Fastweb

Google Play, scoperte 17 app che consumano la batteria con la pubblicità

Pulizie con lo smartphone Smartphone & Gadget #smartphone #app Pulizie in casa, lo smartphone ti aiuta: le migliori app Vuoi tenere ordine e pulizia in ogni angolo della tua abitazione? Dalla lavatrice alla dispensa, da soli o in famiglia. Scegli l'app migliore in base alle tue esigenze
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Google Play, scoperte 17 app che consumano la batteria con la pubblicità FASTWEB S.p.A.
Google Play
Smartphone & Gadget
Alcune app utilizzano una varietà di trucchi per evitare il rilevamento da parte di Google e per infettare indisturbate gli utenti

Gli sviluppatori hanno utilizzato una varietà di trucchi per popolare Google Play con più di una dozzina di app che bombardano gli utenti con annunci pubblicitari, anche quando le app non venivano utilizzate, hanno riferito alcuni ricercatori.

Tra le tattiche utilizzate per ridurre le possibilità di essere scoperti da Google o dagli utenti: le app attendevano 48 ore prima di nascondere la loro presenza sui dispositivi, trattenevano la visualizzazione di annunci per quattro ore, visualizzavano gli annunci a intervalli casuali e dividevano il loro codice in più file, hanno riferito i ricercatori del provider antivirus Bitdefender. Le app contengono anche un codice funzionante che fa le cose promesse nelle descrizioni di Google Play, dando loro l'apparenza di essere legittime. In tutto, Bitdefender ha trovato 17 di queste app con un totale di 550.000 installazioni.

Una delle app analizzate da Bitdefender era un simulatore di corse che caricava anche i pagamenti in-app per funzionalità extra. Sebbene funzionava come pubblicizzato, mostrava anche in modo aggressivo annunci che esaurivano la batteria e talvolta impedivano alle persone di giocare. Dopo un periodo di attesa di quattro ore, le visualizzazioni degli annunci venivano generate utilizzando un numero casuale (meno di tre) che è stato verificato rispetto a un valore. Se il numero casuale fosse stato uguale al valore, avrebbero visualizzato un annuncio. Il risultato: quando un utente sbloccava un telefono infetto, c'era una possibilità su tre di visualizzare un annuncio. I meccanismi di visualizzazione degli annunci erano inoltre sparsi in più attività e utilizzavano kit di sviluppatori di adware modificati. La casualità delle occorrenze dell'annuncio e degli intervalli del tempo di visualizzazione rendevano inoltre difficile notare schemi che avrebbero potuto aiutare a identificarne la fonte. L'app utilizzava altri trucchi per rendere imprevedibili la comparsa degli annunci.

"Gli utenti vedevano un maggior numero di annunci nel gioco quando premevano pulsanti diversi, anche se non erano nell'app", afferma il rapporto dei ricercatori. "La frequenza con cui venivano visualizzati gli annunci pubblicitari durante il gioco dipendeva da un valore casuale. Nella metà dei casi, vi era una probabilità che, quando si utilizzavano alcune funzionalità di gioco, veniva visualizzata una pubblicità."

L'app inoltre divideva i suoi contenuti in due file di risorse. Il codice di pubblicazione degli annunci si trovava nel primo, mentre il codice del gioco funzionante si trovava nel secondo.

In tutto, Bitdefender ha trovato 17 app che usano questa stessa tattica. Sono state scaricate per un totale di 550.000 volte. Google sta rimuovendo le app da Play Store.

Le app sono:

  • Car Racing 2019
  • 4K Wallpaper (Background 4K Full HD)
  • Backgrounds 4K HD
  • QR Code Reader e Barcode Scanner Pro
  • File Manager Pro - Manager SD Card / Explorer
  • VMOWO City: Speed ??Racing 3D
  • Bar Code Scanner
  • Screen Streaming Mirroring
  • QR Code – Scan & Read a Barcode
  • Period Tracker - Cycle Ovulation Women's
  • QR & Barcode Scan Reader
  • Wallpapers 4K, Backgrounds HD
  • Trasfer Data Smart
  • Explorer File Manager
  • Today Weather Radar
  • Mobnet.io: Big Fish Frenzy
  • Clock LED

 

Tecnicamente, le app non sono classificate come malware perché limitano le loro funzioni nascoste alla visualizzazione degli annunci pubblicitari. Ma dato il consumo di batteria che causano e il potenziale che gli sviluppatori possano aggiungere nuovi comportamenti dannosi negli aggiornamenti, queste app dovrebbero essere disinstallate appena possibile.

15 gennaio 2020

Fonte: arstechnica.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #batteria #app

© Fastweb SpA 2020 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.