Tessuto digitale MIT

Il primo tessuto digitale del MIT aiuterà a monitorare la salute

Il MIT realizza una fibra in grado di raccogliere, archiviare ed elaborare dati
Il primo tessuto digitale del MIT aiuterà a monitorare la salute FASTWEB S.p.A.

Nonostante i tessuti che indossiamo oggi potrebbero tenerci al caldo e proteggerci dalle intemperie, gli scienziati continuano a dimostrare come potrebbero presto fare molto di più. Lo scienziato del MIT Yoel Fink è stato all'avanguardia in questo campo per oltre un decennio e ha appena compiuto un significativo passo avanti, presentando la prima fibra digitale in tessuto in grado di memorizzare ed elaborare informazioni, tra le altre cose.

Dai tessuti elastici che alimentano gli indumenti indossabili con il sudore, alle camicie che raccolgono energia dal movimento fino alle fibre LED per formare display indossabili, il campo dei tessuti intelligenti è pieno di possibilità entusiasmanti. Fink e i suoi colleghi, nel 2010, hanno sviluppato fibre che rilevano il suono e possono essere tessute insieme per trasformarsi in un microfono sensibile.

La squadra di Fink ha ora aperto nuovi orizzonti, in quest'area.

Il team descrive le fibre elettroniche che sono state sviluppate finora come analogiche, in quanto possono trasportare un segnale elettrico continuo ma non un'informazione digitale, che verrebbe elaborata in 0 e 1. Per portare questo tipo di capacità alle fibre tessili, il team del MIT ha dovuto essere creativo.

Ciò ha comportato il posizionamento di centinaia di chip digitali di silicio in una forma, per incorporarla poi in una fibra polimerica. Controllando attentamente questo processo, il team è stato in grado di creare una fibra lunga decine di metri, con centinaia di chip digitali intercalati e una connessione elettrica continua. La fibra è abbastanza sottile da essere passata attraverso la cruna di un ago normale e può essere cucita discretamente nei tessuti. Resiste anche ad almeno 10 cicli di lavaggio senza rompersi.

"Quando si indossa una maglietta, non si sente affatto", dice l'autore dello studio Gabriel Loke.

Gli scienziati hanno dimostrato la funzionalità di questa fibra digitale scrivendo, archiviando e leggendo informazioni su di essa, tra cui un file di un cortometraggio a colori da 767 kilobit e un file musicale da 0,48 megabyte, entrambi i quali potrebbero essere conservati per due mesi senza alimentazione. Hanno anche incorporato una rete neurale composta da 1.650 connessioni in grado di portarci anche l'intelligenza artificiale.

I ricercatori hanno messo in pratica questa versione cucendola nella parte ascellare della manica di una maglietta, dove la fibra digitale ha raccolto 270 minuti di dati sulla temperatura corporea di chi la indossava. Il sistema è stato persino in grado di comprendere la relazione tra i dati sul sudore e le diverse attività fisiche intraprese dall'utente e, con un po' di allenamento, di determinare quale attività stava svolgendo con una precisione del 96%.

I tessuti con questo tipo di funzionalità potrebbero essere utilizzati per il monitoraggio della salute a lungo termine raccogliendo dati sul corpo per riconoscere i primi segni di malattia, come un battito cardiaco irregolare o un declino respiratorio. Gli scienziati hanno in programma di continuare a migliorare la fibra e ad aprire ancora più possibilità per il suo utilizzo, con i prossimi passi che prevedono l'incorporazione di un microcontrollore per sostituire il dispositivo esterno attualmente utilizzato per controllarlo.

"Questo lavoro è la prima realizzazione di un tessuto con la capacità di archiviare ed elaborare i dati in modo digitale, ed aggiunge un nuovo tassello all’informatizzazione dei tessuti, consentendo ad esso di essere letteralmente programmati", afferma Fink.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature Communications.

Fonte: newatlas.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail