Google Play Store

Google Play Store, rimosse 25 app che rubavano le credenziali Facebook

La societÓ ha rimosso una serie di app dal suo Play Store e consiglia vivamente agli utenti di eliminarle subito dagli smartphone
Google Play Store, rimosse 25 app che rubavano le credenziali Facebook FASTWEB S.p.A.

Il Google Play Store è la casa di milioni di app, e sebbene Google stia facendo del suo meglio per assicurarsi che non ce ne siano di dannose sul suo mercato, alcune inevitabilmente sfuggono dai controlli.

Fortunatamente, la società non è l'unica alla ricerca di queste app pericolose. Evina, società di cybersicurezza, cerca e testa le app alla ricerca di codici malware che potrebbero nascondersi al loro interno e recentemente ha pubblicato un elenco di 25 app che rubavano le credenziali di Facebook degli utenti. Queste app sono state immediatamente rimosse dal Play Store, ma se ne avete alcune sul vostro dispositivo, è tempo di eliminarle.

L'elenco contiene app con funzionalità completamente diverse: dai giochi di carte ai file manager, dai contapassi fino persino ad un'app torcia. Insieme, hanno accumulato oltre 2 milioni di download e contenevano tutte lo stesso codice dannoso.

 

Il malware resta silenziosamente in attesa che l'utente voglia avviare l'app con il proprio account Facebook. Quindi, apre rapidamente una nuova scheda del browser con una falsa pagina di accesso Facebook e la visualizza sopra l'app che è stata inizialmente lanciata. Gli utenti inseriscono quindi i propri dettagli di accesso e il malware li copia e li invia ad un server designato.

Ovviamente, gli utenti esperti di tecnologia probabilmente potranno essere in grado di rilevare la pagina fake e non cadranno nel tranello, ma i bambini o gli anziani che usano un telefono Android per la prima volta andranno facilmente avanti, compromettendo il proprio account Facebook.

Ecco perché è importante assicurarsi sempre che le app che state installando siano legittime, cosa che di solito può essere fatta guardando attraverso i commenti (soprattutto tra quelli negativi) per vedere se ci sono avvisi su funzionamenti strani. Questo è stato il caso per la maggior parte delle app dall'elenco, sebbene la loro valutazione complessiva fosse abbastanza alta da consentire alle persone di prendere in considerazione il download.

Fonte: phonearena.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'Ŕ da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail