Fastweb

Evita l'ingorgo con Waze e risparmia sul prezzo della benzina

google maps Smartphone & Gadget #google maps #trucchi I trucchi per Google Maps Google Maps è una delle applicazioni più utilizzate dagli utenti: ecco alcuni trucchi e consigli per utilizzarla al meglio
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Evita l'ingorgo con Waze e risparmia sul prezzo della benzina FASTWEB S.p.A.
Waze
Smartphone & Gadget
Waze è un navigatore social aggiornato direttamente con le segnalazioni degli utenti. In questo modo eviterai gli ingorghi e risparmierai anche sul prezzo della benzina

Non che ce ne fosse bisogno, in effetti. Un altro navigatore per smartphone, in un panorama già di per sé affollato e molto competitivo, poteva anche sembrare superfluo. A meno che non si decide di fondere le funzionalità di un "normale" navigatore per auto con quelle di un social network. Nasce più o meno così Waze, metà navigatore e metà social creato nel 2008 in Israele e acquistato nel 2013 da Google per (l'allora) cifra record di 1 miliardo di dollari.

Un'acquisizione fondamentale per lo sviluppo di Google Maps e l'affermazione di Big G anche nel settore dei navigatori per smartphone. Capire come funziona Waze, infatti, ha permesso alla società di Mountain View di integrare all'interno della sua app di navigazione servizi e funzionalità molto apprezzati dagli utenti. A differenza di moltissime altre occasioni, però, i vertici di Google decidono di non inglobare Waze all'interno del loro prodotto, ma di mantenere le strade dei due navigatori per smartphone separate.

Gli utenti Android e iOS (ma anche chi naviga da computer con un normale browser) possono dunque sfruttare le funzionalità di questo navigatore social e sapere, sempre e comunque, quale strada prendere per evitare gli ingorghi, incidenti stradali e autovelox e arrivare a destinazione senza patemi d'animo.

 

 

Che cos'è Waze

Come accennato in più occasioni, Waze è un navigatore per smartphone che integra al suo interno funzionalità tipiche di una piattaforma social. Ciò vuol dire che gli utenti possono creare un loro profilo, interagire tra loro, fare segnalazioni sullo stato del traffico e le condizioni stradali e conoscere in tempo reale il percorso più breve e veloce. Una partecipazione incentivata attraverso la gamification: man mano che forniscono informazioni utili agli altri utenti – come potrebbe essere la presenza di un autovelox mobile su una strada statale – si ricevono dei punti che permettono di salire via via di livello. In questo modo è possibile acquisire notorietà e autorevolezza tra gli utenti e far sì che le proprie segnalazioni siano sempre tenute in considerazione.

Come funziona Waze

Così come la raccolta dei dati e delle informazioni sulle condizioni stradali e la presenza di autovelox in strada è affidata al crowdsourcing, anche lo stato del traffico è "fornito" dagli utenti iscritti a Waze. Sfruttando il modulo GPS dello smartphone e la velocità tenuta sulle strade di tutto il mondo, l'app è in grado di valutare se in un determinato tratto il traffico scorra normalmente o se ci siano problemi di sorta. A seconda della velocità di crociera, inoltre, Waze valuta anche la gravità dell'eventuale ingorgo. I dati raccolti saranno sia visualizzati sulla mappa, sia utilizzati dall'app per scegliere la strada più veloce per giungere a destinazione.

 

 

Come usare Waze

Se le funzionalità "standard" (come lo stato del traffico) sono alla base del successo di Waze, il vero punto di forza del navigatore social è rappresentato dalla sua capacità di fornire agli utenti informazioni sempre aggiornate e affidabili. Insomma, forza di Waze sta nella sua capacità di coinvolgere gli utenti e farli partecipare alla "vita" della community.

Per entrarne a far parte sarà necessario, ovviamente, scaricare Waze sul proprio dispositivo mobile (compatibile sia con iOS sia con Android) e, dopo averlo installato, creare un profilo personale completo di tutti i dati. Per facilitare la procedura, Waze dà la possibilità di effettuare il social login e sincronizzarsi con il profilo Facebook personale. Completata questa prima fase "burocratica" si avrà accesso all'interfaccia principale di Waze: dopo aver concesso le autorizzazioni per accedere alla geolocalizzazione, l'app mostrerà la nostra posizione su una normale mappa digitale.

Le peculiarità di Waze, però, sono altre: impostando un indirizzo di residenza e l'indirizzo di lavoro, sarà possibile ottenere le indicazioni stradali in maniera veloce e immediata, semplicemente premendo un pulsante nel menu principale dell'app. Inoltre, sincronizzando il proprio calendario con Waze, sarà possibile impostare delle "scorciatoie" per ottenere le indicazioni più in fretta e risparmiare tempo.

Premendo sull'icona arancione presente in basso a destra si avrà accesso al menu delle segnalazioni: 11 icone colorate che consentiranno di segnalare alla community la presenza della polizia o di un autovelox, una strada chiusa o pericolosa, un incidente ed eventuali errori presenti nella mappa. Non manca, poi, lo strumento per segnalare i prezzi della benzina: in questo modo, se qualcuno è alla ricerca di carburante a basso costo potrà trovarlo senza difficoltà.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #waze #google maps #navigatore

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.