Fastweb

Guida all'acquisto dello smart speaker

airdrop Web & Digital #apple #iphone AirDrop non funziona, cosa fare AirDrop è una delle funzionalità più utili dell'ecosistema Apple e permette di inviare file da un dispositivo all'altro in poco tempo. Ma in alcuni casi potrebbe non funzionare: ecco come risolvere i problemi più gravi
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Guida all'acquisto dello smart speaker FASTWEB S.p.A.
Smart speaker
Smartphone & Gadget
Se vogliamo rendere davvero "intelligente" e connessa la nostra casa, non possiamo fare a meno di uno smart speaker. Ecco allora quali sono le caratteristiche fondamentali per questi altoparlanti per la smart home

Con le nostre abitazioni che diventano sempre più "intelligenti" e connesse, le esigenze in fatto di elettrodomestici e dispositivi domestici cambiano inevitabilmente. Ad esempio, se cinque anni fa qualcuno vi avesse detto che avreste potuto controllare frigo, condizionatori e lampadine (tanto per fare tre esempi) semplicemente parlando con uno speaker, ci avreste creduto? Oggi, invece, il mercato degli smart speaker è in continua crescita: le varie Google, Amazon, Apple e altri produttori di periferiche audio presentano nuovi dispositivi a cadenza regolare, andando così a coprire differenti fette di mercato. Questo, però, finisce con il complicare la scelta degli utenti che, alle prese con un settore nelle primissime fasi di sviluppo, non sanno come e cosa scegliere.

Per questo motivo abbiamo realizzato una guida all'acquisto che vi aiuti a capire quale altoparlante intelligente si adatta meglio alle vostre esigenze. Indipendentemente che vogliate usarlo a casa o in ufficio, è importante conoscere quali sono le caratteristiche degli altoparlanti smart e quali le loro funzionalità. Solo in questo modo potrete scegliere il prodotto perfetto per le vostre esigenze.

Prima di iniziare con la guida all'acquisto, però, è necessario fare una precisazione. Al momento, gli smart speaker in vendita nel nostro Paese si contano sulle dita di una mano. Tra gli altoparlanti smart più conosciuti, ad esempio, solo quelli di Google possono essere acquistati e usati da utenti italiani. Il perché è presto detto: Assistente Google è l'unica intelligenza artificiale in grado di comprendere la nostra lingua e, quindi, di dare risposta alle nostre necessità. Questo non vuol dire che non arriveranno mai: gli Amazon Echo, con la loro IA Alexa, dovrebbero essere disponibili tra la fine del 2018 e l'inizio del 2019, mentre Apple non ha ancora reso noto se e quando porterà l'HomePod alle nostre latitudini.

Cosa possiamo fare con uno smart speaker

Prima di capire quali sono le differenze e le caratteristiche dei vari modelli di smart speaker, cerchiamo di capire cosa possiamo fare con questi altoparlanti intelligenti. Fondamentalmente questi dispositivi sono nati per poter dare risposta a comandi vocali. Cosa significa? Vuol dire che possiamo attivarli con la nostra voce per chiedere loro di impostare una sveglia oppure chiedere informazioni sul meteo, ma anche richiedere di riprodurre della musica o, come accennato inizialmente, controllare e comandare gli elettrodomestici smart presenti incasa.

A questo si unisce la possibilità di fare ricerche online, alle quali riceveremo risposta vocale. Potremmo chiedere i programmi televisivi della serata, di conoscere i nomi degli attori di un particolare film e così via. Insomma, con gli smart speaker possiamo fare diverse cose dalle più divertenti a quei gesti di routine che di solito facciamo con lo smartphone o con altri apparecchi e che con gli altoparlanti saranno più veloci e intuitivi.

Amazon Echo

Amazon è stata una delle primissime aziende al mondo a investire pesantemente nel settore degli altoparlanti dotati di intelligenza artificiale. Merito degli sviluppi e delle evoluzioni della già citata Alexa, l'intelligenza artificiale sviluppata all'interno dei laboratori di ricerca a e sviluppo del colosso dell'e-commerce. Nasce così Echo, famiglia di smart speaker che oggi raggiunge dimensioni notevoli.

 

La famiglia Amazon Echo

 

A oggi, Amazon ha realizzato e commercializzato sette diversi modelli di smart speaker (che, come detto, non sono ancora disponibili sul mercato italiano): Echo, Echo Dot, Echo Plus, Echo Show, Echo Spot, Echo Look ed Echo Tap.

  • Echo. Il capostipite della famiglia, arrivato oggi alla sua seconda versione e ribattezzato All new Echo. Si tratta dello smart speaker per eccellenza ed è dotato di tutte le funzionalità che abbiamo elencato poco fa: permette di controllare elettrodomestici e periferiche della casa smart (quelli compatibili, ovviamente), ascoltare musica e fare ricerche online

 

Echo Dot

 

  • Echo Dot. Come suggerisce il nome, è la versione rimpicciolita dell'Echo "classico". Stesse funzionalità a un prezzo ridotto
  • Echo Show. Dotato di uno schermo da 7 pollici e una webcam, Echo Show è una sorta di tablet dotato di speaker esterno e intelligenza artificiale. Si tratta del primo smart speaker con display a esser mai stato realizzato ed è stato pensato come hub di intrattenimento per il salotto di casa, oltre che per controllare la smart home e tutte le altre funzionalità (già citate) degli smart speaker

 

Echo Spot

 

  • Echo Spot. Dalla forma simile a una radiosveglia, è la versione "mini" e più economica dell'Echo Show. Lo schermo più piccolo rende l'Echo Spot meno adatto per la fruizione di film e video, ma può essere comunque usato per videochiamate
  • Echo Look. Attualmente acquistabile solo a invito, è una versione evoluta di Echo Show e dotata di gusto "modaiolo". Ti aiuta a scegliere gli abiti dall'immenso magazzino di Amazon, consigliandoti gli abiti che ti starebbero meglio, anche
  • Echo Tap. Di fatto, una cassa Bluetooth dotata di connessione alla Rete e intelligenza artificiale. È wireless e alimentato a batteria

Google Home

Al momento il mondo degli smart speaker sta vivendo una vera e propria sfida tra Goolge e Amazon. Mountain View dal canto suo ha tre diversi modelli di altoparlanti per la casa domotica: Google Home, Google Home Mini e Google Home Max.

  • Google Home. Versione "standard" dello smart speaker di Big G, ha una forma conica con punta leggermente tagliata e costa 150 euro. Si collega alla Rete in maniera molto semplice e, grazie a Google Assistente, è in grado di rispondere a tutte le domande che facciamo solitamente allo smartphone Android, oltre a poter controllare gli elettrodomestici connessi e molto altro ancora

 

Google Home

 

  • Google Home Mini. variante base e più economica del Google Home, visto che costa circa 50 euro. Ha la forma di una piccola saponetta circolare e può essere usato per gestire applicazioni e navigare sulla TV, ma anche per ricevere risposte da Google con "Ok Google" oppure prendere appunti o impostare sveglie e promemoria sul calendario

 

Google Home Mini

 

  • Google Home Max. Come ci dice il nome, è la versione "grande" dello smart speaker di Mountain View e costa quasi 400 dollari. Cosa ha rispetto agli altri? Un audio degno di un home cinema

Apple HomePod

Lanciato nel gennaio 2018 negli Stati Uniti, Apple HomePod è lo smart speaker della casa di Cupertino basato sull'intelligenza artificiale di Siri. Dki forma cilindrica, ha un hardware paragonabile a quello di un iPhone di qualche anno fa (il SoC, ad esempio, è l'A8 montato anche dall'iPhone 6), ma ciò non ne limita le funzionalità. Uno dei punti di forza dello smart speaker della mela morsicata è la qualità audio, tra le migliori dell'intero settore. È dotato, inoltre, di un sistema di controllo touch, che consente di modificare il volume di riproduzione e di compiere altre operazioni senza bisogno di parlare.

Smart speaker, tutti gli altri

Gli smart speaker prodotti da Amazon, Google e Apple, però, non sono gli unici a essere presenti sul mercato. Diversi produttori di periferiche audio, utilizzando in licenza le intelligenze artificiali di Amazon e Google (e in casi più sporadici anche Cortana di Microsoft), hanno lanciato sul mercato diversi dispositivi dalle forme e funzionalità simili a quelli già citati.

Basta prendere come esempio il Sonos One, realizzato dal produttore statunitense sfruttando l'intelligenza artificiale di Google. Per differenziarsi dai prodotti del gigante di Mountain View, Sono ha puntato molto sulla qualità audio, realizzando uno dei migliori smart speaker sotto questo punto di vista.

 

24 luglio 2018

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #google home #assistente google #echo #amazon #alexa #apple #homepod

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.