Fastweb

Il dispositivo renderà più facile agli utenti utilizzare le criptovalute

Sweatcoin sulle Ande Smartphone & Gadget #sweatcoin #criptovalute Sweatcoin, l'app che ti paga per camminare L'app, presente in Italia da pochi giorni, è rapidamente diventata la più scaricata dell'App Store e del Play Store. Promette di "pagare" per i tuoi passi tramite una criptovaluta, ma non è così semplice come sembra
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Il dispositivo renderà più facile agli utenti utilizzare le criptovalute FASTWEB S.p.A.
Foxconn: un telefono-portamonete virtuale dai laboratori Sirin
Smartphone & Gadget
Sirin rilascia un nuovo telefono per tenere al sicuro i propri Bitcoin e semplificarne l'esperienza d'uso

Foxconn Technology Group è cresciuto negli anni fino a diventare un colosso tecnologico e il primo del settore della tecnologia a noleggio, sfornando prodotti best-seller come iPhone, Kindle e PlayStation. Ora sta accrescendo il proprio prestigio per avvicinare le masse alle criptovalute.
Una filiale di Foxconn ha accettato di aiutare a sviluppare e produrre un telefono blockchain.

Il nuovo dispositivo, chiamato Finney, è progettato per facilitare gli utenti nella conservazione e nell'utilizzo sicuro di monete digitali come Bitcoin e i servizi correlati.
Milioni di persone hanno già acquistato Bitcoin, ma relativamente poche li utilizzano realmente per le transazioni quotidiane. Per prevenire furti, i possessori devono tenere le monete in apposite memory stick fino al momento della necessità, dovendo così ricordare nomi utente e password che spesso contengono decine di caratteri.

Con l'attuale esperienza d'uso degli utenti, "il mercato di massa non riuscirebbe mai a comprenderne l'utilizzo", ha detto in un'intervista l'amministratore delegato di Sirin, Moshe Hogeg. "Non ci sono speranze che mia madre possa capire come usare Bitcoin, nonostante mia madre sia una intelligente".

Sirin nel solo mese di dicembre ha raccolto 158milioni di dollari per il progetto, da sommare ad altri 70 raccolti in precedenza. Il telefono dovrebbe essere pronto per ottobre. Sirin ha previsto di vendere il prodotto in otto nuovi negozi, situati nelle relative otto città con la comunità "cripto" più attiva, come Vietnam e Turchia. Hogeg non ha nascosto la speranza che il prodotto venga poi venduto successivamente anche dai gestori di telefonia mobile.

Ad oggi sono state pre-ordinate più di 25.000 unità, ha comunicato la società. L'obiettivo di Sirin è quello di spedire dalle 100.000 a qualche milione di unità nell'arco dell'anno.
Il dispositivo cerca di integrare tutti i tipi di token e permetterà ai possessori di acquistare su siti criptati come Overstock o Expedia, convertendo denaro nei token specializzati se necessario. Gli utenti potranno anche attivare il proprio Wi-Fi mentre si spostano per essere pagati in token da altri utenti che necessitano di una rete wireless.

Questione di Sicurezza

Sirin ha annunciato che il Finney avrà una sezione dedicata separata in cui gestirà tutti i servizi relativi alle monete che dovrà essere attivata con un interruttore fisico. Invece di chiavi di (in)sicurezza o password complesse, Sirin preferisce che gli utenti possano verificare la loro identità con una scansione dell'iride, un'impronta digitale o un semplice codice di sblocco.

Mentre l'architettura del telefono sembra sicura, il rischio è che i ladri rapiscano i possessori di Finney per accedere ai portafogli con la forza, dice Matt Suiche, fondatore del servizio di fornitura di sicurezza Comae Technologies.
"Sembra che il design del telefono sia stata fatto apposta per distinguersi visivamente dagli altri, per renderlo più attraente agli occhi dei possibili acquirenti" dice Suiche in una email, "Ma questo permette anche di identificare prima i possibili obiettivi per un furto".

Sirin, la cui sede è in Svizzera, vorrebbe concedere in licenza l propria tecnologia dislocandone ad altri produttori di telefoni, così da creare degli accordi per cui il prezzo potrebbe scendere a 200$ contro i 1000$ di partenza.

"Penso di portarlo a un livello di telefono di massa in un mondo in cui ormai l'innovazione nel campo della telefonia è satura e morta", ha detto Hogeg. Ha confermato anche di essere in trattativa con due produttori più piccoli e con un fornitore molto grande. Sirin è in trattativa con Huawei Technologies Ltd. Ha riferito Bloomberg. Da Foxconn si sono rifiutati commentare in merito.

"per fare in modo che la base di utenti possa crescere, è necessario lavorare su soluzioni che siano compatibili con l'hardware esistente e concentrarsi su un ampio spettro di utenti.", ha affermato in una email Lucas Nuzzi, Analista di Digital Asset Research.

Sirin spera di raggiungere il mercato di massa prima di suoi diretti competitors come Zippie e BitVaul. Zippie, con un'offerta iniziale di 30 milioni di dollari a febbraio, è stato creato da un team di dieci persone che provenivano da Nokia e Jolla, una società di sistemi operativi mobili. L'avvio inoltre concederà in licenza il software ai produttori di hardware, ha dichiarato il fondatore Antti Saarnio. BitVault invece ha già spedito in Asia alcune unità per la valutazione di applicazioni militari e l'idea è quello di spedire il proprio blockchain direttamente ai consumatori, ha affermato Hein Marais, CEO di Maker Embedded Downloads.

Resta da vedere se Sirin riuscirà a trasformare questo prodotto in un blockbuster. Alcune delle precedenti imprese di Hogeg non ebbero vita lunga. Inoltre c'è da dire che molte persone non usano ancora blockchain o cripto valute, Solo l'8% degli Americani infatti ha investito in token digitali secondo la stima del sito Finder.

Il mercato della telefonia inoltre è uno dei più ostici, ma Hogeg sembra deciso: "Voglio migliorare l'esperienza personale dell'utente", ha affermato. "Alla fine se guardiamo alla Muraglia Cinese, è iniziata con un ragazzo che prendeva un piccolo mattone e lo metteva in un punto. E poi un altro e un altro. Possiamo farlo passo dopo passo."

9 aprile 2018

Fonte: bloomberg.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #bitcoin #criptomonete #foxconn #cellulare

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.