touchscreen virtuale

Glamos, un proiettore con touchscreen virtuale

Un nuovo proiettore con dispositivo touchscreen per offrire il controllo gestuale su qualsiasi display
Glamos, un proiettore con touchscreen virtuale FASTWEB S.p.A.

I touchscreen sono ormai onnipresenti nella nostra vita, ma ci sono alcune cose che potrebbero i diventare ancora un po' più pratiche. Glamos è un piccolo dispositivo che utilizza la tecnologia LIDAR per proiettare una sorta di touchscreen virtuale ovunque sia necessario, trasformando TV o proiettori in schermi giganti controllati dal movimento gestuale, che non necessita quindi di essere effettivamente toccato.

Glamos funziona essenzialmente come il sistema Kinect di Microsoft, utilizza, cioè, la luce per tracciare i movimenti all'interno di un determinato campo. Questo viene fatto tramite LIDAR, un sistema basato su laser che è meglio conosciuto per aiutare i veicoli autonomi a navigare. Sebbene abbiamo visto (e provato) altri dispositivi aggiuntivi che trasformano la TV in touchscreen, Glamos sembra essere molto più pratico, più facile da applicare ad altri dispositivi e può registrare gesti senza dover toccare fisicamente lo schermo.

Inoltre, Glamos è piccolo: misura solo 37 x 27 x 34 mm e pesa solo 17,7 grammi. Utilizzando un modulo a specchio rotante, proietta un campo di rilevamento del movimento che si estende in un semicerchio di 180 gradi fino a 1 m di larghezza. Effettuando rilevamenti 40 volte al secondo, il dispositivo è in grado di rilevare anche movimenti rapidi e tradurli su qualsiasi cosa vi sia collegata.

L'idea è che Glamos sia in grado di registrare i movimenti delle dita e delle mani nell'aria davanti a un grande schermo e tradurle in azioni, come se il dispositivo collegato fosse un reale touchscreen. Quindi, ad esempio, si può giocare ai giochi per mobile sulla TV, navigare su Netflix senza telecomando o scorrere una ricetta senza toccare il tablet con le mani sporche. Glamos si collega a questi display in due modi: il modello base tramite Micro USB, mentre la versione Pro può anche connettersi tramite Bluetooth.

Se tutto ciò vi suona familiare, probabilmente è perché Leap Motion, Bixi e AirBar fanno tutti più o meno la stessa cosa. La differenza è che Glamos funziona con una gamma di dispositivi diversi e l'azienda afferma che la sua copertura è più ampia e si ridimensionerà automaticamente in base al dispositivo a cui è collegato.

Glamos sta attualmente cercando finanziamenti su Kickstarter, dove ha già raccolto circa sette volte di più rispetto al suo obiettivo da $ 10.000 con 37 giorni rimanenti nella campagna. Gli impegni partono da $ 119 per la base o $ 139 per il Glamos Pro. Se tutto va secondo i piani, il dispositivo dovrebbe partire per le prime spedizioni a luglio.

24 gennaio 2020

Fonte: newatlas.com
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail