Fastweb

Gli occhiali "autofocali" mettono a fuoco quello che stai guardando

Smartphone & Gadget #apple #salute L'app Apple Research arriva su iPhone ed Apple Watch Parte dagli USA un'app dedicata alla ricerca di alcuni disturbi medici in collaborazione con gli utenti Apple
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Gli occhiali "autofocali" mettono a fuoco quello che stai guardando FASTWEB S.p.A.
occhiali autofocali
Smartphone & Gadget
Alla Stanford hanno sviluppato degli occhiali "autofocali" che utilizzano fotocamere a rilevamento oculare e sensori di profondità per regolare automaticamente la messa a fuoco secondo necessità

Non importa quanto sia buona la vostra vista, c'è una buona possibilità che questa inizi a peggiorare ad un certo punto della vita. La presbiopia è una forma comune di miopia indotta dall'età, in cui le "lenti" degli occhi diventano rigide e hanno difficoltà a concentrarsi sugli oggetti ravvicinati. Oggi un team della Stanford University ha sviluppato una coppia di specifiche lenti high-tech denominate "autofocali", che utilizzano delle speciali lenti piene di liquido, telecamere con rilevamento della profondità e tecnologia di tracciamento degli occhi, per assicurarsi che tutto ciò che un utente sta guardando rimanga nitido.

La soluzione più basilare per la presbiopia è un paio di occhiali da lettura, ma devono essere tolti per vedere a distanza. Le lenti progressive, che hanno più regioni per la visualizzazione a distanze diverse, possono essere indossati tutto il tempo, ma hanno notoriamente poca attenzione alla zona periferica.

Le autofocali della Stanford sono progettate per risolvere questi problemi. Le lenti del prototipo sono piene di un fluido che reagisce a una corrente elettrica, diventando più sottile e più spesso per modificare la profondità della messa a fuoco secondo necessità.
Vi è anche un sistema di tracciamento degli occhi che rileva dove l'utente sta guardando, e una fotocamera sensibile alla profondità che calcola quanto lontano è un determinato oggetto e ne regola la messa a fuoco di conseguenza.

Credit: Nitish Padmanaban, Stanford

"Più di un miliardo di persone soffrono di presbiopia. Abbiamo creato un paio di lenti autofocali che potrebbero un giorno correggere la loro vista in modo molto più efficace rispetto agli occhiali tradizionali", afferma Gordon Wetzstein, coautore dello studio.

Il team ha testato questi occhiali autofocali su 56 persone affette da presbiopia. I soggetti del test hanno riferito che i nuovi occhiali hanno reso più facile e veloce la lettura e altri compiti, rispetto alle normali lenti progressive tradizionali.

I ricercatori riconoscono di non essere stati loro, ad inventare né le lenti né la tecnologia di eye-tracking, ma sembrano essere i primi a combinare i due in un unico sistema per affrontare i problemi di vista. Altri dispositivi simili hanno utilizzato gli obiettivi speciali con sensori di movimento in modo da cambiare automaticamente quando chi lo utilizza guarda in alto o in basso, mentre altri hanno delle rotelle per consentire la messa a fuoco manuale.

La cosa più vicina alle lenti autofocali della Stanford è un dispositivo dell'Università dello Utah, che utilizza impulsi a infrarossi per misurare la distanza dagli oggetti e regola di conseguenza la messa a fuoco degli obiettivi. Ma questo non rileva il punto in cui l'utente guarda.

I prossimi passi per il team sono di ridimensionare la tecnologia - al momento, sono ingombranti come un visore per la realtà virtuale. Rendendoli più leggeri, più efficienti dal punto di vista energetico e più eleganti potrebbero sicuramente diventare un oggetto di uso quotidiano.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Science Advances.

3 luglio 2019

Fonte: newatlas.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #salute #occhiali

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.