Fastweb

Find 7 e gli altri, storia e prodotti di Oppo

Applicazione vetro su display dello smartphone Smartphone & Gadget #smartphone Vetro protettivo per lo smartphone: serve ancora? Se fino a qualche anno fa erano indispensabili, oggi le protezioni per il vetro del display dello smartphone possono anche essere evitate
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Find 7 e gli altri, storia e prodotti di Oppo FASTWEB S.p.A.
Oppo
Smartphone & Gadget
Fondata in Cina nel 2004, è tra i maggiori produttori cinesi di smartphone. Scopriamo insieme i segreti di Oppo

Inizialmente erano considerate delle copie, più o meno scadenti, degli smartphone di "marca". Chiamati dispregiativamente chinafonini, non erano esattamente ben visti dai "cultori" degli smartphone di qualità e di fascia alta ed erano ritenuti un ripiego economico rispetto a brand più conosciuti e qualitativamente apprezzati. Con il passare del tempo, però, i produttori cinesi di smartphone e telefonini sono riusciti a costruirsi una reputazione migliore. Merito di case come Oppo, capaci di progettare e lanciare sul mercato terminali di assoluta qualità - sia sul versante estetico, sia sul versante dei materiali utilizzati - a prezzi più bassi rispetto ai concorrenti più rinomati.

Oggi Oppo è una dei principali produttori di smartphone al mondo. In Europa e in Nord America sta pian piano scalando le posizioni della graduatoria relativa ai telefonini più venduti, mentre in Cina ha superato anche Apple ed è ora tra i primi tre nell'immenso mercato asiatico. In rapida crescita anche le vendite in India: in quello che è il mercato attualmente più interessante da un punto di vista commerciale, Oppo continua a veder crescere la propria fetta.

Linea smartphone Oppo

Un successo tutt'altro che casuale: anche se per anni Oppo è rimasta un po' nell'ombra, il produttore cinese ha investito con forza e convinzione in ricerca e formazione. Ciò ha permesso agli smartphone targati Oppo di infrangere diversi "record" mondiali. L'Oppo Finder, ad esempio, è stato il telefonino più sottile al mondo per diversi anni: uscito nel 2012, ha uno spessore di appena 6,65 millimetri. Gli Oppo N1 e N3, invece, sono stati i primi smartphone dotati di una fotocamera rotante: in questo modo non c'è bisogno di montare due sensori fotografici, ma ne basta uno sia per fare foto panoramiche, sia per fare selfie.

Restando in ambito fotografico, Oppo si è distinta anche sul versante dei megapixel. Il Find 7, per lungo tempo uno dei dispositivi di punta del produttore cinese, è stato il primo a montare un sensore fotografico da 50 megapixel. Un vero e proprio record assoluto, tenendo conto che anche moltissime fotocamere reflex oggi in commercio montano un sensore di "appena" qualche decina di megapixel.

 

 

L'attività di ricerca, però, si è concentrata anche su altri settori. Dai laboratori Oppo, ad esempio, sono nate le tecnologie VOOC e PI: la prima è la ricarica veloce montata esclusivamente dai dispositivi del produttore cinese; la seconda è la suite di software deputati al "trattamento" e al rendering delle immagini e delle foto scattate con gli smartphone Oppo.

Oltre il telefonino

Il marchio Oppo non è legato in esclusiva alla produzione e commercializzazione di smartphone. Il brand cinese, a ben vedere, è entrato in questo settore solo dopo aver testato le proprie capacità progettuali e produttive in molti altri settori. Oppo viene fondata nel 2004 a Dongguan, nel distretto produttivo cinese del Guangdong con l'obiettivo di rivoluzionare il settore dei riproduttori di contenuti multimediali. I primi dispositivi a uscire dalla linea produttiva Oppo sono dei lettori mp3 piccoli e versatili, che riscuotono grande successo tra i teenager cinesi. Successivamente vengono lanciati sul mercato media player portatili, lettori di e-book, televisori con display LCD e lettori DVD, ma è grazie ai lettori Blu-ray che Oppo sfonda anche sul mercato internazionale.

 

Lettori Blu-ray Oppo

 

Lo sbarco nel settore degli smartphone, come accennato, avviene nel 2008, ma i primi dispositivi sono pensati e realizzati per il mercato cinese. Solo nel 2012 Oppo inizia ad espandere i propri orizzonti commerciali al di fuori dell'Asia, iniziando a progettare dispositivi dotati di maggior appeal internazionale.

 

21 marzo 2014 (aggiornato il 14 aprile 2017)

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #oppo #storia #smartphone

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.