La finta app di Pornhub che prende in ostaggio gli smartphone

Ecco il ransomware nascosto nella finta app di Pornhub

L'app scarica un ransomware che si impossessa dei dati presenti nel dispositivo e chiede un riscatto di 100 dollari
Ecco il ransomware nascosto nella finta app di Pornhub FASTWEB S.p.A.

Una nuova minaccia per tutti coloro che possiedono uno smartphone si aggira nei vari app store. Si tratta di una finta applicazione di Pornhub che installa sui dispositivi dei malcapitati un ransomware che blocca lo smartphone. Per ritornare in possesso dei dati sottratti bisogna versare un riscatto pari a 100 dollari in Bitcoin.

Questa nuova tipologia di ransomware è stata recentemente scoperta da ESET, società di cybersicurezza irlandese che ha lanciato subito l'allarme mettendo in guardia i fruitori di contenuti pornografici via mobile.

Visto il caos generato, Pornhub ha comunicato che la sua applicazione ufficiale non è scaricabile sul Play Store ma solo attraverso il sito Internet.  L'azienda ha anche chiesto agli utenti di disabilitare il controllo sull'installazione di applicazioni provenienti da terze parti sconosciute.

23 febbraio 2017

La Redazione
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail