow all'estero: se al proprio account è legata una carta di credito e si accettano le condizioni di utilizzo del Paese straniero, si potrà utilizzare il servizio di car sharing BMW e Mini in tutte le nazioni in cui è attivo.

Andale – Carsharing aggregator

 

andale

 

Andale è un'applicazione (disponibile per gli utenti Android e iOS) sviluppata da EveryRide e offe un servizio molto simile a Carsh: aggrega tutte le varie offerte di car sharing disponibili in città e mostra all'utente quelle più vicine alla sua posizione. La caratteristica che la differenzia dalla concorrenza è la possibilità di trovare non solo le automobili, ma anche i servizi di bike sharing e scooter sharing. Un'applicazione a trecentosessanta gradi e utilissima a chi vuole muoversi velocemente in città. In Italia è possibile sfruttare i servizi offerti da Andale nelle città di Milano, Roma, Torino e Firenze.

Urbi

 

 

Un solo servizio di car sharing non basta? Allora Urbi è l'app che fa al vostro caso. Sfruttando le API dei vari servizi disponibili nelle maggiori città italiane (Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Palermo, Padova, Parma, Roma, Torino e Venezia) ed europee (Monaco di Baviera, Berlino, Madrid, Barcellona e Amsterdam, tra le altre), Urbi aggrega le varie offerte disponibili nelle proprie vicinanze e permette di prenotare nel giro di pochissimi secondi, offrendo anche una sorta di preventivo su quello che si spenderà scegliendo un servizio piuttosto che un altro. Urbi, inoltre, permette di consultare le offerte di tutta la urban mobility: dall'app sarà possibile scoprire se nelle vicinanze ci sono bici o scooter da noleggiare, utenti disposti a offrire un passaggio e gli orari dei mezzi dei trasporti pubblici. Insomma, un'app a 360 gradi che permetterà di muoversi in città senza grossi grattacapi.

Free2Move

 

 

Ideata dai francesi di PSA (il consorzio di costruttori di automobili cui fanno capo Peugeot, Citroen e ora anche Opel), Free2Move raccoglie in un'unica app le offerte di tutti gli operatori di car sharing, da Car2Go fino ad arrivare a Enjoy. Ma non solo. Infatti sull'app è possibile trovare anche delle soluzioni alternative, come il bike sharing e gli scooter. L'applicazione permette all'utente di confrontare tutte le automobili presenti nelle vicinanze e di scegliere quella che meglio risponde alle proprie necessità. Per ogni automobile è presente il modello, la targa, il numero di persone che possono salire a bordo e il tipo di combustibile che utilizza (benzina, diesel, energia elettrica). Free2Move è disponibile in quindici città europee tra cui Milano, Torino e Roma. L'applicazione è disponibile gratuitamente sull'App Store, su Google Play Store e Windows Phone Store.

8 novembre 2017

 

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #car sharing #app #guida

© Fastweb SpA 2018 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.