Roomba di iRobot

iRobot Roomba i7+, sempre pił smart, si svuota da solo

Con una nuova tecnologia, l' i7+ arriva con una mappatura migliorata ed una funzione di auto-svuotamento
iRobot Roomba i7+, sempre pił smart, si svuota da solo FASTWEB S.p.A.

Il Roomba i7+ è grossomodo identico a tutti gli altri Roomba. Ci sono pochi fattori che distinguono il prodotto dalle ultime generazioni. I rulli, ad esempio, sono di colore verde brillante, ed è presente una sezione di smaltimento automatico dello sporco appena sotto. Oltre a ciò, però, è quasi identico a quello che troverete già sugli scaffali dei negozi.

Per il co-fondatore e CEO di iRobot, Colin Angle, tuttavia, il prodotto rappresenta il culmine dell'esistenza quasi trentennale dell'azienda. "Questa è il modello definitivo", spiega il dirigente. "Questo è il Roomba che ho sempre voluto fare."

L'ultima versione dell'aspirapolvere robotizzato rappresenta una serie di progressi rispetto al suo predecessore, tra cui la capacità di sapere dove sta andando e ricordare dove è stato. È un'abilità che Angle ha mostrato in giro da alcuni anni - e in cima alla lista delle caratteristiche più richieste della linea.

L'anno scorso, la società ha aggiunto la tecnologia Clean Mapping alla serie 900. La funzione consente al robot di creare una mappa interna della casa, mostrando dove Roomba ha trascorso la maggior parte del suo tempo e aiutandolo a tornare a casa al deck, anche quando si trova dall'altra parte della casa. L'i7+, in più, sarà anche in grado di riconoscere le diverse stanze della casa.

Ciò è possibile, in parte, a causa di un grande salto nella potenza computazionale - 50 volte più potente della serie 900, secondo il CEO. Mentre la maggior parte degli utenti cambia il proprio Roomba all'incirca alla stessa velocità degli smartphone (ogni due o tre anni), l'impatto sulla tecnologia di bordo significa che l'azienda sarà in grado di offrire un dispositivo che si aggiorna continuamente per tutta la vita del prodotto.

"Questa volta si tratta di qualcosa di molto più di una piattaforma", afferma Angle. "Possiamo migliorare il robot con la frequenza di aggiornamento di un software. La capacità dell'utente di interagire con esso e la raffinatezza di ciò che potrà fare al momento del lancio, rispetto a un anno fa, sarà la vera differenza."

iRobot ha fornito un'anteprima del prodotto  per i test nel quartier generale di Bedford, Massachusetts. Il laboratorio iRobot HOME è una casa finta di 4.000 metri quadri protetta da una serie di porte sicure. È molto più bello e molto più grande di un normale appartamento di New York, ad eccezione degli avvisi posti sui mobili, che chiedono ai visitatori di non fare cose strane, come stendersi sul letto.

L'azienda ha mostrato la tecnologia mappando circa la metà dello spazio per il nuovo Roomba, nome in codice "Lewis", come uno dei più famosi esploratori americani del 19° secolo. La combinazione della tecnologia iAdapt 3.0 Navigation con mappatura delle posizioni vSLAM rende il robot in grado di navigare verso una destinazione scelta dall'utente. Le recenti aggiunte di Google Assistant e Amazon Alexa consentono agli utenti di comandare il robot con la propria voce.

C'è anche un altro aggiornamento chiave per l'i7 +, che affronta un altro reclamo di lunga data con Roomba. La parte pulente è più grande ed è collegata ad un sistema di smaltimento automatico dello sporco. In questo modo il robot è in grado di svuotarsi da solo. Sarà comunque necessario svuotare il cestino più grande, ma si risparmerà tempo. Quando il cestino risulterà pieno, il Roomba invierà una notifica sullo smartphone dell'utente.

L'i7+ è disponibile in preordine a partire da oggi al prezzo di 699 dollari. Il cestino di smaltimento aggiuntivo costa 299 dollari, ed è in vendita separatamente. Le spedizioni inizieranno per fine settembre.

10 settembre 2018

Fonte: techcrunch.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai notizie e approfondimenti sul
mondo del Cloud, della Sicurezza e della
Digital Transformation!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail