allungare vita smartphone

Ecco alcuni modi per ridare vita allo smartphone

La vita degli smartphone ha una durata molto breve, mai superiore ai ventiquattro mesi. Ecco alcuni consigli per allungare la vita del vecchio smartphone
Ecco alcuni modi per ridare vita allo smartphone FASTWEB S.p.A.

Nei prossimi anni gli smartphone avranno una vita molto più lunga: con la morte della Legge di Moore e con l'accordo della Semiconductor industry association gli sforzi delle aziende si concentreranno sull'ottimizzazione e sullo sviluppo di applicativi più efficienti e meno "esosi" dal punto di vista della potenza di calcolo. Fino a quel momento, però, i device mobile sono destinati ad avere una vita piuttosto breve: ad appena un anno dal lancio iniziano ad accusare rallentamenti e anche le applicazioni più leggere subiscono gli effetti nefasti dell'invecchiamento dell'hardware.

 

smartphone vecchi

 

In realtà, pochi sanno che utilizzando delle applicazioni ad hoc è possibile ottimizzare l'uso di un vecchio smartphone, migliorando la velocità d'esecuzione e allungando temporaneamente la sua aspettativa di vita. Eliminando alcune applicazioni o sostituendole con alcune più leggere, si può liberare dello spazio sia nella memoria RAM sia nella memoria Flash dello smartphone. Però, nel caso in cui il vecchio smartphone non sia più recuperabile, è possibile destinarlo ad altri utilizzi. Negli ultimi mesi sono nate diverse iniziative per trasformare il dispositivo mobile in una videocamera di sicurezza. Olmose, ad esempio, è un progetto lanciato sulla piattaforma di crowdfounding Kickstarter, che mira a utilizzare lo smartphone per la protezione e la sicurezza della propria casa.

Trasformare il proprio smartphone in una videocamera di sicurezza

 

 

Molto più di una semplice videocamera per la sicurezza della propria abitazione, Olmose è un progetto lanciato da una startup belga per continuare a sfruttare un vecchio smartphone. Oltre al dock dove sistemare lo smartphone, Olmose mette a disposizione un'applicazione per impostare le diverse funzionalità: dalla sicurezza della propria abitazione, al monitoraggio degli animali domestici fino all'assistenza durante gli acquisti, grazie ai suggerimenti sui migliori negozi dove risparmiare. Olmose ha lanciato una prima campagna di raccolta fondi su Kickstarter che però non ha raggiunto l'obiettivo minimo. Dopo alcuni giorni lo staff dell'azienda ha riproposto sulla piattaforma di crowdfounding una nuova raccolta, con obiettivi diversi e nuove funzionalità.

 

 

Un'altra applicazione che permette di trasformare il vecchio smartphone in una videocamera IP è Camio, sviluppata da un ex dipendente di Google e che permette di tenere sempre sotto controllo la sicurezza della propria abitazione. Sfruttando il SoC, la fotocamera e i sensori di movimento del vecchio smartphone, monitora la situazione nella casa e avverte l'utente in caso di movimenti strani.

Cancellare le app inutili

 

Facebook lite

 

Molto spesso per poter continuare ad utilizzare il vecchio smartphone è necessario disinstallare alcune applicazioni che appesantiscono il processore del device. Una delle app più utilizzate dagli utenti di tutto il mondo è Facebook, usata per poter accedere al proprio profilo personale: in pochi sanno che esiste una versione dell'applicazione più leggera e sviluppata appositamente per gli smartphone poco performanti e per i paesi in via di sviluppo. Con Facebook Lite sarà possibile utilizzare il social network anche da uno device datato.

Eliminando i bloatware, inoltre, si potrà recuperare spazio prezioso sulla memoria d'archiviazione e liberare la memoria RAM

Greenify

 

greenify app

 

Uno dei problemi più gravi del vecchio smartphone sono le applicazioni che restano funzionanti in background e che continuano a consumare sia la batteria sia lo spazio nel processore. Con Greenify, applicazione che monitora il consumo energetico delle varie applicazioni installate sullo smartphone, tutto questo apparterrà al passato. Ogni utente, controllando le statistiche offerte dall'applicazione, può decidere di bloccarne l'esecuzione e di liberare spazio per l'utilizzo di altre app. Tramite il menu delle Impostazioni si potrà scegliere quali applicazioni ibernare e quali invece cancellare definitivamente dalla memoria del device.

Permessi di root

Se si ha la possibilità di ottenere i permessi di root si potrà personalizzare a proprio piacimento lo smartphone, ottimizzandone le funzionalità e allungandogli la vita. Infatti, l'utente potrà impostare a proprio piacimento quali applicazioni lanciare all'accensione del device e quali, invece, ibernare. In questo modo, il vecchio smartphone potrà continuare a vivere ancora per un po' di tempo.

copyright © CULTUR-E
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail