%MAINIMGALT%

Google lancia Eddystone, l'avversario di iBeacon

Lo standard è stato progettato per aiutare gli sviluppatori a lavorare con i beacon e fornire contenuti agli smartphone in base al luogo in cui si trovano gli utenti
Google lancia Eddystone, l'avversario di iBeacon FASTWEB S.p.A.

In arrivo Eddystone, il formato open source targato Google basato su Bluetooth Low Energy (BLE) per il riconoscimento dei beacon, ovvero un dispositivo a basso consumo energetico che consente di dialogare con gli smartphone proprio via Bluetooth senza necessità di avere un'autorizzazione. Lo standard è stato progettato per aiutare gli sviluppatori a lavorare con i beacon e fornire contenuti agli smartphone in base al luogo in cui si trovano gli utenti.

Dal momento che le connessioni Bluetooth hanno un range molto più piccolo rispetto al WiFi e funzionano al chiuso a differenza di GPS, permettono ai rivenditori, agli sviluppatori e alle aziende di individuare con precisione la posizione dell'utente e inviare informazioni pertinenti in base a dove si trovano in quel preciso momento i consumatori. Con Eddystone Google spera che gli sviluppatori siano in grado di creare applicazioni più contestualizzate. Per esempio alla fermata dell'autobus sarà possibile ricevere automaticamente informazioni sugli orari, o far apparire sullo smartphone il codice a barre del biglietto di un evento non appena arrivati nella sede. Eddystone è la risposta di Big G a iBeacon, l'analoga applicazione sviluppata da Apple, ma Google dice che il suo formato è completamente indipendente dalla piattaforma, a condizione che il dispositivo supporti il BLE. Insieme all'applicazione Google fornisce i necessari strumenti agli sviluppatori, in particolare Nearby API e Proximity Beacon API con le quali sarà possibile inviare informazioni ai dispositivi nelle vicinanze dei beacon e tenere sotto controllo il corretto funzionamento dei trasmettitori.

Al momento Eddystone è gratuito e permetterà a Google, anche grazie ai suoi partner, di raggiungere i network già coperti dalla piattaforma rivale iBeacon, migliorando nel contempo i servizi offerti da Google Now.

15 luglio 2015

Fonte: thenextweb.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail