Vestiti intelligenti

I dispositivi indossabili del futuro saranno nei vestiti

Il futuro dei dispositivi indossabili è nei vestiti intelligenti lavabili, alimentati da Wi-Fi e in grado di monitorare la salute di chi li indossa
I dispositivi indossabili del futuro saranno nei vestiti FASTWEB S.p.A.

Gli ingegneri della Purdue University hanno sviluppato un metodo per trasformare i vecchi capi di abbigliamento in indumenti smart indossabili senza batteria e resistenti al lavaggio. Questi vestiti intelligenti sono alimentati in modalità wireless tramite una bobina flessibile a base di seta cucita sul tessuto.

Nel prossimo futuro, tutti i nostri vestiti diventeranno intelligenti. Supereranno le prestazioni dei tradizionali indumenti passivi, grazie ai loro circuiti elettronici e sensori miniaturizzati, che ci permetteranno di comunicare senza problemi con il telefono, computer, auto e altre macchine.

Gli abbigliamenti intelligenti non solo ci renderanno più produttivi, ma saranno in grado di monitorare anche il nostro stato di salute e addirittura potranno chiamare aiuto in caso di incidente.

Il motivo per cui non sono ancora presenti nel nostro armadio è che la loro realizzazione è piuttosto impegnativa, poiché i vestiti devono essere lavati periodicamente e l'elettronica disprezza l'acqua. Gli ingegneri della Purdue hanno però sviluppato un nuovo metodo spray per trasformare qualsiasi capo di stoffa convenzionale in capi indossabili senza batteria che possono essere lavati in lavatrice.

 

"Rivestendo gli abiti intelligenti di una sostanza spray con molecole altamente idrofobe, siamo in grado di renderli repellenti all'acqua, all'olio e al fango", ha affermato Ramses Martinez, un assistente professore della School of Industrial Engineering e della Weldon School of Biomedical Engineering, rami della facoltà di Ingegneria della Purdue University. "Questi vestiti intelligenti sono quasi impossibili da macchiare e possono essere usati sott'acqua e lavati in lavatrici convenzionali senza danneggiare le componenti elettroniche cucite sulla loro superficie".

Questa tecnologia è pubblicata nell'edizione del 25 maggio di Nano Energy. 

 

A differenza dei tipici capi impermeabili con la loro ridotta traspirabilità che ci fanno sentire a disagio dopo essere stati indossati per alcune ore, i tessuti ricoperti da questa sostanza spray restano confortevoli.

"Grazie al loro rivestimento ultrasottile, i nostri vestiti intelligenti rimangono flessibili, elastici e traspiranti come le tradizionali T-shirt in cotone", ha affermato Martinez.

A differenza dei comuni dispositivi indossabili, i vestiti intelligenti Purdue non richiedono batterie per l'alimentazione. Semplicemente raccogliendo energia dal Wi-Fi o dalle onde radio nell'ambiente, i vestiti sono in grado di alimentare i circuiti cuciti sul tessuto.

Un esempio è un guanto senza batteria che illumina la punta delle dita ogni volta che l'utente si avvicina a un cavo sotto tensione per avvertire della possibilità di una scossa elettrica. Un altro è un sistema di monitoraggio cardiaco miniaturizzato cucito su una fascia antisudore lavabile in grado di monitorare lo stato di salute di chi lo indossa.

"Tali dispositivi indossabili, alimentati da segnali Wi-Fi onnipresenti, ci faranno pensare all'abbigliamento non solo come un indumento che ci tiene al caldo, ma anche come strumenti indossabili progettati per aiutarci nella nostra vita quotidiana, monitorare la nostra salute e proteggerci da incidenti", ha detto Martinez.

"I vestiti intelligenti saranno in grado di trasmettere alle app mobile informazioni sulla postura e sul movimento di chi li indossa, consentendo alle macchine di comprendere l'intento umano senza la necessità di altre interfacce, ampliando il modo in cui comunichiamo, interagiamo con i dispositivi e giochiamo ai videogiochi".

Questa tecnologia può essere fabbricata in impianti di cucito convenzionali su larga scala, cosa che ne dovrebbe accelerare lo sviluppo e la commercializzazione.
 

Fonte: phys.org
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail