iPhone accessibilità

Una funzionalità per i non vedenti sui nuovi iPhone

Apple ha inserito una nuova funzione di accessibilità sui suoi dispositivi, gli iPhone potranno ora avvertire gli utenti non vedenti della distanza dalle altre persone
Una funzionalità per i non vedenti sui nuovi iPhone FASTWEB S.p.A.

Apple ha racchiuso una nuova interessante funzione di accessibilità nell'ultima beta di iOS: un sistema che rileva la presenza e la distanza dalle persone nel raggio visivo della fotocamera dell'iPhone, in modo che gli utenti non vedenti possano socializzare in modo efficace, tra molte altre cose.

La funzionalità arriva dai laboratori di Apple, ARKit, e sarebbe in grado di rilevare le forme delle persone e di lasciar passare oggetti virtuali. Il team accessibilità si è reso conto che questo, combinato con le misurazioni accurate della distanza fornite dalle unità LIDAR su iPhone 12 Pro e Pro Max, potrebbe essere uno strumento estremamente utile per chiunque abbia una disabilità visiva.

Ovviamente durante la pandemia si pensa subito all'idea di tenersi a due metri di distanza dalle altre persone. Ma sapere dove sono gli altri e quanto sono lontani è un compito visivo di base che usiamo sempre per pianificare dove camminiamo, se attraversare la strada e così via. La nuova funzionalità, che farà parte dell'app Magnifier, utilizza il lidar e la fotocamera grandangolare di Pro e Pro Max, fornendo feedback all'utente in vari modi.

  • Innanzitutto, dice all'utente se ci sono persone in vista. Se c'è qualcuno, il dispositivo dirà quanto è lontana la persona più vicina, aggiornandosi regolarmente mentre si avvicina o si allontana. Il suono in stereo corrisponderà alla direzione della persona nel campo visivo della telecamera.
  • In secondo luogo, consente all'utente di impostare toni corrispondenti a determinate distanze. Ad esempio, se viene impostata la distanza a due metri, si sentirà un tono se una persona è a più di due metri di distanza, un altro se si trova all'interno di tale intervallo.
  • La terza caratteristica,molto utile per le persone che hanno problemi sia visivi che uditivi, è un feedback tattile, che pulsa più veloce quando una persona si avvicina.
  • In ultimo, c'è una funzione visiva per le persone che hanno bisogno solo di un piccolo aiuto per discernere il mondo che li circonda, ovvero una freccia che punta alla persona rilevata sullo schermo.

 

Il sistema richiede un'immagine decente sulla fotocamera grandangolare, quindi non funzionerà nell'oscurità totale. E mentre la restrizione della funzionalità alla fascia alta della linea iPhone riduce in qualche modo la portata, l'utilità in costante aumento di un tale dispositivo come una sorta di protesi visiva probabilmente rende l'investimento nell'hardware più appetibile per le persone che ne hanno bisogno.

Ad oggi, molti telefoni e dispositivi dedicati hanno funzionalità per trovare oggetti e persone, ma non è frequente che vengano fornite come funzionalità standard.

Il rilevamento delle persone è disponibile per iPhone 12 Pro e Pro Max che eseguono la versione iOS 14.2, resa disponibile da poco. I dettagli appariranno presumibilmente presto sul sito dedicato all'accessibilità per iPhone di Apple.

Fonte: techcrunch.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail