Essential

Essential, la startup di Andy Rubin, Ŕ "essenzialmente" morta

Dopo tre anni di prodotti presentati e mai realizzati, la startup che avrebbe dovuto rivoluzionare il mondo degli smartphone Ŕ praticamente fallita
Essential, la startup di Andy Rubin, Ŕ "essenzialmente" morta FASTWEB S.p.A.

Essential, la startup fondata da Andy Rubin per la produzione di nuovi smartphone, è morta. Oggi la società ha annunciato con un post sul proprio blog la chiusura dei battenti, affermando che "non c'è un percorso chiaro per consegnare il nuovo smartphone", di conseguenza la società avrebbe "preso la decisione di interrompere le operazioni e chiudere Essential".

Essential è stata la prima società di Andy Rubin dopo il suo precedente impiego in Google, dove ha guidato lo sviluppo di Android, portando il sistema operativo dal nulla ad essere oggi il più popolare al mondo. Essere "il padre di Android" ha significato che le società di capitali di rischio hanno avuto piena fiducia in lui, quando ha deciso di lasciare Google per formare una nuova società. Essential era valutata 1,2 miliardi di dollari prima ancora di vendere un singolo prodotto.

Essential ha finito per rilasciare un singolo smartphone, l'Essential Phone, nel 2017, insieme a due accessori modulari: una fotocamera a 360 gradi da 200 dollari e un jack per cuffie da 150 dollari. Da allora, l'azienda ha semplicemente sospeso e cancellato i prodotti in fase di sviluppo.
Essential progettava di vendere un dock di ricarica per Essential Phone, ma questo prodotto non è mai rilasciato. Oltre al telefono, la società ha annunciato un display intelligente chiamato "Essential Home" e un nuovo sistema operativo intelligente chiamato "Ambient OS", ma né l'hardware né il software si sono mai materializzati.

La società ha anche annullato un sequel dell'Essential Phone nel 2018. Per il 2019 aveva rilasciato indizi su "Project Gem", uno smartphone super-sottile a forma di un telecomando TV, che sembrava mancasse di compatibilità con la maggior parte delle app sul mercato. Con l'annuncio di oggi, anche l'uscita del telefono Gem è da dimenticare.

Con l'annullamento di tutti questi prodotti, Essential è stata catastrofica anche nelle pubbliche relazioni. Essential Phone venne ritardato rispetto alla data di lancio originale e, quando finalmente arrivò il momento di accettare pagamenti e spedire il telefono, la società fallì il lancio. Essential inviò quindi una bizzarra e-mail di ritardo nell'elaborazione dei pagamenti ad alcuni clienti chiedendo loro di inviare tramite e-mail le scansioni delle proprie carte d'identità, e accidentalmente inoltrò tali informazioni personali a molti  altri clienti che avevano acquistato gli Essential Phones. La mossa fu una delle peggiori di tutti i tempi, e Rubin definì l'errore "umiliante" in un post sul blog.

Restare nel business è difficile, quando non si rilasciano prodotti. Due mesi dopo il lancio dell'Essential Phone, Andy Rubin si congedò da Essential per "motivi personali" e, allo stesso tempo, sono apparsi sulla stampa i primi resoconti sulla cattiva condotta sessuale ai tempi in cui era in Google. Ulteriori dettagli in merito furono rivelati dal New York Times, che affermava che le affermazioni risultavano "credibili" e furono ciò che portò alle dimissioni di Rubin da Google e alla fondazione di Essential. Il Times rivelò inoltre che a Rubin vennero offerti oltre 200 milioni di dollari per lasciare Google.

La cattiva gestione dell'Essential Phone fece il resto. Le vendite non decollarono e il dispositivo da 700 dollari ottenne un calo dei prezzi a 500 dollari solo due mesi dopo il lancio. Un mese dopo, il telefono scese a 400 dollai e per arrivare al prezzo finale di 224 dollari.  A maggio 2018, la società venne messa in vendita, ma non si fece avanti nessun acquirente.

Nel suo post sul blog di chiusura, Essential ha dettagliato ciò che è rimasto del progetto del telefono Gem e ha mostrato alcune funzionalità dello smartphone ormai finito nel dimenticatoio. Proprio come nella versione precedente, ci sono alcune app integrate che sembrano funzionare sul display super-sottile, ma non è chiaro come il telefono potrebbe funzionare con qualsiasi altro tipo di ecosistema di app.

Newton Mail, un'app di posta elettronica acquistata da Essential un anno fa, verrà chiusa il 30 aprile. L'aggiornamento di sicurezza di febbraio per Essential Phone è l'ultimo aggiornamento del sistema operativo che il dispositivo riceverà dalla società, anche se l'azienda è stata così gentile da lasciare una stringa di codice su GitHub per la comunità di hacking Android che vogliano produrre ulteriori aggiornamenti.

13 febbraio 2020

Fonte: arstechnica.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail