Fastweb

La netiquette delle chat di gruppo

Facebook Video Party Social #facebook #video Facebook Video Party è disponibile per tutti Video Party è la nuova funzione di Facebook per la fruizione di contenuti video. Qui cerchiamo di spiegare meglio in cosa consiste.
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
La netiquette delle chat di gruppo FASTWEB S.p.A.
%MAINIMGALT%
Smartphone & Gadget
Hanno rivoluzionato il modo in cui si comunica e interagisce con gli amici. Non bisogna però dimenticare mai che ci sono delle regole da rispettare

WhatsApp, Facebook Messenger e Telegram hanno rivoluzionato le modalità di interazione all'interno della famiglia, tra gli amici e con il proprio partner. Le applicazioni di instant messaging hanno ridotto notevolmente le distanze e fatto sì che sia possibile comunicare con qualsiasi persona nel mondo. Chattare e scambiare quattro chiacchiere, insomma, non è mai stato così semplice ed economico: WhatsApp ha un costo minimo annuale, mentre Facebook Messenger e Telegram sono entrambi gratuiti.

 

WhatsApp

 

Tra le funzionalità più apprezzate delle app di messaggistica istantanea troviamo, senza dubbio, la possibilità di creare chat collettive. Si potrà creare, ad esempio, un gruppo WhatsApp dove scambiare opinioni con i colleghi di lavoro, una chat di gruppo su Facebook con gli amici più intimi, una chat collettiva su Telegram con i genitori dei compagni di classe dei bambini. In questo modo ci si può ritrovare all'interno di gruppi con decine di partecipanti, dove basta poco per disturbare (o essere disturbati). Prima di abbandonare un gruppo Facebook o essere costretti a lasciare un gruppo WhatsApp si può sempre far ricorso alla netiquette: sarà sufficiente seguire poche e semplici regole per non infastidire gli altri partecipanti alla chat e, soprattutto, non essere infastiditi.

Controllare solamente i gruppi importanti

Spesso ci si ritrova iscritti in gruppi senza conoscerne il motivo: si viene aggiunti da un amico, conoscente o parente e, ogni volta che ci si connette a Internet in mobilità si è subissati di messaggi e notifiche. A questo punto si hanno due opzioni: lasciare il gruppo oppure disattivare gli aggiornamenti dalle chat che non interessano. In questo modo si riuscirà a salvare capra e cavoli: da un lato non si sarà costretti ad abbandonare il gruppo dei vecchi compagni di classe e nessuno resterà offeso; dall'altro si riuscirà a tenere in uno stato di quiete apparente il proprio smartphone e non si sarà subissati di aggiornamenti e notifiche varie.

 

Chat di gruppo

 

Annunciare l'uscita da un gruppo

Lasciare un gruppo su WhatsApp può essere a volte una scelta complessa e non priva di ripercussioni. Alcune volte però si è costretti ad abbandonare la chat perché la discussione ha preso una piega che non ci interessa oppure perché il volume dei messaggi è diventato ingestibile. Prima di andarsene, però, la netiquette delle chat di gruppo vuole che si spieghino le motivazioni che hanno portato alla scelta. Anche in questo caso si ha una doppia possibilità: salutare tutto il gruppo oppure contattare privatamente il creatore e spiegare il perché della scelta. In questo modo sarà possibile evitare che si creino incomprensioni di ogni genere e si potrà lasciare il gruppo senza rimorsi.

Attivare la modalità silenziosa

Far parte di molti gruppi vuol dire avere lo smartphone che suona in continuazione. Se si è fuori casa o sul luogo di lavoro, la suoneria potrebbe dare fastidio ai propri colleghi o a chi è intorno a voi. In questo caso attivare la modalità silenziosa o la vibrazione è la scelta migliore.

 

All'aperto è consigliabile disattivare le notifiche per evitare di disturbare

 

Non intasare la chat con messaggi in rapida successione

Può capitare, soprattutto nelle chat di gruppo densamente popolate, che la discussione degeneri facilmente e si venga subissati di messaggi inviati in rapida successione. In casi come questi perdere il filo del discorso è questione di pochi messaggi: si possono intrecciare dialoghi e discussioni differenti, rendendo illeggibile e di difficile comprensione la chat. Per questo motivo è consigliabile inviare un unico messaggio, anche lungo, e attendere che il destinatario (o i destinatari) risponda prima di inviare un secondo messaggio.

Non nascondersi nelle chat

Nei gruppi numerosi sono pochi gli utenti che partecipano attivamente, mentre molti preferiscono tenere un basso profilo e assistere (leggere) allo scambio di messaggi tra i partecipanti. Un comportamento non sempre apprezzato da tutti: alcuni possono avere l'impressione di essere giudicati o, peggio, spiati. Nel caso non si sia interessati, è preferibile lasciare il gruppo, spiegando (come detto) le motivazioni.

 

Facebook Messenger

 

Rispettare gli altri partecipanti alle chat

La regola più importante, però, è anche la più semplice (nonché fondamento delle interazioni sociali nella vita di tutti i giorni): bisogna saper rispettare gli altri e le opinioni che esprimono. In una chat molto partecipata potrà capitare di incontrare persone di ogni tipo: per questo motivo bisogna mantenere il self control ed evitare di dare in escandescenze o offendere le persone.

copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #chat #messaggistica istantanea

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.