Google rilancia Hangouts e sfida Slack

Google Hangouts, novitÓ in arrivo

Ecco come si "trasforma" iláservizio di messaggistica
Google Hangouts, novitÓ in arrivo FASTWEB S.p.A.

Negli ultimi anni la società di Mountain View ha concentrato i suoi sforzi nel campo dei servizi di messaggistica, ma non sono stati raggiunti i risultati prefissati. La situazione è piuttosto complicata dato che Allo, l'applicazione per i consumatori, è stata lanciata senza la funzione di cross-platform che gli utenti si aspettavano e i messaggi di testo sul cellulare sono impantanati in una guerra interna con gli operatori di rete. Infine, Hangouts rappresenta la vera sfida decisiva. Google è già riuscita a fare progressi sui primi due fronti, mentre sembra che finalmente anche Hangouts sia pronto per soddisfare le esigenze dei consumatori. La società ha infatti deciso che il servizio debba rappresentare uno strumento di comunicazione aziendale per integrare le applicazioni degli utenti. Hangouts si sta dunque trasformando in un sistema di chat di gruppo come Slack. Come Microsoft, Google ha deciso di lanciare un servizio completo in grado di integrarsi con il resto delle applicazioni.

Nuove funzioni

Hangouts Chat sarà ancora una chat one-to-one compatibile sia con i sistemi operativi Android e iOS che con i diversi browser. Ma la vera novità è rappresentata dall'interfaccia delle chat di gruppo che sono forse la più grande innovazione che la società abbia mai apportato dal lancio del 2013. Le caratteristiche principali di Hangouts Chat fanno leva sui punti di forza di Google. Infatti il servizio è profondamente collegato a Google Docs e Sheets grazie alla possibilità di accedere direttamente ai documenti in questione. Come previsto, la società ha deciso di integrare la funzione di ricerca all'interno dell'app consentendo agli utenti di trovare facilmente i documenti, le persone e file condivisi nella chat. La società di Mountain View sta lanciando anche alcune opzioni per estendere il servizio grazie alle quali gli utenti saranno in grado di creare "script app" per avere i bot di lavoro all'interno della chat stessa permettendo alle aziende di creare applicazioni che si integrano con Hangouts Chat. Google, a tal proposito, ha creato @meet ovvero un bot per permettere agli utenti di fissare incontri e appuntamenti che verranno programmati direttamente su Google Calendar.


Questo servizio sarà in grado di competere con Slack già al momento del lancio? Probabilmente la risposta è no, ma Hangouts potrebbe avvicinarsi molto e rappresentare un prodotto valido per le aziende che utilizzando già altre funzioni Google come Gmail e Google Calendar e non vogliono pagare per Slack. Attualmente il servizio è disponibile solo per le imprese che rientrano nell'Early Adopter Program, ma la società di Mountain View ha fatto sapere che quando verrà lanciato a livello globale alcune delle funzioni saranno esclusive per gli utenti di G Suite.

Miglioramento della videochat

Per quanto riguarda le conference, Hangouts Chat sarà dotato di un aggiornamento per il servizio video denominato Hangouts Meet, un nome che potrebbe causare ulteriore confusione. La società ha fatto sapere che, grazie ai miglioramenti del sistema, il servizio dovrebbe consentire conversazioni d'alta qualità con bassa probabilità di interrompersi durante la conference. La versione più leggera dell'app consente a 30 persone di partecipare alla video-chiamata. Non vi è alcuna necessità di installare un plugin su Chrome o Firefox, mentre sembra esser consigliato per sistemi come Microsoft Edge e Safari di Apple. Google ha deciso anche di rendere più facile il collegamento alle videochiamate in modo che si abbia la possibilità di invitare direttamente gli altri contatti. I clienti aziendali potranno ottenere anche un numero di accesso automatico in modo che basterà selezionare l'icona sul calendario per far partire la chiamata sullo smartphone.

Finalmente la giusta dimensione?

Come detto, inizialmente Hangouts Chat sarà disponibile solo per le aziende che rientrano nel programma di Google "Early Adopter" e non sono ancora resi noti i costi che comporterà il nuovo servizio. Hangouts ha avuto una crisi di identità fin da quando la società ha cercato di rilanciare la funzione assomigliando prima a Google Plus, poi a Google Voice, Project Fi e molto ancora. Probabilmente la società di Moutain View è riuscita a trovare la giusta dimensione concentrandosi su una chat business. Il servizio Hangouts rientrerà nel pacchetto di Google Cloud / G Suite, ma coloro che speravano che avrebbe rappresentato un concorrente valido per Whatsapp o Facebook Messenger rimarranno delusi, nonostante siano state apportate sostanziali modifiche e migliorie.

10 marzo 2017

Fonte: theverge.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail