DJI svela i suoi visori FPV: Sali a bordo del tuo drone

Ecco i visori FPV di DJI

I visori DJI ti permettono di vedere cosa il tuo drone sta vedendo, come se ci fossi dentro
Ecco i visori FPV di DJI FASTWEB S.p.A.

Per chi possiede un DJI Mavic Pro, serie Phantom 4 o Inspire, c'è oggi un nuovo modo di entrare nella "cabina di pilotaggio" del velivolo.  La compagnia ha annunciato la disponibilità a breve dei propri Visori DJI, che fra le altre cose permetteranno di indirizzare il drone attraverso il movimento della propria testa.

Come gli altri sistemi FPV (visione in prima persona), i visori avranno uno schermo che permetterà di visionare in tempo reale cosa vede il drone attraverso una speciale camera situata all'interno. Il tutto è possibile bypassando il controller e si riceverà l'immagine con una latenza minima di 110 millisecondi.

Ognuno dei due schermi del visore ha una risoluzione di 1920x1080p. Come sottolinea DJI, questo permette una quantità di pixel equivalente a più del doppio di un normale schermo 2K e sarà come vedere uno schermo di un cinema di 216-inch da circa 3 metri. Gli utenti potranno inoltre scegliere di passare da una frequenza di fotogrammi di 720p/60fps a una di 1080/30fps.

Gli schermi potranno essere inoltre facilmente rimossi, permettendo a chi lo usa di guardare il proprio drone dal basso (o da altre prospettive rendendosi quindi conto di cosa succeda intorno realmente), senza dover rimuovere interamente il visore. Funzioni come ActiveTrack, TapFly, Terrain Follow, Cinematic Mode e Tripod Mode, in ogni caso, saranno accessibili senza dover far ricorso all'utilizzo del proprio smartphone. Una tastiera a lato del visore permetterà infatti di scorrere fra queste modalità, prendendone visione attraverso un menù che apparirà direttamente sugli schermi del visore.

Oltre questo, usando un OcuSync con sistema di trasmissione senza fili, è possibile per due settaggi del visore ricevere simultaneamente i video da un singolo Mavic Pro. Come già detto sarà possibile, usando la funzione Head Tracking, controllare le traiettorie del drone attraverso i movimenti della testa, infatti inclinando la testa verso sinistra questo andrà a sinistra e stessa cosa per la destra, mentre per fermarlo basterà raddrizzarla.

Alternativamente è anche possibile semplificare il controllo della camera bilanciata del drone usando i movimenti della testa. In questo caso il controllo manuale sarà ancora utilizzato per guidare, così da rendere possibile il controllo del drone in caso ci fosse un'altra persona diversa che indossa il visore.

Una carica completa della batteria potrebbe sostenere un'azione di sei ore. Come aggiunta inoltre il visore può anche essere usato, tramite il suo ingresso HDMI, per guardare film o giocare ai videogiochi.

La spedizione dei visori JDI dovrebbe essere possibile dal 20 maggio 2017 e il costo sarà di 449 dollari.

26 aprile 2017

Fonte: newatlas.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail