Restauro completo per Google Play Music

Grandi cambiamenti per Google Play Music

Maggiori contenuti e personalizzazioni, nella nuova versione dell'app di Google
Grandi cambiamenti per Google Play Music FASTWEB S.p.A.

La strategia di Google per il software è sempre più incentrata su due livelli: personalizzazione e assistenza. Nei prossimi tempi, Google filtrerà le email, portando in alto solo i messaggi più importanti, un avviso pop-up allerterà quando, ad esempio, ci saranno problemi con il vostro treno e sarà in grado di comunicarvi risultati e classifiche sportive attraverso una chat. Oggi, il revamp riguarda il servizio di fornitura di musica: Google Play.

Attraverso l'utilizzo di un sistema di machine learning e grazie ad alcuni indizi recuperati dagli utenti, come posizione, attività e condizioni meteo, l'app proverà a mettere a disposizione una varietà enorme di playlist che si intrecceranno perfettamente con il vostro mood del momento. "Su un livello più alto, la missione di Google è quella di rendere il mondo delle informazioni più accessibile ed utile agli utenti", ha spiegato Elias Roman, Lead Product Manager di Google Play Music.

Ogni volta che l'app sarà lanciata, si aggiornerà automaticamente, mostrando sempre contenuti nuovi e provando a proporre una selezione di musica migliore. Avviandola di sabato sera, ad esempio, si potranno ricevere suggerimenti sulla musica giusta per un cocktail party o sui pezzi migliori per "riscaldarsi" prima di andare in discoteca. Lanciandola di domenica pomeriggio, invece, l'app potrà suggerire brani più adatti ai momenti di relax in casa. L'interfaccia, molto simile a quella di Google Now, prenderà sempre in considerazione le informazioni migliori e proporrà il brano migliore per ogni occasione.

Ovviamente questo tipo di servizio sarà sempre più accurato in base all'utilizzo da parte dell'utente. Chi lo utilizza meno, fornirà meno informazioni all'algoritmo, che potrà suggerire brani adatti a un allenamento, ad esempio, semplicemente se vi localizzerà nei pressi di una palestra. Utilizzandolo con frequenza, invece, l'utente potrà scartare tutti quei suggerimenti che non incontreranno i suoi gusti, e questo darà al sistema qualche indizio in più per la profilazione.

Da qualche tempo, anche Spotify ha provato a lanciare un sistema di profilazione dell'utente, con Discovery Weekly e Release Radar, che suggeriscono nuovi brani in base agli ascolti effettuati nella settimana precedente. Non una relazione con il mood del momento, quindi, o con la localizzazione dell'utente in quel dato momento. Ecco perché la proposta di Google Play sembra essere molto più accattivante.

Il team dietro Google Play Music arriva da una startup newyorkese, la Songza. L'azienda era specializzata nella profilazione degli ascoltatori per la creazione di playlist in grado di incontrare sempre il mood o le attività dell'ascoltatore, che però doveva sempre comunicare "come si sentiva" in quel momento. "L'idea ci ha sempre affascinato: affiancare un dj personale ad ogni utente, qualcuno in grado di scegliere sempre la musica giusta al momento giusto", fanno sapere da Big G.

Google ha combinato l'approccio di Songza nel carpire le informazioni sugli utenti con un algoritmo di machine learning più potente. Questo ha reso possibile la compilazione di suggerimenti senza chiedere direttamente all'utente informazioni sul suo mood. "Se si vogliono raccogliere dei dati per migliorare la vita delle persone su scala giornaliera, bisogna prima guardare alla musica che ascoltano", ha detto Elliott Breece, uno dei cofondatori di Songza.

14 novembre 2016

Fonte: theverge.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail