Fastweb

Google Home, chiamate telefoniche e notifiche proattive

Google Web & Digital #google #allo Google, è tempo di "pulizie di primavera" Nelle prossime settimane Google farà sparire l'app Inbox, il riduttore di URL "goo.gl", Allo e Google+
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Google Home, chiamate telefoniche e notifiche proattive FASTWEB S.p.A.
google home le novità dell google i/o 2017
Smartphone & Gadget
Al Google I/O 2017 sono state presentate le nuove funzionalità di Google Home: sarà possibile effettuare le chiamate vocali e ricevere i promemoria

Non solo Android O, realtà aumentata e realtà virtuale, al Google I/O 2017, la conferenza annuale che l'azienda di Mountian View dedicata agli sviluppatori, sono state presentate anche le nuove funzionalità di Google Home. L'assistente vocale è stato lanciato al Google Event di ottobre 2016 e fino a questo momento la diffusione all'interno delle abitazioni è stata piuttosto limitata, anche a causa della disponibilità del dispositivo solo negli Stati Uniti.

 

 

Con il lancio da parte di Amazon del nuovo assistente domestico Echo Show, che dispone anche di uno schermo touchscreen, Big G è stata "costretta" a sviluppare nuove funzionalità che migliorano enormemente Google Home. Sono principalmente tre le funzioni presentate da Google: la possibilità di effettuare chiamate tramite l'assistente domestico, trasformare Google Home in uno speaker Bluetooth e le notifiche e i promemoria sempre attivi. L'assistente domestico è continuamente "in ascolto" per fornire consigli e informazioni agli utenti e ora si potranno creare fino a 4 profili differenti sul Google Home, in modo da riconoscere la voce delle persone che impartiscono gli ordini.

Le notifiche proattive

Uno dei cambiamenti più importanti riguarda sicuramente le notifiche proattive. Finora Google Home aspettava l'input dell'utente per iniziare a funzionare e per rispondere alle richieste, con la nuova funzionalità, invece, sarà direttamente l'assistente domestico a cercare il confronto con le persone. Quando avrà qualcosa da ricordare all'utente, il led della luce presente sopra l'assistente domestico si accenderà e basterà dire "Hey Google, cosa c'è?" per scoprire che tra poche ore ci sarà un appuntamento importante o una cena di lavoro. Le informazioni date all'utente saranno solamente quelle di estrema importanza, in modo da non far perder tempo alla persona. Per Google Home si tratta di un cambiamento molto importante e che va a incrementare notevolmente le funzionalità del dispositivo all'interno dell'abitazione. L'assistente domestico avrà un ruolo proattivo nella gestione delle attività dell'utente e non sarà solamente una figura passiva.  

 

google home novita

 

Fare le chiamate con Google Home

Con il nuovo aggiornamento, Google Home potrà effettuare anche le chiamate. La funzionalità era molto attesa dagli utenti ed è una risposta al nuovo Echo Show di Amazon che implementa la stessa possibilità. Per poter chiamare con Google Home, il contatto dovrà essere salvato all'interno del proprio account Google. L'azienda di Mountain View ha lavorato affinché la telefonata sembri essere effettuata dal telefono e non dall'assistente domestico.

Inoltre, l'assistente domestico riconoscerà la voce degli utenti e quando una persona gli chiederà "Chiama mamma", saprà benissimo quale numero "comporre".

Google Home diventa uno speaker Bluetooth

Google Home diventerà sempre più centrale nella vita delle persone. L'assistente domestico potrà collegarsi tramite la funzione Cast a smartphone, tablet e televisori e mostrare agli utenti contenuti e informazioni sullo schermo. Ad esempio, se si chiederà all'assistente domestico delle indicazioni stradali, si collegherà con lo smartphone e le mostrerà sul display. Lo stesso accade con applicazioni come YouTube e le piattaforme di video in streaming.

 

 

Google Home arriva in nuove nazioni

Presente finora solo negli Stati Uniti, Google Home nei prossimi mesi arriverà anche in Australia, Canada, Francia e Giappone. Per quanto riguarda l'Italia non si hanno notizie a riguardo.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #google home #google i/o 2017 #google #assistente domestico

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.