Fastweb

La fine del BlackBerry

Il ritorno di BlackBerry, ma con un nuovo software Smartphone & Gadget #blackberry #smartphone Il ritorno di BlackBerry, ma con un nuovo software Dopo diversi tentativi, il pioniere degli smartphone potrebbe tornare in auge, ma con un software migliore e più al passo con i tempi
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
La fine del BlackBerry FASTWEB S.p.A.
BlackBerry
Smartphone & Gadget
TCL abbandona la produzione dei BlackBerry, si dedicherà ad altri progetti hardware

Ricordate i BlackBerry dei periodi precedenti alla dominazione Android e iOS? Erano buoni telefoni per la produttività aziendale con tastiere efficienti. La società madre dietro BlackBerry aveva smesso di fare telefoni molto tempo fa. Ma nel 2016 TCL, la compagnia dietro alcuni dei migliori televisori a basso costo in circolazione, ha lanciato dei nuovi modelli di BlackBerry dopo essere entrata a far parte del team di produzione. Tutte le cose belle finiscono però, e TCL (tramite Blackberry Mobile) ha annunciato oggi che si dedicherà ad altre cose.

Se pensavate che quello dei BlackBerry fosse già un progetto morto da un po', è comprensibile. La società (ufficialmente chiamata BlackBerry Limited) una volta era al top per i suoi telefoni focalizzati sulla tastiera, prima di spostarsi nell'hardware anni fa. Ora crea software di sicurezza per altre aziende.

Ma quando TCL entrò a far parte del team, rilasciò tre telefoni con il marchio BlackBerry: Keyone, Key2 e Key2 LE. Nonostante siano alimentati da Android, i telefoni evocavano l'anima di BlackBerry, grazie agli schermi verticali e alle tastiere QWERTY.

Mentre il Keyone ricevette ottime recensioni e convinse i fan dei BlackBerry, Key2 rappresentò un significativo passo avanti, con l'aggiunta di due fotocamere (una novità per i telefoni BlackBerry), uno scanner di impronte digitali nascosto nella barra spaziatrice, una tastiera hardware sensibile al tocco e USB-C. Il Key2 LE cercò di raggiungere un prezzo più conveniente rinunciando ad alcune funzionalità, come la struttura in alluminio di Key2 e la tastiera sensibile al tocco.

Ma nonostante gli sforzi di TCL, la nuova iterazione di BlackBerry non è mai decollata e la società non annuncia nuovi BlackBerry da ottobre 2018, che nel mondo degli smartphone equivale a troppo tempo. Ancora più evidente, i recenti sforzi telefonici di TCL portano il nome dell'azienda, anziché BlackBerry. Quindi non dovrebbe sorprendere, scoprire che TCL ha deciso di lasciar andare il passato.

In un tweet di oggi, la società ha spiegato che non avrebbe più venduto telefoni con il marchio BlackBerry dopo il 31 agosto 2020. Il post continua dicendo che ha lasciato decadere il diritto di progettare e produrre nuovi dispositivi BlackBerry Mobile.

È una storia triste per chiunque ha amato ciò che i BlackBerry offrivano. Ma le guerre degli smartphone sono andate avanti e le tastiere hardware sono una delle vittime principali di questa battaglia.

4 febbraio 2020

Fonte: reviewgeek.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #blackberry

© Fastweb SpA 2020 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.